Anonimo
Anonimo ha chiesto in Scienze socialiStudi di genere · 2 mesi fa

Esperienza sessuale più strana?

Qualcuno se la sente di raccontare la sua esperienza più strana a letto?

2 risposte

Classificazione
  • 2 mesi fa
    Risposta preferita

    Era una notte buia e tempestosa. Scusate l’incipit insolito e originale, mi è venuto in mente così, di getto. Dicevo che, in una notte senza luna, era in corso un temporale, io ero solo nella mia stanza d’albergo di terz’ordine e all’improvviso, mentre stavo per assopirmi, la finestra della camera si spalanca e sento una voce femminile, tremante ma chiara, esclamare “Straniero, alzati e cammina! Stanotte si scópa!”. Temendo di avere sognato, mi alzo, richiudo la finestra e torno a letto, quando la stessa voce mi grida “e àlzati, càzzo! Ti sto aspettando!”.

    Cerco allora di capire da dove proviene quella voce. Riapro la finestra, mi sporgo e scorgo giù, nella strada lucida di pioggia, una figura bianca, una donna dai lunghi capelli biondi sciolti dietro le spalle, che ha il volto alzato verso di me e mi fa un cenno inequivocabile, con una mano chiusa a pugno che fende l’aria davanti a lei. Sconcertato, nonché già con i capelli fradici, faccio per richiudere la finestra, quando lei riprende, insinuante: “Eddài, troviamoci alla stanza 69!”.

    “Lo ha fatto ancora, quella maiàla della Rosi!” sento esclamare la mattina dopo la padrona dell’albergo, mentre faccio colazione con caffè bruciato e un cornetto imbalsamato cavato dal cellophane. Tendo l’orecchio: sta parlando con sua figlia. “L’altra notte si è scopàta il tizio di Genova! Di questo passo, l’albergo diventerà una casa d’appuntamenti!”. Finisco il caffè, fa veramente schifo, ma sulle labbra ho ancora il gusto pieno della Rosi.

  • Anonimo
    2 mesi fa

    Non ho fatto mai niente di strano          

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.