Irene ha chiesto in Scienze socialiSociologia · 2 mesi fa

Perché talvolta si ama una persona e talvolta la si odia?

Se odio = invidia

e invidia = ammirazione (ostile),

allo stesso modo in cui

amore = ammirazione, stima,  

perché talvolta la'"ammirazione" per una persona prende la via dell'odio (o dell'invidia), mentre altre dell'amore (e della stima)?  

Nell'odio e nell'amore si attivano le stesse aree cerebrali. 

Odio e amore, in un certo senso, sono due punti diametralmente opposti di un cerchio. 

Non sono però sentimenti opposti (ho detto "di un cerchio"), dimostrazione può essere il fatto che si può amare ed odiare allo stesso tempo una persona. 

Qualcuno dice che odiamo chi incarna le parti ripudiate del nostro sé, e amiamo chi personifica quelle parti di noi invece accettate e apprezzate. 

In questo senso, l'amore sarebbe sempre "amore per il simile"... ma anche l'odio, (sarebbe "odio per il simile")...

..Potete chiarirmi le idee? 

Grazie.

4 risposte

Classificazione
  • ept
    Lv 7
    2 mesi fa
    Risposta preferita

    chiarire? tutto ben chiaro. il concetto del cerchio è corretto.

    Nella sua semplicità raffigura esattamente la realtà nel suo dinamismo connesso ai nostri desideri.

    Noi siamo un punto che si muove nel cerchio. Il movimento è dato dai nostri bisogni ( desideri) del momento.

  • Ya
    Lv 7
    2 mesi fa

    perché nell'"amore" si vuole qualcosa in cambio, corrispondenza dell'amore, e quindi quando non la si ottiene diventa odio.

  • Anonimo
    2 mesi fa

    Ma tutte ste pipppe mentali?????

  • Anonimo
    2 mesi fa

    Quando amo una persona mi può far incazzarē ma non la odio    

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.