Anonimo
Anonimo ha chiesto in Società e cultureReligione e spiritualità · 4 mesi fa

Voi pensate che il cristianesimo sia le religione imperante nel mondo occidentale?

O magari che lo sarà l'islamismo per i più salviniani? Assolutamente sbagliato. Una religione è fatta di precetti e di dogmi incriticabili, di dogmi su cui non si può dire nulla di opposto e di contrario altrimenti si viene guardati male oppure puniti. A me sembra che cattolicesimo e islamismo siano criticati e criticabili quindi non sono più una religione accettata da tutti. Quindi cosa è al giorno d'oggi che non si può criticare per nessun motivo altrimenti si rischia addirittura il carcere? La democrazia.

Ebbene si, la democrazia è la religione del 21esimo secolo. Guai seri a criticarla altrimenti sei un fascista e se la critichi troppo rischi di fare apologia di fascismo e diventa reato. 

Con questo non voglio dire che il fascismo è meglio della democrazia solo che la democrazia è la nostra nuova religione, il parlamento è il tempio e i parlamentari i suoi ministri con a capo il presidente delle repubblica come il papa è a capo della chiesa cattolica

3 risposte

Classificazione
  • 4 mesi fa

    Cristianesimo e cattolicesimo sono due cose differenti e la religione non deve imperare, ma aiutare e sostenere i fedeli nel loro progresso per tornare alla presenza di Dio.

    Per me non devono esistere dogmi, Dio non ci vuole ignoranti ed obbedienti senza capire il perchè o non cresceremmo in consapevolezza spirituale, i dogmi sono una scappatoia per chi non sa dare spiegazioni a ciò che non conosce o non ha capito di una dottrina.

    Le dottrine certamente non vanno criticate, si possono guardare con spirito critico che è una cosa diversa, per accertarsi che non siano frutto di deduzioni umane, ma una volta che sono comprese o si accettano o si rifiutano ed in entrambi i casi vi saranno delle conseguenze, benedizioni per l'obbedienza, proplemi a causa della disobbedienza.

    Dio avvisa sempre ed è chiaro, i tiepidi verranno vomitati dalla sua bocca. 

    Una religione non è vera perchè l'accettano tutti, i veri cristiani sono sempre stati pochi, ma erano i santi di Gesù Cristo, coloro che si convertirono nonostante tutto, contro la maggioranza senza temere le persecuzioni perchè la loro era certezza, non solo credenza.

    La democrazia è solo di facciata, in realtà la libertà e il governo del popolo sono illusori, non esiste vera libertà di espressione e neppure di pensiero visto l'estremo condizionamentoi del pensiero unico globale attuato con varie forme manipolatorie, ne è l'esempio eclatante tutta la disinformazione sulla "presunta" pandemia.

    E qui mi fermo perchè non è la sede per un comizio politico, una cosa la so per certa, che grazie al vedere più chiaramente tutte le cose da un punto di vista spirituale e potendo contare sulla guida dello Spirito Santo, non sono preoccupato e non me la prendo più di tanto.

    So che Dio Padre vive e non gli sfugge nulla di ciò che accade e preserverà sempre coloro che si sforzano sinceramente di fare la Sua volontà, che Gesù Cristo tornerà al momento opportuno per governare su questo mondo tramite una giusta ed equa teocrazia, la miglior forma di governo esistente.

    Giovanni, leggo sempre con piacere le tue risposte ed è comprensibile che ci sia molto e che ci accomuna come cristiani ed alcune cose su cui , per ora non concordiamo, hai comunque il mio like.

    Mi piacerebbe approfondire con te al di fuori di Answers, una cosa sola desidero mostrarti che riguarda l'autorità di Pietro ed il cattolicesimo.

    Al di la della Storia secolare che vede la nascita del cattolicesimo romano molto distante da Pietro, rimango sulle scritture per spiegare quanto segue:

    La Chiesa di Gesù Cristo fu stabilita da Lui durante la Sua missione terrena chiamando le persone a far parte della struttura ecclesiastica:

    Efesini 4:11

    Ed è lui che ha dato gli uni, come apostoli; gli altri, come profeti; gli altri, come evangelisti; gli altri, come pastori e dottori, 12 per il perfezionamento dei SANTI, per l'opera del ministerio, per la edificazione del corpo di Cristo.

    A presiedere la chiesa protocristiana, che non era ancora universale, poichè i gentili non erano ancora stati raggiunti dalla buona novella, e nemmeno le genti chiamate da Gesù le altre pecore che avrebbero udito la Sua voce, non degli Apostoli, ma la Sua personale, chiamò Pietro con due consiglieri in Giacomo e Giovanni.

    Pietro ricevette le chiavi sul monte della trasfigurazione da Mosè ed Elia, (Matteo 17:1:8) su istruzioni che Gesù ricevette dal Padre quando gli conferì direttamente il Sacerdozio di Melchisedec.

    Ebrei 5:4-6

    4 E nessuno si prende da sé quell'onore; ma lo prende quando sia chiamato da Dio, come nel caso d'Aronne. 5 Così anche Cristo non si prese da sé la gloria d'esser fatto Sommo Sacerdote; ma l'ebbe da Colui che gli disse: Tu sei il mio Figliuolo; oggi t'ho generato; 6 come anche in altro luogo Egli dice: Tu sei sacerdote in eterno secondo l'ordine di Melchisedec. (Salmo 110)

    Alla morte di Pietro queste chiavi le aveva Giovanni, il rivelatore di pieno diritto che scompare da Patmos dopo aver scritto le tre lettere del 98d.C.

    Non si speiga come possibile che esistessero gia dei papi, Lino 67, Anacleto/Cleto  76, Clemente I, Evaristo 97 d.C. quando ancora Giovanni deteneva l'autorità ricevuta da Cristo e non esisteva la chiesa cattolica romana?

    Essi erano dei vescovi, semplicenmente dei dirigenti locali e non presiedevano alla Chiesa di Cristo che stava andando in apostasia. (1 Tim. 4:1-3)

    L'interpretazione di Matteo 16:16-18 è errata e manipolatoria:

    16 Tu sei il Cristo, il Figliuol dell'Iddio vivente. 17 E Gesù, replicando, gli disse: Tu sei beato, o Simone, figliuol di Giona, perché non la carne e il sangue t'hanno rivelato questo, ma il Padre mio che è ne' cieli. 18 E io altresì ti dico: Tu sei Pietro, e su questa pietra edificherò la mia Chiesa, e le porte dell'Ades non la potranno vincere. 

    Qual è la pietra? è Pietro? NO 

    1. il gioco semantico non regge poichè non c'è relazione tra pietro e pietra, è evidente in inglese Piter-Stone, o Piter-Rock

    2. all'analisi logica è evidente che il soggetto del vv.17 sottointeso nel vv.18 non è Pietro, ma la rivelazione da Dio che Gesù è il Cristo, ciè che la pietra è Gesù Cristo, non Pietro.

    3. il vv.17 ci insegna che non è dalla sapienza unmana che viene la conoscenza dei misteri di Dio, ma da Dio stesso per rivelaziione.

    Pietro e Paolo confermano questa corretta interpretazione:

    Atti 4:10-11

    10 sia noto a tutti voi e a tutto il popolo d'Israele che ciò è stato fatto nel nome di Gesù Cristo il Nazareno, che voi avete crocifisso, e che Dio ha risuscitato dai morti; in virtù d'esso quest'uomo comparisce guarito, in presenza vostra. 11 EGLI E' LA PIETRA che è stata da voi edificatori sprezzata, ed è divenuta la pietra angolare. 

    Efesini 2:19-21

    19 Voi dunque non siete più né forestieri né avventizî; ma siete concittadini dei SANTI e membri della famiglia di Dio, 20 essendo stati edificati sul fondamento degli apostoli e de' profeti, essendo Cristo Gesù stesso LA PIETRA angolare.

    Conclusione, se non è una palese menzogna il primato di Pietro è un errrore, non esiste, non ha alcuna relazione con la chiesa cattolica, ne storicamente ne secondo la Bibbia.

    Resta aperta la necessità di trovare l'autentico cristianesimo, così ciome insegnato da Cristo su istruzioni del Padre Celeste, chi detenga l'autorità dei veri Sacerdozi, l'erganizzazione ecclesiastica non retribuita stabilita da Dio, il nome di Gesù Cristo Cristo essendo lui a capo della Sua Chiesa. 

  • 4 mesi fa

    La vera religione imperante nel mondo occidentale, ormai, è il relativismo etico condito con abbondanti dosi di "Scienza", i cui autorevoli (?) pareri sono insindacabili. Non è certo la democrazia, ormai ridotta a una pallida larva, a un mero gioco di specchi e a un palcoscenico su cui si alternano, quando va bene, governo e opposizione secondo ruoli e tempi prestabiliti dal regista (la Massoneria e alcune ricche e influenti famiglie dell'aristocrazia finanziaria internazionale, di origine giudaica ma non solo). Concordo con Marco Tripoli su molti punti, non su tutti: se crediamo per fede che Gesù Cristo abbia concesso all'apostolo Pietro il primato su tutti gli altri apostoli e discepoli, ne consegue che i successori di Pietro come Papi e come vescovi di Roma detengano anche il potere di legare e di sciogliere come in Cielo così in terra, purché rispettino il depositum fidei tramandato loro da Gesù Cristo e dai loro predecessori. La tradizione cristiana cattolica si è visibilmente interrotta nel 2013, con l'abdicazione forzata di papa Benedetto XVI e l'intronizzazione del falso profeta Jorge Mario Bergoglio in Vaticano. Sono d'accordo con Marco Tripoli sulla necessità di una novella Pentecoste, ossia di una discesa dello Spirito Santo su tutti gli uomini e su tutte le donne del pianeta per mostrare loro le conseguenze dei loro peccati e rivelare la verità sull'esistenza di Dio Padre, di Gesù Cristo e dello Spirito Santo, per ricondurre l'umanità a Dio prima del regno dell'anticristo e della seconda parusia. Personalmente io sarei a favore di una monarchia assoluta di diritto divino, in cui i sovrani governino cristianamente in ossequio ai principi evangelici, agendo in favore del proprio popolo e promuovendo l'istruzione, la salute, il benessere dal concepimento alla morte naturale. Il che sarebbe una forma di teocrazia indiretta (Gesù Cristo come Re dei Re e i re della Terra a lui sottomessi).       

  • Anonimo
    4 mesi fa

    No, la religione imperante è da 6000 mila anni sempre l'ebraismo, sono di meno, ma comandano loro. Basta averne un centinaio nei posti giusti, banche, Hollywood etc. 

    Salvini è un sionista come gli altri.

    Attachment image
Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.