???
Lv 4
??? ha chiesto in Scienze socialiPsicologia · 3 mesi fa

Che senso ha il dolore?

Non so voi ma io devo sempre trovare un significato in tutto quello che faccio o quello che è successo.

Per me il senso del dolore è un significato di fede. Siamo qui per imparare delle lezioni di pace, generosità, altruismo, amore e fraternità. Però ammetto che le contraddizioni della vita non mi fanno più credere in tante cose. La vita è davvero dura. 

Voi invece cosa ne pensate del dolore?

Grazie a chi risponderà ma anche a chi si limiterà a leggere ^-^

Aggiornamento:

Gennaro grazie mille per la tua risposta, mi sono molto emozionata a leggerla. Nonostante tu sia giovanissimissimo sei molto maturo e profondo! ^-^ Grazie, davvero!!

Aggiornamento 2:

Per Anonimo: personalmente non sono troppo d'accordo con te. Perché a volte farsi delle domande anche se giuste non porta da nessuna parte. Ognuno da un senso a ciò che gli accade. È un'esperienza squisitamente personale. 

Aggiornamento 3:

Grazie a tutti e un grazie speciale a Gennaro ^-^

16 risposte

Classificazione
  • 3 mesi fa
    Risposta preferita

    Trovo la tua domanda veramente interessante e ti do quella che, per me, un semplice quattordicenne ateo che ama la propria vita, è la risposta. Per me, il dolore, serve a crescere come persone. Il dolore è una delle poche cose che accomuna tutti noi, non c'è una persona che, in un modo o in un altro, non provi dolore. Il dolore ci accomuna e ci forma. Il dolore, alla fine, ci porta anche alla felicità, se lo capiamo e lo accettiamo. Se riceviamo una delusione in amore, ad esempio, se ci si applica un po', si potrebbe venire a capo di una risposta, ad un perché: "Perché è andata così? Cosa ho sbagliato?". Andando avanti, poi, si può imparare dal dolore e, alla fine, arrivare alla gioia: A parer mio, il dolore ci fa crescere e giungere alla vera felicità. Per portarti un esempio: Io sto passando "le pene dell'inferno" a causa del mio cuoricino. All'inizio non mi ero soffermato nemmeno un attimo a pensare "Perché ci sto così male? Cos'è che sto sbagliando?", ma, di recente, mi sono fermato un attimo, dopo l'ennesima spina nel fianco, e mi sono messo a riflettere come si deve. Solo così, ho capito che mi affezziono veramente, ma veramente, troppo in fretta alle persone e che dovrei prendere un po' più le distanze. Adesso non posso dire di essere cambiato molto: Nonostante ci provi, mi sono affezzionato molto ad un altra ragazza e ci sto anche male, ma sono convinto che, prima o poi, mi verrà naturale smettere, e sarà quando avrò davvero capito, per davvero, perché non dovrei affezzionarmi così in fretta.

    Magari sarà solo un mucchio di stupidagini, tutto quello che ho scritto, ma mi andava davvero di risponderti, o, almeno, di provarci hahahaha. Ti auguro una buonanotte ow~

  • 3 mesi fa

    Secondo me il dolore è fondamentale per non farci sbagliare di nuovo, ci lascia sulla retta via, se non ci fosse il dolere non distingueremmo le decisioni giuste da quelle sbagliate 

  • Boh
    Lv 7
    3 mesi fa

    Per me non ce l'ha, è semplicemente un ostacolo al raggiungimento del benessere personale. Non dico della felicità, perchè quelli sono attimi, che appena son passati neanche ti ricordi più com'erano, però sarebbe quantomeno auspicabile raggiungere un sufficiente equilibrio emotivo e una certa dose di serenità.

  • 3 mesi fa

    Il dolore serve a farci combattere, ad aiutarci a superare le difficoltà  i problemi. È a questo che serve il dolore

  • Che ne pensi delle risposte? Puoi accedere per votare la risposta.
  • 3 mesi fa

    Solo conoscendo il dolore puoi apprezzare il bene del piacere.

  • 3 mesi fa

    Sant’Agostino affermava che “sotto lo stesso fuoco la paglia brucia e l’oro brilla” ed effettivamente questa metafora spiega davvero bene il senso del dolore. Quello che siamo davvero, il meglio ed il peggio di ognuno di noi, non si manifesta nella gioia e nella tranquillità ma nel dolore e nelle difficoltà.

  • 3 mesi fa

    Il dolore è il prezzo della nostra complessità come esseri umani.

    Siamo - per tanti versi - superiori alle bestie, ma grazie a questo soffriamo anche di più.

    Un senso? Non c'è, è solo inevitabile.

  • Saul
    Lv 7
    3 mesi fa

    E' giusto che quando ci si fa male, si senta dolore. Questo insegna e con l' esperienza si impara. 

  • Anonimo
    3 mesi fa

    Grazie al dolore riusciamo a capire quando qualcosa ci fa male e possiamo sistemarla. Senza il dolore, non riusciremo a comprendere veramente cosa sta succedendo intorno a noi e non ci preoccuperemo di nulla. 

  • Leo
    Lv 4
    3 mesi fa

    Prova a leggere sul Compendio della Chiesa Cattolica di Joseph Ratizger. Se non ricordo male una delle prime domande con risposta semplice da capire è:

    - perché il dolore ?

    - perché le malattie ?

    Non è difficile. A volte le risposte che cerchiamo le troviamo nei luoghi più ovvi: nella nostra libreria o su internet...

    Hai letto le risposte ?

    Ciao !

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.