?
Lv 7

Lealtà in Amore, utopia?

Leggo dei commenti e domande raccapriccianti dal punto di vista morale. Nettamente opposte alle convenzionali premesse. Soprattutto da parte di alcune che agiscono con una tale slealtà da dimenticarsi di anni di relazione con uno schiocco di dita. Ecco, anche questo è stato un mio problema: ho avuto ragazze che si sono comportate così. Che meritavano poco sinceramente. E che hanno lasciato un pessimo segno nel mio passato. Posso dire che bene o male, ci ho sempre messo il mio. E sebbene amassi o dicessi di amare qualcuna, non sono mai venuto meno ai miei principi. Anche andando contro le mie possibilità e le tentazioni pur di non ferire chi avevo accanto. Questo sinceramente non l' ho mai visto dall' altra parte. Piuttosto ho trovato solo delle amare delusioni. Forse persone non sinceramente motivate come lo ero io, ma mi fa riflettere molto sul da farsi. Perché fidanzarsi o legarsi con qualcuna, creare un rapporto reciproco e stabile (per quanto possibile), metter su famiglia, fare progetti. Sono tutti scopi e traguardi che necessitano di tempo e dedizione. Oltre che di una grande forza di volontà. Ma ha ancora senso? Credere di amare una persona e poi ritrovarsi con un intenzione totalmente diversa da parte sua. Perché ha dei ripensamenti o si ficcano persone in mezzo. O non affronta le cose per paura e si distacca sempre di più. Non so che fare sinceramente, impegnarmi in nuove relazioni mi spassiona come prospettiva. Ci ho messo molto di mio nell' ultima. 

Aggiornamento:

Grazie ragazzi! Mi sono piaciute le vostre risposte sprezzanti di sincerità. 

Aggiornamento 2:

Dopo tutto questo si vive disillusi. 

9 risposte

Classificazione
  • Anonimo
    5 mesi fa
    Risposta preferita

    sai un tempo ti avrei detto anch'io vedrai troverai quella giusta, non sono tutte così ecc ecc.  però devo dirti la verità..non ne sono più tanto sicura, ti dico solo..vivi il momento

    i miei nonni hanno vissuto un amore puro e sincero, ma come hanno scritto altri, anche ai loro tempi c'era chi si sposava per varie ragioni diverse dall'amore

    la differenza era che però a quei tempi c'era quel minimo di forma e di compostezza che teneva in piedi almeno una facciata di dignità ed eleganza, un minimo di struttura morale che portava perlomeno a vergognarsi nel fare certe cose

    oggi non c'è più nemmeno quello,  infatti come dici si leggono e sentono cose agghiaccianti perché non ci sono più freni in nome della libertà, del buonismo, del fare ognuno quello che gli pare, egoismo totale

    le ragazze sotto i 30 che ho conosciuto negli ultimi anni mi sono sembrate così materialiste ed esibizioniste, ma con poca sostanza e poca sensibilità d'animo

    non so..sarà l'età, ma sinceramente sono diventata molto disincantata

  • Anonimo
    5 mesi fa

    Il tutto sta nel trovare persone serie che per fortuna non mancano

  • Anonimo
    5 mesi fa

    Mai tradito le mie ex e sono sempre stato leale

  • Anonimo
    5 mesi fa

    Non era una persona seria 

  • Che ne pensi delle risposte? Puoi accedere per votare la risposta.
  • 5 mesi fa

    se ti hanno colpito così tanto le storie su yahoo answers, allora non voglio nemmeno immaginare a come reagirai alle storie di tradimenti postate su reddit. Per colpa di reddit ho perso completamente la voglia di legarmi a qualcuno, se dovessi avere una relazione adesso, ogni giorno avrei paura che mi pugnali alle spalle

  • Anonimo
    5 mesi fa

    Ha senso oggi? Sì, non esiste un tempo in cui non abbia senso. Quelle che descrivi tu sono paure che in parte condivido anch'io. Mi spaventa questa cosa che non dipenda solo da me, ma anche dall'altra persona. Non parlo di tradimenti, non ho paura di quelli, mi riferisco al lento distaccarsi di una persona dall'altra; ho timore che l'altra persona si svegli una mattina decidendo che ha altri progetti che non sono più i nostri, solo i suoi, e che si rinchiuda in un castello di carte per scappare dalle proprie responsabilità. Basta che ad uno dei due non stia più bene una sola cosa della relazione che rende la vita un incubo all'altro. Di matrimoni falliti ne ho visti troppi, e più o meno hanno tutti lo stesso copione, partono bene e sono tutti cippi cioppi, dopo un po' arrivano le prime difficoltà che andrebbero affrontate insieme e invece si isolano, cominciano a vedere l'altro come nemico, come un ostacolo ai propri desideri, e si comincia a litigare davanti agli amici di famiglia e davanti ai figli senza un ritegno. Sì, fa molta molta paura.

    Però al tempo è un rischio che va corso... non c'è nulla di prezioso che si ottenga facilmente e senza rischi, senza investimenti alla cieca; un po' come gettarsi in un pozzo senza sapere se alla fine ci sarà l'acqua o no. Ma se senti tua la chiamata di stare con una persona, sposarla, crearti una famiglia, perché rifiutare per una paura? E se alla fine del pozzo l'acqua c'è davvero? Forse abbiamo più da guadagnare che da perdere. Forse il problema dell'essere umana, di oggi e di sempre, è che vuole avere tutto senza dare niente, invece in una relazione molto va sacrificato ogni giorno, nelle piccole cose, anche solo nel sopportare le lagne dell'altro.

    Per concludere, la lealtà in amore non è un'utopia, è una realtà di molte coppie ancora (anche se non fanno molto rumore), ed è una realtà che va costruita con tanti costi, ma che porta tanto frutto.

    Forse hai incontrato le persone sbagliate, forse dovreste discutere e stabilire fermamente i valori della coppia ancor prima di mettervi insieme, così se qualcuno non è d'accordo ognuno va per la sua strada senza dolori. Poi non lo so, io non c'ero quando sei stato ferito, ma posso dirti che sì, le tue paure hanno fondamento, ma proprio per questo devi continuare a lottare e a crederci, ad avere i tuoi punti fermi e a cercare un'altra persona che li condivida.

  • Anonimo
    5 mesi fa

    Se ci pensiamo bene probabilmente anche ai tempi dei nostri nonni e bisnonni così come prima non c'era chissà che vero amore, si formavano delle coppie che si sposavano subito per interessi e altro e poi rimanevano legati a vita per via della famiglia eccetera eccetera, con la parola amore in fin dei conti parliamo di una pagliacciata e rappresenta una cosa che non esiste se non per pochissimo tempo ,se una coppia sta insieme è perchè si trova in fin dei conti bene e quindi il rapporto dura di più,ma basta aprire gli occhi viviamo nell'epoca dei divorzi, degli aborti,delle poche nascite, pochi matrimoni, ormai nessuno in realtà vuole impegnarsi veramente perchè servono le palle e soprattutto bisogna avere convinzione e unione d'intenti, cosa che spesso non c'è, se c'è una donna che vuole fare le cose seriamente ci sarà l'uomo che invece sarà menefreghista e poco serio, quando invece è l'uomo che vuole fare le cose sul serio allora è la donna a fare non uno ma ben due passi indietro, c'è paura a prendersi delle responsabilità ecco la parola magica ,a parole tutti sono bravi ma nei fatti è così,è difficile stare dietro un figlio,è difficile essere fedeli nell'epoca dei social è tutto difficile per gente poco convinta

    Fonte/i: Per quanto riguarda la lealtà lasciamo perdere, un uomo può fidarsi solo di se stesso e lo stesso vale per la donna,questa è la mia conclusione...
  • Anonimo
    5 mesi fa

    A volte mi sembra di si, è una ricerca estenuante che consuma tutte le forze, anzi tutto il tuo mondo. 

  • Anonimo
    5 mesi fa

    eh, purtroppo spessissimo è così. Ma anche per colpa di noi uomini.

    Specie le "parolaie" (parlano parlano e ancora parlano di sentimenti, amore di qua amore di là, unico uomo della mia vita...).

    Sì, sì.

    Appena ti giri ti ritrovi più corna di un cervo (non tu. Intendo in generale).

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.