Andare in vacanza all'estero in questo periodo è da persone poco intelligenti?

Dico le persone rientrate ora dall'estero con il covid, avevano tutta la necessità quest'anno ad andare a viaggiare in paesi come la Croazia e la Spagna?

3 risposte

Classificazione
  • 3 mesi fa
    Risposta preferita

    La risposta potrebbe essere articolata e non così semplice. Io all’estero ci vado per lavoro eppure ho tagliato drasticamente i miei viaggi, per una questione di senso civico, senso civico che manca a molte persone. Effettivamente uno potrebbe benissimo evitare di andare in vacanza in un Paese dove la situazione è ben più seria che in Italia, Visto che c’è chi rinuncia ad andarci per lavoro, motivazione molto più valida, ma purtroppo come abbiamo avuto modo di vedere alla gente o gliele proibiscono le cose, oppure, se fai appello al senso di responsabilità e senso civico, non ottieni nulla. Non hanno ottenuto nulla neppure nella civilissima Svezia, figurati in Italia. 

    Va detto però che anche i governi (italiani ed esteri, non è una accusa politica al nostro) ci hanno messo del loro ad aumentare la confusione! Ti faccio un esempio: se vai in Bulgaria, che viaggia a 2-300 contagi al giorno, sei costretto a farti 14 giorni di quarantena obbligatoria al ritorno (vedi decreto del 24 luglio!) sei vai in Francia che ne ha 10 volte tanti non hai neppure l’obbligo del tampone!! Il fatto che anche i governi vadano in ordine sparso e prendano decisioni illogiche e insensate non aiuta molto. Ciò non toglie che la gente poteva fare a meno di andarsene tranquillamente in ferie in zone sconsigliate. Saltare un anno non ha mai ucciso nessuno 

  • 2 mesi fa

    Esattamente... 

  • Anonimo
    3 mesi fa

    sicuramente, purtroppo questo virus è intelligente, invece di eliminare chi si fa contagiare e subito, gli permette di andare a casa a contagiare altri....

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.