Di cosa avevate paura quando eravate piccoli? E di cosa avete paura adesso?

Ricordo come se fosse ieri: avevo circa 5 anni e dovevo andare a letto. Non volevo perché avevo paura. Da piccolo ho sempre avuto paura dei mostri. Gli scheletri, gli alieni, tutti i mostri che avevano un espressione strana mi terrorizzavano. Mia madre era in cucina, gli dissi che avevo paura e non volevo andare a dormire e gli chiesi: ma i grandi non hanno paura? Lei disse: certo, i grandi hanno paure differenti dai piccoli. Io: cosa fa paura a te? Lei: molte cose, i problemi per esempio. "i problemi" pensai... Preferirei avere un problema che stare solo di notte.

Ora ho 29 anni. Mi trovo davanti al PC alle 2 di notte pensando ad problema che non ha soluzione. Vorrei tanto avere paura degli scheletri.

Aggiornamento:

Anonimo come si chiama la storia che ti raccontavano? La voglio leggere da qualche parte XD

4 risposte

Classificazione
  • Anonimo
    2 mesi fa
    Risposta preferita

    Le mie cugine durante l'infanzia mi tormentavano con storie di paura. Qualcuna poteva scuotermi per un po', ma è verso i 10 anni che ho iniziato ad averne paura seriamente.... Soprattutto un tale racconto, su cui mi sono anche documentato lungamente, mi perseguita anche adesso. Non mi lascia pace. Ora ho 15 anni.

    Mi sono anche accaduti episodi, di notte, credo allucinazioni sensoriali, ma ho udito e annusato quella cosa. Una notte mi sono svegliato perché sembrava che qualcuno mi stesse morsicando la faccia da sopra la coperta (avevo il viso coperto). MI sveglio di soprassalto. La coperta è umida, come sbavazzata.

    E anche quando giro nel bosco, sarà paranoia, ma mi guardo sempre dietro e cerco sempre di stare attento. 

    La cosa che mi è rimasta, di quella storia, non è che ci potrei morire, ma che chi lo sogna, o lo vede sul serio, potrebbe diventarne uno.

  • Da piccolo il buio. Ora i ragni. Sono pieni di occhi quei così.

    Algernop Krieger 

  • Viaggiare in auto

  • 2 mesi fa

    Dell'acqua.

    Ora dell'acqua, della vecchiaia, del lutto, della povertà, della morte, della solitudine, della malattia, degli stenti, del dolore.

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.