Come si fa a pensare che la riapertura delle scuole farà aumentare i contagi?

Non sono un complottista ma voglio fare un discorso logico. Se sbaglio, vi prego di correggermi dandomi la vostra opinione. 

Io sono convinto che apriranno le scuole proprio per giustificare il fatto di voler richiudere tutto dato che per una minima linea di febbre si penserà subito al Covid e basterà una persona per isolare l'intera aula come prevenzione. Qui non si parla più di sintomi Covid e sintomi di influenza normale, come due cose distinte. Siamo arrivati ormai al punto che per un piccolo raffreddore s'è fatto di tutta l'erba un fascio, credendo che sia tutto Covid e chi dopo la quarantena addirittura non ha sintomi (dunque È SANO) viene classificato come "asintomático" (un mio parente ha avuto questa esperienza) e viene dunque inserito nella lista dei "contagiati" (quelli che si sentono in TV): siamo noi stessi a creare le condizioni per dare modo al governo di richiudere tutto, senza una ragione valida. 

A PRESCINDERE DA QUESTO MIO SFOGO sul quale voi SICURAMENTE non sarete d'accordo (quello che dice la TV è sacro e tutto vero, per il vostro bene vero?) vorrei porvi una domanda: come diavolo potete solo pensare che mandando a scuola i vostri figli, i contagi aumenteranno? 

Vi faccio un discorso logico: se aumentano i contagi, significa che qualcuno è infetto e contagia gli altri vero? Ma scusatemi tanto quando i vostri figli stanno dentro casa senza mascherina e stanno con i genitori perché non vi sono contagi? SIAMO TUTTI ASINTOMÁTICI?? 

Aggiornamento:

La gente mi risponde che è normale che se uno sta dentro casa e non ha contatto con l'esterno è normale che non viene contagiato mentre a scuola si potrebbe essere contagiati... Ma scusate ma chi è che ad oggi sta chiuso dentro casa????? La gente sta per le strade, va al mare, al bar, in pizzeria ecc. PERCHÉ LA SCUOLA DOVREBBE ESSERE DIVERSA SPIEGATEMI??? SE LASI PENSA COSÌ ALLORA IL DISTANZIAMENTO, LE MASCHERINE, IL GEL E I BANCHI NON SERVONO A NULLA!!!!!!! 

Aggiornamento 2:

C'è anche chi dice che i sintomi sono diversi eche il covid viene diagnosticato attraverso un test... Ok, giusto. MA NON SAPETE CHE ANCHE SE VIENE FATTO IL TAMPONE CON ESITO DOPO TRE GIORNI TI FANNO COMUNQUE STARE IN QUARANTENA PREVENTIVA???? STAI RINCHIUSO DENTRO P

CASA PERCHÉ I SINTOMI POTREBBERO MANIFESTARSI DOPO 5 GIORNI E DUNQUE TI FAI MEZZO MDSE RINCHIUSO!!! L'ESITO DOPO SOLO TRE GIORNI ALLORA NON HA NESSUN VALORE???!!! 

Aggiornamento 3:

TANTO VARREBBE NON FARE NESSUN TAMPONE E ASPETTARE COSA SUCCEDE DURANTE LA QUARANTENA COME SI FACEVA AGLI INIZI?!? 

Aggiornamento 4:

Io parlo per esperienza di un mio amico. Ha fatto il tampone perché era entrato in contatto con un positivo. Il tampone era NEGATIVO!!!!! MA... si è dovuto fare la quarantena per forza!!! Dunque, che senso ha un esito negativo dopo 3 giorni??? A nulla?

Aggiornamento 5:

@Dario Rispondo alla tua frase "Ma poi scusa i contagi in famiglia ci sono, anzi sono sempre stati la maggior parte, a parte il periodo vacanziero dove la maggior parte dei contagi veniva appunto da feste e luoghi di vacanza"

Cosa vorresti dire con questo? Che in vacanza i contagi non ci sono più stati?? Ma perché in vacanza non si è più a contatto con la famiglia? E se i contagi venivano dalle feste quei ragazzi non stavano a contatto con le famiglie? 

Aggiornamento 6:

Non è così, Anonimo.

Al mio amico lo hanno chiamato perché entrato jn contatto con un positivo e gli hanno fatto fare il tampone + quarantena nonostante l'esito fosse negativo e non avesse NESSUN sintomo! Adesso il tampone te lo fanno fare x qualsiasi cosa, anche "facoltativo" (però te lo buttano in mezzo e qualcuno se lo fa volontariamente senza alcun senso) oppure quando rientro dalle vacanze nonostante tu non abbia nessun sintomo! 

3 risposte

Classificazione
  • Matteo
    Lv 6
    1 mese fa

    Secondo me con l'apertura delle scuole accadrà un disastro. 

  • Anonimo
    1 mese fa

    Sbagli già tutto dall'inizio.

    Se hai la febbre sei classificato come "probabile covid". Da lì ti fanno il tampone e si vedranno gli esiti. 

    Un asintomatico è quello che viene diagnosticato il covid, ma è senza sintomi. 

    Dove lo hai tirato fuori che chi ha un sintomo sia classificato come covid? 

  • Dario
    Lv 6
    1 mese fa

    Chi non ha sintomi ma è postivo NON è sano, perché è contagioso. Semplicemente appunto non ha sintomi ma non è detto che se contagia qualcun'altro vada altrettanto bene. Ma poi scusa i contagi in famiglia ci sono, anzi sono sempre stati la maggior parte, a parte il periodo vacanziero dove la maggior parte dei contagi veniva appunto da feste e luoghi di vacanza. Quindi il discorso dei figli in casa senza la mascherina non ha senso.

    Comunque di contagi a scuola ce ne saranno ma non credo che sarà questo che farà aggravare la situazione, e di sicuro riaprire le scuole era indispensabile e fanno bene a farlo.

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.