Come si diventa astronauta? È possibile?

8 risposte

Classificazione
  • Anonimo
    1 mese fa

    E' possibile ma è molto difficile, perché in pratica devi già avere una carriera brillante in qualche altro campo.

    Come minimo ti serve una laurea e un dottorato di ricerca in discipline scientifiche o tecniche, e devi già avere una solida esperienza professionale nel tuo campo, quindi devi essere già almeno un ricercatore con importanti esperienze di lavoro internazionali (è inutile dire che devi conoscere perfettamente l'inglese).

    Avere esperienze in campo aeronautico (pilotare aerei) è un bonus, come anche avere esperienze nella progettazione e programmazione di sistemi computerizzati.

    Devi avere una forma fisica perfetta, in particolare non devi avere malattie congenite anche lievi o difetti della vista.

    Dal punto di vista psicologico devi essere una persona molto adattabile, che va d'accordo con tutti e che mantiene sempre l'autocontrollo in situazioni di crisi. Devi essere disposto a viaggiare molto e a stare lontano da casa per lunghi periodi di tempo.

    Non è possibile diventare astronauti della NASA se non sei un cittadino americano, però puoi provare a diventare astronauta dell'ESA. In media c'è una campagna di reclutamento dell'ESA ogni 13-14 anni, l'ultima è stata nel 2008-2009, la prossima probabilmente ci sarà tra due o tre anni. Sono pochi per costruirsi una brillante carriera scientifico/tecnica, ma puoi aspirare al turno successivo, che secondo me avverrà prima dei prossimi 15 anni, visti gli sviluppi dell'esplorazione spaziale.

  • Anonimo
    1 mese fa

    La vedo molto dura per te.

  • Nick
    Lv 7
    1 mese fa

    certo, ce ne sono diversi italiani.... fai ingegneria aerospaziale, lavora nel settore e proponiti

  • 1 mese fa

    E' un percorso accademico di altissimo livello, con condizioni psico-fisiche eccellenti e un duro addestramento.

    Lavorare per la NASA è più complesso poiché richiede la cittadinanza statunitense

    Una laurea nelle scienze matematiche, fisiche e naturali rappresenta un requisito fondamentale per accedere alle selezioni ma bisogna averla conquistata con dei voti eccellenti.

  • Che ne pensi delle risposte? Puoi accedere per votare la risposta.
  • 1 mese fa

    Ci vuole un lungo tirocinio.

  • 4 sett fa

    Un Titolo di studio inerente al campo, quindi fisica, astrofisica, ingegneria aerospaziale, scienze aeronautiche o simili, poi o anche prima entrare nell’aeronautica militare, come S.Cristoforetti, oppure come il primo astronauta italiano F.Malerba che è laureato in fisica e in ingegneria elettronica , ha il brevetto di pilota ed era arruolato nella Marina Militare.

    Mentre Guidoni ha laurea in astrofisica, ma non è un militare.

    Cheli invece era un pilota di caccia ed è laureato in astrofisica 

    Nespoli è un ex paracadutista del 9º reg Col Moschin, laureato in ingegneria meccanica e un bachelor in ingegneria aerospaziale più un master sempre inerente al campo astronautico.

    Vittori e Parmitano sono piloti militari, non so se hanno una laurea inerente alla fisica, ingegneria aerospaziale o simili, ma certamente per volare su aerei militari devono aver studiato fisica e tutto il resto

    all’accademia militare.

    Quindi diciamo che oltre ad avere un titolo di studio e capacità serve anche aver un fisico perfetto.

    Di certo non è facile entrare fra il ristretto numero di astronauti italiani 

  • 1 mese fa

    dalle mie parti tempo fa con i punti del supermercato, poi alla fine c'era l'estrazione finale.  Il fortunato poteva diventare astronauta 

  • 1 mese fa

    devi fare tanto addestramento

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.