Anonimo
Anonimo ha chiesto in Relazioni e famigliaRelazioni e Famiglia- Altro · 1 mese fa

Vorrei diventare misandrica...?

Vuol dire "odiatrice del genere maschile". 

Riassumendo, quando ero piccola ho subito violenze di ogni tipo in famiglia da parte di un parente maschio che in quanto maschio veniva trattato come un re (famiglia patriarcale) o come un despota a cui tutti dovevano accondiscendere. Crescendo, in società, i peggiori atti di bullismo li ho subiti dai compagni di scuola maschi: elementari e medie soprattutto. Mi sono innamorata più volte di "uomini" e tutte le volte sono stata rifiutata; non si trattava di semplice di rifiuto, ma proprio di un rigetto che questi sembravano avere per me, come se fossi la più schifosa delle donne.Perciò oggi, all'età di 27 anni, comincio a domandarmi se viste le condizioni non farei bene a diventare misandrica. 

1 risposta

Classificazione
  • 1 mese fa
    Risposta preferita

    Non risolveresti nulla,per colpa di coloro che ti hanno fatto perdere la fiducia verso il genere maschile,odiare tutti gli uomini soprattutto chi non conosci sarebbe sbagliato, capisco che sei diventata in un certo senso "selvatica"proprio per questo dovresti "cancellare" il passato e affrontare con uno guardo diverso il futuro, solo in questo modo potrai occuparti di vivere in pace con te stessa e potresti incontrare un uomo che ti farebbe cambiare idea sul genere maschile, che giustamente ti eri convinta di essere troppo tardi per ritrovare la fiducia nell'uomo, quindi abbi pazienza che con la giusta positiva incontrerai un uomo sincero che saprà amarti con tutto se stesso, aiutandoti a conquistare giorno dopo giorno la giusta serenità.

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.