Perché cercare scuse puerili sull'esistenza di dio, quando potreste davvero trovare il modo di  dimostrare che gli atei hanno torto?

Invece di dire "guardati attorno e lo vedrai", cosa che si potrebbe dire anche del magico unicorno rosa. Perché la storia che "bisogna aver fede" non ha mai davvero retto.

Aggiornamento:

E Defendentemente ha portato un altro ottimo esempio, complimenti a lui per aver rafforzato quanto detto da me.

7 risposte

Classificazione
  • 1 mese fa

    Non ho mai usato scuse puerili, ma spiegazioni dettagliate sostenute sia dalla razionalità e logica umana che dalla più determinante logica Spirituale che, capisco, non è la via che chi non vuole credere riescie a prendere con determinazione.

    La risposta è già nei dettagli, non è sufficiente guardarsi attorno poichè potrebbe esserci una spiegazione scientificamente valida alla organizzazione di tutto, per il motivo molto semplice che le leggi usate per creare sono quelle che la scienza scopre, il punto è: chi ha avuto l'intelligenza consapevole di organizzare il tutto dalla materia presente "ad aeternum" nell'universo?

    Come Lavoisier ha correttamente postulato, scoperto e dimostrato insieme ad altri con la legge della conservazione della materia "nulla si crea, nulla si distrugge, tutto si trasforma".

    Occorre però un'attivazione di tale processo ed è quello che anche Darwin chiama "Causa Prima":

    "Un altro argomento a favore dell'esistenza di Dio, connesso con la ragione più che col sentimento, e a mio avviso molto importante, è l'estrema difficoltà, l'impossibilità quasi, di concepire l'universo, immenso e meraviglioso, e l'uomo, con la sua capacità di guardare verso il passato e verso il futuro, come il risultato di un mero caso o di una cieca necessità. Questo pensiero mi costringe a ricorrere a una Causa Prima dotata di un'intelligenza in certo modo analoga a quella dell'uomo; e mi merito così l'appellativo di teista." 

    (Autobiografia Einaudi -Torino) 

    L'ostacolo è proprio l'esercizio della fede, non generica, ma in Gesù Cristo, la fede è sperare in cose che non si vedono e che sono vere, non è di credere ciecamente perchè qualcuno te lo dice o peggio te lo impone.

    Ether 12:6 (Libro di Mormon)

    Ed ora io, Moroni, vorrei parlare un po’ riguardo a queste cose; vorrei mostrare al mondo che la fede consiste in cose che si sperano e non si vedono; pertanto non disputate perché non vedete, poiché non riceverete alcuna testimonianza se non dopo aver dato prova della vostra fede.

    Ti alzi per andare a lavorare anche per fede nel tuo datore di lavoro che ti pagherà, altrimenti sarebbe dura... ma quando sono anni che lo fa con regolarità non credi più, sai per certo, non eserciti più fede, ma hai raggiunto la conoscenza.

    Questo è quello che ho vissuto io cercando di capire chi fosse Dio e se potevo conversarci, prima di unirmi ad una religione lontana dal mio modo di vivere anni luce.

    Questo è quello che accade mettendo alla prova Dio, si, anche se noi siamo polvere rispetto a Lui, possiamo metterlo alla prova, se esiste gli chiedo di dimostrarmelo, devo solo aver fede che lo farà... non come, con cosa ed in che modo, ma che lo farà e LO HA FATTO una prima volta e non sai quante nei successivi 36 anni.

    Per questo affermo sempre, credimi senza presunzione, di SAPERE e non di credere solamente.

    Ovviamente quella volontà o coraggio di gettare per una volta il cuore oltre l'ostacolo, senza sapere cosa c'è dietro, occorre esercitarli.

    Se ti sei già autoconvinto che non vedendo la mamma perchè sei dentro la sua pancia, e non la puoi vedere, che lei non esiste nonostante ti stia nutrendo, ci credererai solo quando riceverai la classica pacca sul sederino ed inizierai a piangere. 

    Non intendo che tu crederai quando sarai sculacciato al giudizio, che tu dici sarà solo per chi ci crede, come se, per chi è sempre vissuto in montagna siccome non ha mai visto il mare e non crede che esista perchè è un montanaro zuccone, allora portato in spiaggia a vedede, il mare scomparirà davanti a lui.

    Sai che non discrimino gli Atei, discrimino le persone serie dai vuoti a perdere..., io non dico che hanno torto, hanno una opinione e come tale opinabile, so che Dio Padre li ama come gli altri figli e darà loro la possibilità di vedere il mare, se poi vorranno tenere gli occhi chiusi sarà la loro scelta definitiva.

    Permettimi la battuta, allora qualcuno 😈 dirà ai suoi... l'accendiamo?  😂

  • 1 mese fa

    Personalmente non ho ancora avuto testimonianze serie dell'unicorno rosa...

    Mi dispiace :-(

  • 1 mese fa

    Potrebbe non esistere un Dio come si racconta sul catechismo ma un creatore immensamente più intelligente dell'uomo e comunque non onnipotente considerando quello che succede in questo povero mondo.

  • Ragno
    Lv 4
    1 mese fa

    Io sono ateo, e non cerco di dimostrare nulla a nessuno, ne tantomeno di "convertire" ma continuo ad augurarmi  che non ci siano guerre in nome di Dio...chiunque egli sia.

  • Che ne pensi delle risposte? Puoi accedere per votare la risposta.
  • 1 mese fa

    Ognuno ragiona come ragiona! E più siamo limitati … meno vediamo i limiti della  nostra ragione!

    Nel 1600 (sparo un dato probabile) il 99% della popolazione - tra cui moltissimi atei - trovavano le teorie eliocentriche … una STUPIDAGGINE! Ma chi ragionava in quella maniera, aveva delle ragioni valide? I geocentristi (ossia il 99% della popolazione di allora) avevano trovato il modo di dimostrare le proprie ragioni?

    Certo che i geocentristi avevano trovato il modo per dimostrare la validità del geocentrismo, ma questo non ha significato che avessero davvero ragione!

    . . .

    La gente - e basta pensare alle donne fanatiche - intuisce un sacco di cose e nel 99% dei casi ci << azzecca >>.

    Cioè se una donna intuisce che tu sei un pedofilo, tu non puoi andare da lei a dirgli che ha intuito una cosa sbagliata, lei lo prenderebbe come un’ammissione di colpa! E se la lasci nel suo brodo, lei costruirà un castello sulla tua presunta deviazione sessuale: << Chissà quante povere ragazzine ha violentato quel Bitta là! Ma nessuno l’ha mai denunciato perché tutti vogliono evitare scandali. >>

    E ogni volta che ti vedrà litigare con qualcuno, quella sarà una prova che quel qualcuno si sforza (ma senza riuscirci più di tanto) di nascondere il male che tu avresti fatto ai suoi familiari.

    ═══════════════════════

    Riflettiamo un attimo.

    ═══════════════════════

    Secondo gli anticomunisti, nel Vietnam degli anni ‘60 c’erano solo QUATTRO comunisti … contro 50 MILIONI DI PERSONE che se avessero potuto scegliere avrebbero tutti votato in massa per la democrazia.

    Ma come avrebbero fatto QUATTRO uomini (da soli) a massacrare di botte 50 MILIONI di persone al fine di indurle ad accettare il comunismo? E inoltre, mentre malmenavano i propri concittadini, quei QUATTRO uomini come riuscirono a massacrare di botte … anche il più grande esercito del mondo: quello degli USA?

    Io credo che ci sia qualcosa in questa spiegazione che non quadra. Eppure gli anticomunisti, a 60 anni dalla guerra nel Vietnam, ancora oggi hanno mille ragioni per credere che i fatti andarono proprio in quell'assurda maniera.

  • Anonimo
    1 mese fa

    @Paolo dentro di- te qualcosa che ti spenga a cercare la verita; cioè cercare Dio

  • 1 mese fa

    Gli idioti credono in dio, e questa è la prova che non esiste.

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.