Meglio un figlio bravo  a scuola ma cattivo ragazzo  o bravo ragazzo,ma con votacci a scuola?

Io penso la seconda rispondete pls se qualcuno  preferisce  la  prima con calma dica il suo motivo

1 risposta

Classificazione
  • 1 mese fa

    La scuola retoricamente parlando non serve a molto nella vita, (te lo dice una secchiona ;), in giro sai quante capre ignoranti, maschiliste, omofobe e razziste ci sono e hanno tutti voti alti a scuola e si vantano come se fossero gli unici al mondo, come se i voti descrivessero le loro reali capacità, a loro non interessa aver capito l'argomento, quel che vogliono è solo un voto alto, ma un voto credo proprio che è ben inutile se non hai capito quel che hai studiato, io preferisco prendere un insufficienza e aver capito l'argomento, più tosto che un voto alto ma non averci capito una mazza.

    Smascherarle sarà facile, non appena avranno finito la scuola (l'unica cosa in cui sono buoni) e si troveranno faccia a faccia con il mondo del lavoro, con il socializzare e cercare clienti, non saranno buoni a nulla, si lasceranno trasportare dalla loro beata ignoranza. E saranno delle comuni persone, che avranno perso tutta la loro "presunta" importanza.

    Un errore fatale dei genitori è quello di pensare ossessivamente che se il/la proprio /a figlio/a non va bene a scuola allora sarà un/a fallito/a, e lo stesso vale il contrario. 

    Devono capire che l'intelligenza e il successo di una persona non dipendono dall'imparare tre capitoli di storia a memoria, saranno pure utili, ma chiunque può mettersi a leggere (attenzione leggere non studiare) e impararsi tutto a bacchetta come sta scritto nel libro. Ma i pregiudizi sono difficili a morire. 

    Credo che sia meglio essere bravi nella vita che a scuola. Ancora meglio tutte e due ;)

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.