Anonimo
Anonimo ha chiesto in Scienze socialiStudi di genere · 1 mese fa

Come reagirono i vostri genitori quando hanno scoperto che siete dei fumatori?

Ricordo che quando per sbaglio mi caderono in terra davanti a loro quando aprii la borsa diventai tutta fucsia , se solo pensate agli urli che mi sono arrivati sia da mio padre che da mia madre che comunque sono dei fumatori pure loro quindi sentite da che pulpito...

Provai ad inventarmi la scusa che le nascondevo alla mia amica ma non funzionò, ricordo avevo circa 17 anni.

Aggiornamento:

Mi dissero ti fumi pure le Malboro che sono carissime brava scema che oltre a farti male  ti fanno spendere anche tanti soldi.

Però farmi la predica proprio loro che sono dei fumatori è un paradosso , li capisco però che se potessero tornare indietro non commetterebbero l'errore di cominciare.

5 risposte

Classificazione
  • 1 mese fa
    Risposta preferita

    I miei genitori reagirono malissimo ma poi lo accettarono, lo sospettavano da tempo ma poi una sera quando tornai a casa nonostante caramelle balsamiche e deodorante mi sentirono tutta la puzza nei capelli e nei vestiti e ad un certo punto crollai facendomi un pianto che non ti dico spiegando ai miei che quella scelta  fu dovuta al brutto periodo di depressione che attraversavo ,inizialmente fumavo di nascosto poi con le amiche quando si usciva di giorno e di sera. Per me era un fumare continuo e quando stavo anche un'ora e mezza o due senza ero nervosissima e loro mi dicevano cosa hai? Sei strana e mi inventavo una scusa per uscire .

    Alla fine loro capirono e speravano che smettessi e pensa che ci ero anche riuscita poi purtroppo sono ricaduta nuovamente dopo 6 mesi. Mio padre è un ex fumatore e mia madre occasionalmente magari se fumavano nemmeno mi avrebbero scoperto. Ho una parente che pensa un pò  la sua mamma gli dava il permesso di fumare nonostante avesse appena 14 anni pensa che scema.

    Io criticavo i fumatori se ci pensi ma poi lo sono diventata pure io vedi che la vita è strana?

    Spero di smettere di nuovo pensavo di esserne uscita per sempre e invece..............

    Non cominciate mai nemmeno per gioco o per sfoghi depressivi  perchè anche se ho sbagliato io non dovete farlo anche voi.

  • asso
    Lv 7
    1 mese fa

    Fu un brivido di sospensione. 

    Ricordo che quel pomeriggio passeggiavo beatamente per i vicoli del mio paese con una Chesterfield tra le labbra e una mano in tasca. Improvvisamente sento un clacson familiare, loro non dovevano essere lì secondo i miei piani, invece non solo erano nel mio stesso vicolo ma bussavano proprio me: erano mia madre e mio padre. Il panico. Mio padre, buonanima mia adorata, non aveva come punto forte il coordinamento spazio-temporale-verbale. Tante belle qualità ma questa non ce l’aveva. Per cui, si piazzò la sua solita mano destra all’angolo sbagliato della bocca e mi intimó qualcosa di cui non potei cogliere il labiale, visto che c’era la mano a fare da muro. Poi non contento, fece come il miglior arbitro che assegna un corner, un rapido gesto col braccio spiegato, il cui dito indice segnava la direzione opposta alla nostra casa. Era un ‘Torna subito a casa’ ma indicando la casa di una certa Maria a’ pazz, che abitava proprio dove finiva il dito paterno. Fatto sta che tornai a casa a piedi, non mi raccolsero in auto con loro, evidentemente dovevano deliberare la mia sorte, pensai. Arrivai a casa e trovai mia madre fintamente indaffarata in cucina ‘Tuo padre sta come il pazzo, ora te la vedi con lui’. 

    Andai in salotto e mio padre mi guardò e disse ‘tua mamma sta come la pazza’. 

    Così decisi di punirmi da sola e quella sera non uscii, stetti coi pazzi. Ma non ho mai fumato davanti a loro per anni, perché sapevo di deluderli, anche se ormai avevano accettato la stupidità del mio vizio. 

  • 1 mese fa

    A me non dissero nulla

  • mio padre è fumatore (ma da 7 anni è passato a quella elettronica), io no

  • Che ne pensi delle risposte? Puoi accedere per votare la risposta.
  • 1 mese fa

    A me non dissero praticamente nulla, anzi ci fumo da quando ho iniziato insieme a papà mentre si chiacchiera. L’unica che non doveva saperlo era mia nonna perché gli dispiace, e infatti per un po’ non ne sapeva nulla, poi andai a casa loro a cena una sera e mi ero dimenticato la sigaretta sull’orecchio, nonno mi disse “fumi dalle orecchie o dalla bocca?” Mi pare. Da li lo scopri anche nonna ma non disse niente di che. 

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.