Anonimo
Anonimo ha chiesto in Animali da compagniaGatti · 1 mese fa

Come fare con mia sorella?

Da quando è morto nostro padre, mia sorella di 42 anni ha iniziato a svolgere un'attività contro il randagismo dei gatti. Va avanti così da Giugno del 2018.

Si è rinchiusa in questo mondo di gatti, ne adotta, li allatta, li cura, li tratta come figli. Nell'ultimo anno ha anche smesso di calcolare suo figlio autistico, a dargli meno rilevanza dei gatti e a non salvarlo neanche nei casi più gravi.

Tratta i gatti come la sua unica famiglia, non compra più cibo, non si preoccupa per le persone, picchia il cane di casa continuamente. In tutto ha allattato più di 100 gattini; in casa c'è puzza di m*rda, di cibo di gatti, è tutto sporco e suo figlio sta male per questo. Dice che gli umani fanno tutti schifo.

Non risponde più ai messaggi, alle chiamate e alle domande perché ha in testa solo i gatti. Ora è anche aggressiva, *astarda, “urla” molto più spesso (ed è questa la cosa più fastidiosa) e una volta mi ha anche detto che la sua unica famiglia sono i gatti.

Consigli? Cosa posso fare per mio nipote? Cosa ne pensate?

Aggiornamento:

No no, dimmi tutto quello che pensi

3 risposte

Classificazione
  • nur
    Lv 6
    1 mese fa

    Dev' essere aiutata da professionisti, psicologi e/o pscichiatri, ad elaborare il lutto e ad accettarlo, dovete far  intervenire le autorità soprattutto perchè c'è di mezzo un figlio disabile che ha bisogno di stabilità e di adulti che si prendano cura di lui, se le non può e non vuole prendersene cura, è la sua famiglia (voi) a doverlo fare.

  • 1 mese fa

    Non va assolutamente bene, deve cercare di riprendersi da questo lutto che sicuramente in lei ha causato un trauma. Ci vuole tempo ma lei deve farsi aiutare e si deve aiutare, quello per i gatti può essere un diversivo, ma un diversivo non un'attività principale.

    Per tuo nipote ? Non saprei o per meglio dire, non mi sento di dire quel che penso

  • Fil
    Lv 7
    4 sett fa

    La situazione mi sembra grave, la priorità è tuo nipote . Brutto da dirsi ma bisogna far intervenire i servizi sociali

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.