Anonimo
Anonimo ha chiesto in Relazioni e famigliaSingle e appuntamenti · 1 mese fa

Rifiuto verso il sesso a 20 anni?

Sono una ragazza di 20 anni, e già quando ero più giovane (16-18 anni) mi è capitato di avere delle "cotte", anche abbastanza lunghe, per dei miei amici, ma non era mai ricambiato, e comunque quando ci immaginavo insieme ci vedevo sempre in scenari molto romantici, in cui al massimo ci tenevamo la mano e ci baciavamo dolcemente, ma mai in situazioni sessuali. 

In parte credevo che fosse dovuto all'influenza molto "rigida" che ricevevo da mia sorella maggiore, la quale ha sempre considerato le ragazze che la davano "subito" delle *******, e che è stata a lungo fidanzata senza fare NIENTE. 

In ogni caso adesso, alla "veneranda" età di vent'anni, avendo dato solo qualche bacio dato "tanto per" in vita mia e non essendo mai stata fidanzata, ho deciso di dare più fiducia all'umanità e di iniziarmi a frequentare con chiunque mi sembrasse interessante. 

Ho quindi, dopo qualche tempo, conosciuto un ragazzo che mi ha colpita positivamente, e ho deciso di dargli una possibilità. 

Siamo usciti per più di una settimana, sia in comitiva che da soli, per 3 volte, e alla quarta ci siamo baciati. 

Premetto già col dire che, nonostante lui mi piaccia molto, non avevo voglia di baciarlo ma diciamo che l'ho considerato un "male necessario" per continuare a frequentarlo. Tuttavia continuo a non sentire nessuna voglia di andare oltre con lui (nonostante lui sia molto bello), e anzi il solo pensiero mi fa quasi schifo. 

Che ne pensate, è una reazione normale o potrei essere asessuale? 

Aggiornamento:

Non lo so, vorrei aspettare a dire che il problema è lui, anche perché alla fine lui ha tutte le caratteristiche fisiche e mentali che so che mi potrebbero piacere...

Le donne non mi dispiacciono (mi sono sempre considerata aperta) ma anche li, la voglia di andare oltre al bacio manca. 

Non avevo voglia di baciarlo perché, appunto, lo conosco da poco, ma comunque per continuare a conoscerlo non credevo di poterlo far aspettare molto oltre. Aspetterò un po' e vedrò se cambia qualcosa. Lo spero. 

12 risposte

Classificazione
  • 1 mese fa

    Ho conosciuto alcune ragazze che vivevano lo stesso tipo di situazione, poi si sono trasferite all'estero e tutto è cambiato. E difficile provare attrazione o addirittura fidarsi di ragazzi che giudicano sempre: se ci stai, sei una "poco di buono"; se non ci stai, sei una "fica di legno, lesbica o narcisista"; se diventi la sua amica, ti chiameranno "trombamica"; se insegui, fuggono; se fuggi, ti chiamano "pu****" comunque.

  • Meanie
    Lv 4
    1 mese fa

    Sì, molto probabilmente sei semplicemente asessuale.

  • 1 mese fa

    Avendo deciso di frequentare seriamente,smetti di baciare "tanto per..."!

  • Saul
    Lv 7
    1 mese fa

    Se non hai voglia, vuol dire che sebbene ti piacciano le sue caratteristiche. Indubbiamente non è la persona che fa per te, altrimenti sarebbe tutto magnetico. E tu non porresti alcuna resistenza. Non sei pronta per queste cose, ecco la verità.

  • Che ne pensi delle risposte? Puoi accedere per votare la risposta.
  • 1 mese fa

    Hai provato coi limoni?

  • 1 mese fa

    forse sei asessuale

  • 1 mese fa

    La risposta è semplice, non ti piace abbastanza...questo capita quando una relazione è forzata.

    Altrimenti non ti poneresti domande su baciarlo o fare altro.

    Riguardo il sesso penso che siano problemi dovuti alla mentalità, forse rigida, religiosa o non so che poiché non ti conosco, certo non è un problema non averlo mai fatto, sei giovane, ma avere dei preconcetti certo non ti aiuterà nelle future relazioni.

  • Anonimo
    1 mese fa

    Secondo me non c'è nulla di anormale in te, semplicemente senti il bisogno di conoscere benissimo la persona e sentirti coinvolta per affezionarti di più. Per esempio secondo me hai sbagliato a baciarlo al quarto appuntamento visto che non ti andava, non devi fare le cose perché è consuetudine sociale, ma devi farle perché le vuoi. Il sesso in un fidanzamento non è mica obbligatorio, quindi non fare cose di cui potresti pentirti

  • Anonimo
    1 mese fa

    Non saprei...

    Io sono sicura di essere attratta dai maschi, ho 20 anni.. 

    Però al pensiero (perdona la frase cruda) di avere letteralmente qualcosa dentro, mi fa venire la nausea.. 

    Non l'ho mai fatto in vita mia, e sono stata fidanzata per un breve periodo senza far nulla...

    Giuro, mi viene la nausea al solo pensiero di qualcuno che mi tocchi. 

    Anch'io ho avuto influenze simili a quelle che hai avuto tu da parte di tua sorella.. 

    Ovvero una mamma che diceva che queste cose erano private e dovessero essere fatte dopo il matrimonio, utilizzando frasi molto crude nei confronti di quelle ragazze che lo facevano prima... Quindi non so.. 

  • 1 mese fa

    Essere asessuali NON vuol dire rifiutare il sesso, come essere aromantici NON vuol dire per forza rifiutare baci e tutte quelle cose romantiche là.

    Sicuramente l'educazione che hai avuto non è stata di grande aiuto per la tua sessualità, ma non pensare che se non hai voglia di farlo è un problema o è sbagliato: diventa un problema quando tu per prima lo consideri un problema (perché ti infastidisce/etc...)

    Evita di perpetuare nel tempo questi "mali necessari", ti faranno solo male a lungo andare e no, non sono necessari. Per la tua sanità mentale e fisica devi trovare qualcuno che sia il più possibile simile a te, altrimenti avrai costantemente delle rotture di cog**oni (non sane).

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.