Quale scenario si prospetta dopo la vittoria del Sì?

SI' al 70% o poco meno, affluenza del 54% o poco meno.

Di Maio: "Quello raggiunto oggi è un risultato storico. Senza il M5stelle tutto questo non sarebbe mai successo".

Inizia insomma la propaganda autocelebrativa dei 5stelle, che ora hanno un cavallo di battaglia imbattibile.

Quello di Salvini però corre più veloce, e chiede già di sciogliere le camere per sperimentare la riforma. "Il popolo sovrano ha scelto".

La strada è spianata, Zingaretti si mette un prosciuttino sugli occhi e commenta "Con la vittoria del Sì si apre ora una stagione di riforme", senza capire che politicamente parlando il PD è finito perché ha indiscutibilmente vinto la destra populista.

Voi quale scenario vi prefigurate?

Aggiornamento:

@Life is Now, io sono andata a votare e la colpa la do eccome agli astenuti

20 risposte

Classificazione
  • Anonimo
    1 mese fa

    Non direi che lo scenario è proprio questo. 

  • Anonimo
    1 mese fa

    Si prospetta il seguente scenario: quell’eunuco di pesce68 se ne va affanculo e la smette di rompere con i suoi multiaccount autosoprannominati fasciinculo

  • 1 mese fa

    Speriamo che migliorino le condizioni del paese.

  • BASTA
    Lv 7
    1 mese fa

    Mi fa troppo ridere che i 5stelle prima abbiano appoggiato il NO nel referendum del 2016, a causa della "cagàrella da poltrone",  per poi appoggiare il SÌ adesso che sono al governo...

    Mamma mia che mèrde 😂😂😂😂

    Lo scenario? Spero che quei 100 milioni vengano usati per le grandi opere pubbliche.

  • Che ne pensi delle risposte? Puoi accedere per votare la risposta.
  • Anonimo
    1 mese fa

    Lo stesso scenario dei giorni passati, questo paese peggiorerà sempre più fino a diventare terzo mondo

  • 1 mese fa

    Non cambierà nulla. Tutto come prima. Anche se le poltrone sono state diminuite non pensare che cambi qualcosa per noi. 

  • Anonimo
    1 mese fa

    Lo scenario è quello del mettere in pratica quanto proposto da referendum ormai concluso e presumo che i tagli seguiranno la logica delle percentuali, per cui anche i partiti che stanno al governo perderanno una parte degli eletti. 

  • Anonimo
    1 mese fa

    Tutto continuerà come prima.

  • 1 mese fa

    Lo scenario che mi prefiguro è che parleranno, parleranno, parleranno e, dopo mesi di discussioni e soprattutto di litigi, finalmente partoriranno una riforma scritta coi piedi. A quel punto non saremo nemmeno più consultati, in pratica votando (complessivamente) SI' abbiamo dato carta bianca a questi soggetti, che non sono certo la massima espressione della politica da noi avuti nella storia, per modificare a loro piacimento tutto il sistema relativo all'elezione dei parlamentari.

    Personalmente non penso che abbia vinto la destra populista, ha vinto più che altro il senso dell'antipolitica, certo c'è molto populismo in tutto ciò, non ci vedo però tutta questa destra. Sempre personalmente sono dispiaciuto per la vittoria (prevedibile) del SI', prevedo un Parlamento ancor meno rappresentativo di quello attuale, con parlamentari sempre più vicini alle segreterie di partito, con commissioni parlamentari meno efficenti. Poi posso sbagliarmi, ovviamente. Quello che comunque in tutta questa vicenda mi colma diciamo così di tristezza è che la maggior parte delle persone che hanno votato SI' non lo hanno fatto perché animate dalla convinzione che il Parlamento funzionerà meglio con meno parlamentari (questa convinzione, che non condivido, la trovo comunque sensata come motivazione per votare SI'), ma perché convinte che così lasceremo a casa qualche scroccone e risparmieremo chissà mai quale cifra, ecco, io mi chiedo come si possa aver votato con questo spirito, questo è il fallimento della democrazia. Io comunque ormai non mi meraviglio più di nulla, dopo aver visto Conte salire nei sondaggi a seguito dei tre mesi di domiciliari che ci ha imposto, con tanto di droni e megafoni, niente, penso sinceramente che sia sufficiente per questi soggetti con un'adeguata campagna mediatica convincere la maggioranza degli italiani che sarebbe bene per loro buttarsi giù da un fosso, a ben vedere anche il mio atteggiamento denota scarsa fiducia nella democrazia ed è quindi una sconfitta della democrazia.

    Dunque, per concludere, penso che si debba intervenire per restituire ai cittadini il senso della democrazia, la sensazione di essere ben informati e ben rappresentati, e di contare qualcosa, ma non penso proprio che la direzione giusta sia quella che abbiamo preso con questa riforma, peraltro da delineare.

    Ciao :-) 

  • 1 mese fa

    Che ve lo pigliate sempre in kulo!

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.