Anonimo
Anonimo ha chiesto in Scienze socialiPsicologia · 1 mese fa

Ha senso sperare di rimettersi in piedi, dopo aver bruciato completamente molti anni della propria vita nel più puro malessere?

Intendo dire, anche se per un qualche miracolo si riuscisse a rinascere dopo un lungo periodo di puro e assoluto malessere dell'anima, quegli anni buttati non torneranno mai più, non si avrà più tempo per recuperare. Resteranno per sempre un'enorme macchia nera, una lacuna, un rimpianto. Io non so se ne valga la pena, perché adesso mi trovo nel baratro da una decina d'anni, quindi vorrei chiedere a chi riesce a vederci chiaro, anche se so che è difficile che qualcuno qui sia caduto così in basso come me, ma ci provo comunque: ha senso sforzarsi di risalire, anche se la salita dovesse richiedere tutto il proprio tempo rimasto ancora a disposizione, senza alcuna garanzia di successo?

9 risposte

Classificazione
  • Anonimo
    1 mese fa

    Certo,si è a tempo sempre,fino all' ultimo istante di vita.Gesù sulla croce disse al buon ladrone addolorato per i suoi peccati:"Tu sarai con me oggi stesso in Paradiso." 

    Ricomincia dunque e ti sentirai serena e felice.

  • 1 mese fa

    Adesso provo a capovolgere la domanda: ha senso continuare a restare nel baratro?

    Ti è utile restarci? Ti fa sentire meglio?

    Il fatto è che hai già il rimpianto di non potere avere indietro gli anni persi, vuoi avere anche il rimpianto di non aver provato a risalire in superficie ?

    Pensaci.

  • Ha senso perché puoi vivere intensamente da qui in poi, se vuoi.. ma è vero che rimarrà il vuoto di quegli anni e niente può farteli riavere, soprattutto se sono stati anni in cui eri molto giovane.. certe cose non puoi viverle come le avresti vissute a quell'età.. ma puoi cercare di non perderne altri e ha sempre senso darsi la possibilità di andare avanti

  • Anonimo
    1 mese fa

    Bisogna fare un elenco delle cose non fatte,e cercare di recuperare le esperienze mancate, senza focalizzarsi troppo su l'età anagrafica,dopo tutto quello che conta nella vita sono le esperienze di vario genere che fanno crescere la persona, che aiuta a rafforzare il carattere,ad acquisire personalità,se invece si vive in una campana di vetro,si perde energia fisica e mentale, entusiasmo per la vita stessa, cadendo col passare degli anni in depressione, entrando in una lontana realtà, che sembra essere una condanna definitiva, finendo per allontanarsi della società e del lavoro, compresa la possibilità di provare emozioni sentimentali, per finire che i ricordi di una vita vuota non faranno altro che farti ricordare di aver buttato la vita senza averla vissuta in pieno.

  • Che ne pensi delle risposte? Puoi accedere per votare la risposta.
  • Anonimo
    1 mese fa

    Certo che ha senso. Bisogna sempre sperare e cercare di andare avanti

  • Anonimo
    1 mese fa

    Certamente              

  • 1 mese fa

    Ciao leggi di Paramahansa Yogananda l Autobiografia di uno Yogi questo libro ti aiuterà e sulla illuminazione e gioia

  • Anonimo
    1 mese fa

    il tentativo cosa ti toglie? Nulla.

    e allora prova a salvare il salvabile.

  • Saul
    Lv 7
    1 mese fa

    Certo che si può!

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.