Anonimo
Anonimo ha chiesto in Mangiare e bereMangiare e bere - Altro · 4 sett fa

Rapporto con il cibo parecchio problematico, cosa faccio?

Buongiorno, da quando avevo 18 anni ho smesso di parlare ad alcune persone care poiché mi facevano stare male il 90% del tempo. Il problema è che da allora ho cominciato a mangiare grandi quantità di cibo a causa dello stress, questo per un anno e mezzo minimo(all'inizio mangiavo tutto quello che mi capitava sotto mano poi ho iniziato ad evitare formaggio e prosciutto e mi sono fiondata sul pane). Poi circa 3 mesi fa ho eliminato alcune categorie di cibo e da allora per due mesi è andato tutto bene, nel senso che ho preferito cibi ricchi di fibre che mi facessero sentire la sazietà e credevo di aver risolto il problema. Però da poche settimane e soprattutto negli ultimi giorni mi è tornato l'impulso di mangiare senza controllo perché sono stressata... Mi sembra di non riuscire ad avere degli amici(li ho ma non so gestire le amicizie e mi sento inutile), è come se il cibo fosse la mia unica soddisfazione. Negli ultimi giorni ho camminato un sacco per smaltire e faccio anche abbastanza sport, lo uso come metodo per non esagerare con il cibo perché so che se mangio troppo poi mi devo allenare. Però questo mi provoca soltanto stress ulteriore

Cosa posso fare? Non voglio andare da uno psicologo e parlarne con i miei è inutile, mi aumentano lo stesso e basta...

Ah da un paio di settimane conto le calorie di tutto quello che mangio

Aggiornamento:

Poi io sono magra perché nonostante tutto il cibo(sto male solo a pensarci) ho sempre avuto minimo due allenamenti a settimana, quindi me la sono cavata, cioè il mio problema non è una cosa che si nota. Però ho sempre fatto binge eating con cibi salati(evitavo i dolci per motivi di salute) e questo credo mi abbia causato problemi ai reni, faccio fatica a fare pipì... Anche se da due mesi la situazione è migliorata visto che non mi abbuffavo più

2 risposte

Classificazione
  • Anonimo
    4 sett fa
    Risposta preferita

    Il binge eating in condizioni di stress è una forma di disturbo alimentare e come tale va trattato: devi anzitutto riconoscere di avere un problema e accettare di farti aiutare da medici specializzati che ti supportino a livello psicologico e alimentare (prima che i tuoi problemi di salute peggiorino, soprattutto ai reni).

    So quanto è difficile perché soffro da tutta la vita di anoressia e bulimia, e capisco la tua reticenza a parlarne, ma senza un sostegno adeguato è davvero difficile uscirne.

    In bocca al lupo.

  • Anonimo
    3 sett fa

    Fino a che non trovi qualcuno che ti capisce, e nella tua famiglia non c'è, sarà  sempre difficile per te mantenere un equilibrio psico-emotivo.

    Con i medici e gli psicologi ti auguro buona fortuna perchè il 99,9 per cento dei casi non risolvono nulla e ti stressano inutilmente.

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.