Anonimo
Anonimo ha chiesto in Società e cultureReligione e spiritualità · 4 sett fa

Seguire Dio senza religione? Cosa ne pensate?

Perchè devo per forza aderire a un religione quando posso avere una relazione con Dio direttamente? 

28 risposte

Classificazione
  • Anonimo
    3 sett fa

    Puoi farlo benissimo, in questo caso puoi considerarti un deista.

  • 3 sett fa

    Il vostro si sia si e il vostro no sia no poiché il di più è del malvagio.     

    @Angelo e Caterina: I vostri cosiddetti anziani(capi) come il vostro schiavo non va definito " fedele e saggio" ma " TI FREGO E MANGIO".

  • 4 sett fa

    Io sono, o meglio mi definisco panteista, ma in una forma personale di panteismo che non si può definire una religione strutturata.

    Credo che Dio sia l’universo stesso e sia allo stesso momento al di fuori dell’universo, uno spirito , un’anima, una coscienza che è parte dell’universo e al di sopra dell’universo, che con la sua presenza tiene assieme e fa funzionare l’universo stesso.

    Non ho riti , dogmi o altro da seguire se non il cercare di lasciare un mondo migliore di come l’ho trovato, non ho speranze di una vita eterna, non ho un giudizio divino da accettare, ho una morale da seguire.

  • 3 sett fa

    E' giustissimo quello che dici . Non a caso i più grandi Mistici frequentavano spesso i deserti , i luoghi isolati , gli eremi , eccetera. 

  • Che ne pensi delle risposte? Puoi accedere per votare la risposta.
  • 4 sett fa

    Esiste il deismo che è una posizione filoni cui si crede in Dio, ma non è una religione con una struttura sacerdotale, viene chiamata anche religione naturale.

    Esistono persone che credono a Dio, ma non seguono una religione.

    Quindi per me la risposta è sì, sarà una tua posizione personale, in cui la morale che nascerà sarà influenzata dalla visione del divino che hai e anche dall’empatia che hai nei confronti del prossimo.

  • 4 sett fa

    Puoi credere in Dio anche senza far parte di una religione. Dio viene prima delle religioni

  • Anonimo
    4 sett fa

    Nel Vangelo di Tommaso, ed in particolare sul versetto 77, Gesù invita a evitare tempi e i sacerdoti. Spiega che tutto è venuto da Dio e tutto tornerà a Lui.

    Letteralmente: "Il regno di Dio è in te e attorno a te, non in edifici di legno e pietra. Spezza un pezzo di legno ed io sarò lì, alza una pietra e lì mi troverai".

    Ovviamente il Vaticano ha insabbiato il Vangelo apocrifo..

  • 3 sett fa

    Senza accettare il sacrificio di Gesù Cristo non si può arrivare a Dio.

    Il Padre è inaccessibile senza il Figlio.

    Gv 14,6 Gli disse Gesù: «Io sono la via, la verità e la vita. Nessuno viene al Padre se non per mezzo di me.

  • 3 sett fa

    Bravo ! Scegli di seguire la tua coscienza e complimenti per essere riuscito ad avere un rapporto diretto con Dio.Puoi lasciami il Suo numero di telefono ?

  • 4 sett fa

    Certo che puoi. L’importante non è che segui una religione, ma che segui Gesù.

    «Gesú gli disse: «Io sono la via, la verità e la vita; nessuno viene al Padre se non per mezzo di me.»

    ‭‭ Giovanni‬ ‭14:6‬ ‭

    Gesù è il Figlio che Dio ci ha mandato affinché potessimo conoscerlo davvero ed essere perdonati dei nostri peccati. 

    Avendo una relazione personale con Gesù avrai una relazione personale con il Padre allo stesso tempo, perché Gesù è venuto a spiegarci in che modo adorare il Padre, ed è suo Figlio, fatto della stessa sostanza.

    Non hai bisogno di essere cattolico o 

    protestante o testimone di Geova o “mormonico” o di altre sette del genere. Puoi semplicemente avere una relazione personale con Gesù, distinguendo ovviamente ciò che è buono da ciò che è cattivo. Nel senso: la confessione e la comunione sono biblici. Ma questo non vuol dire che ci sia bisogno della chiesa, della messa o di un sacerdote per fare queste cose! 

    :

     «Confessate dunque i vostri peccati gli uni agli altri, pregate gli uni per gli altri affinché siate guariti; la preghiera del giusto ha una grande efficacia.»

    ‭‭Giacomo‬ ‭5:16‬ ‭NR94‬‬

    Confessate i vostri peccati GLI UNI GLI ALTRI.

    Si parla di sacerdoti qui? Per niente. Ma se la vogliamo mettere in modo diverso:

    «Ma voi siete una stirpe eletta, un sacerdozio regale, una gente santa, un popolo che Dio si è acquistato, perché proclamiate le virtú di colui che vi ha chiamati dalle tenebre alla sua luce meravigliosa;»

    ‭‭Pietro‬ ‭2:9‬ ‭

    Noi possiamo essere TUTTI QUANTI UN SACERDOZIO REGALE nel nome di Gesù. Ciò non significa che possiamo confessarci da soli, e il motivo è che quando siamo in peccato siamo deboli, abbiamo meno fede e il confessarsi da soli sarebbe inconsciamente una via di scampo dalla vergogna di confessare i peccati a qualcuno . Non saremmo sinceri.

    Ma non dobbiamo andare per forza da un sacerdote cattolico. Basta ad esempio trovare una persona che segua Gesù quanto noi, che lo segua davvero però, che sia salvata, e confessarsi a vicenda, camminando sempre con Gesù.

    Nel nome di Gesù tutti possono fare tutto.

    (Sulla confessione: 1º Giovanni 1:9)

    Per quanto riguarda la comunione non c’è neanche bisogno di dirtelo, sappiamo tutti che è biblica, che alla messa stessa vengono citate le parole di Gesù “Fate questo in memoria di me”. 

    Anche per il pane e il vino però il discorso è lo stesso. Non abbiamo bisogno di un prete “di professione” che benedisca il pane, possiamo farlo noi da soli in comunità (comunità nel senso da due persone in poi, una comunità può essere anche solo di due persone). 

    Penso che se uno ha tanta fede può benedire il pane e il vino anche da solo, ma quando si è almeno in due è sempre meglio:

    «Poiché dove due o tre sono riuniti nel mio nome, lí sono io in mezzo a loro».»

    ‭‭Matteo‬ ‭18:20‬ ‭

    NON HAI BISOGNO DI NESSUNA RELIGIONE PER CONOSCERE DIO, e anzi, È QUANDO NON SI APPARTIENE A NESSUNA RELIGIONE CHE LO SI ADORA DAVVERO, per il fatto che se rinunciamo ai mediatori, che per così dire “fanno tutto al posto nostro”, ci sforzeremo di trovare Dio da noi, per avere una VERA relazione personale con Lui, e l’avremo.

    La maggior parte delle persone che vanno in chiesa la domenica questa relazione non ce l’hanno. Questo ci dimostra che DIO NON È UNA RELIGIONE A CUI ADERIRE. Dio è nei nostri cuori.

    «Non sapete che siete il tempio di Dio e che lo Spirito di Dio abita in voi?»

    ‭‭1 Corinzi‬ ‭3:16‬ ‭

    Il tempio di Dio abita in noi. SENZA INTERMEDIARI

    Ascolta qui, si parla proprio di come non ci sia alcun bisogno delle religioni. Perché non è “di che religione sei” a fare la differenza, ma quanto hai Dio nel cuore. Perché se vai tutte le domeniche a messa e poi non hai una relazione personale con Dio il tuo credo è vano.

    http://radioblast.club/audio/Topici%202016/Qual%20...

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.