Gabriele ha chiesto in Politica e governoEsercito · 4 sett fa

Salve a tutti , chiedo solo a dei competenti nel settore , ma durante il vfp1 dell'aeronautica militare si può intraprendere l'università?

Durante il vfp1 si possono fare gli esami oppure seguire i corsi ?

3 risposte

Classificazione
  • 3 sett fa

    Puoi intraprendere tutto ciò che vuoi, ma è bene sapere che:

    Le licenze spettanti ai volontari in ferma prefissata e le disposizioni sul diritto alla studio sono racchiuse nell'articolo 1504 del Codice dell'Ordinamento Militare (D.Lgs. 66/2010) e nella "Direttiva sullo stato giuridico del personale volontario di truppa in ferma prefissata ed in ferma breve".

    Nello specifico:

    I VFP1 e VFP4 hanno diritto di usufruire alla licenza straordinaria per esami finalizzati alla preparazione di esami nella seguente misura: 

    - fino a 30 giorni annui per esami militari; 

    - fino a 15 giorni annui per esami di Stato; 

    Nello specifico, per ogni esame di Stato, è concessa la licenza straordinaria per i giorni d'esame oltre il tempo necessario al raggiungimento della sede d'esame (art. 12 sexies, comma 1 D.Lgs. n. 215/2001).

    Ai soli volontari in ferma prefissata quadriennale (VFP4) sono concessi periodi di congedo pari complessivamente a 150 ore annuali (ovvero Legge sul Diritto allo Studio) da dedicare alla frequenza di corsi finalizzati al conseguimento del diploma, di esami di laurea, specializzazione o master:

    "Se l'interessato non dimostra, attraverso idonea documentazione, di avere frequentato il corso di studi per il quale ha ottenuto il beneficio, il beneficio stesso è revocato e il periodo fruito è detratto dalla licenza ordinaria dell'anno in corso o dell'anno successivo."

    Da VFP1, quindi, spettano 15 giorni per partecipare agli esami di Stato, ma non ti spettano le 150 ore previste dalla legge sul Diritto allo Studio.

    Se il tuo scopo è quello di laurearti, non credo che fare il VFP1 ti agevoli.

  • 4 sett fa

    Seguire i corsi, no, perché nel vfp1 sei impegnato a tempo pieno. Per i dipendenti pubblici iscritti all’università esistono le cosiddette “150 ore” annuali di permessi per studio, ma queste ore ti vengono concesse solo se non contrastano con le esigenze di servizio, per cui in realtà te ne concederanno molte meno.

  • Anonimo
    4 sett fa

    Scppa dalle caserme, te lo mettono nel cùlo e ti obbligano pure a ringraziarli. Sono arrapati da fare impressione

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.