???
Lv 4
??? ha chiesto in Scienze socialiPsicologia · 1 mese fa

Voi vorreste avere una vita facile o difficile?

Penso alla mia vita e spesso penso a quanto mi sarebbe piaciuto avere una vita facile. Avrei voluto essere non so, bellissima, avere un sacco di soldini. 

Invece, sono stata sfortunata .-." 

Un giorno lessi un libro che parlava di più persone. Cioè lo scrittore raccontava anche il punto di vista degli altri personaggi. Tra cui c'era una ragazza che aveva avuto una vita di inferno. Poi però alla fine incontra un bell'uomo, dai modi gentili, paziente.. con cui poi ha un figlio. Bene lei alla fine lo lascia e dice che quella vita non le basta che è troppo semplice. Per dei versi la capisco però per ora io, questo ragazzo perfetto ancora non l'ho conosciuto ^-^" 

Ad ogni modo senza troppi voli pindarici.. Voi quale vita vorreste? Una vita facile oppure difficile? E come è stata in realtà? 

Grazie a chi risponderà ma anche a chi si limiterà a leggere ^-^

Aggiornamento:

@ Perché? Solo perché nessuno l'ha mai visto non significa che non esista. Sinceramente persone che amavano rovinarsi le ho conosciute. Anch'io a volte in passato mi sono data la zappa sui piedi. Ma all'epoca credevo di non avere una scelta. 

Aggiornamento 2:

Innanzitutto, vi ringrazio molto delle vostre numerose risposte. È sempre un piacere leggervi. Purtroppo, posso scegliere solo una risposta come MR ma sappiate che mi avete tutti molto emozionata. Soprattutto: Bho, Specchio 800, Anonimo (quello con 8 pollici in su) e Garota. Alla che ho scelto Anonimo perché penso abbia detto un'idea in cui tutti, più o meno possiamo rispecchiarci. Grazie davvero a tutti e un grazie speciale ad Anonimo

Aggiornamento 3:

Ps dimenticavo per Bho.. Grazie di cuore per avermi fatto gli auguri (in un'altra domanda che ho fatto) e scusami per il ritardo!!

25 risposte

Classificazione
  • Anonimo
    1 mese fa
    Risposta preferita

    Sinceramente? Una via di mezzo, ma cmq tendenzialmente facile.

    Personalmente con gli anni ho maturato la profonda convinzione che le persone che hanno più possibilità (NON la certezza matematica, ben inteso...) sono quelle che, in quanto ad elementi facilitanti dell'esistenza, che sono in primis bellezza, ricchezza e capacità intellettuali, sono messe solo LIEVEMENTE meglio della media. Essere straordinariamente belli, ricchi, fortunati o altro porta molti più problemi di quelli che non si creda, perché attira invidie, induce al dubbio che gli altri ti cerchino più per quello che hai e/o appari che per quello che sei, fa perdere il contatto con la realtà, fa sentire persi nel caso vengano meno certe condizioni privilegiate o anche solo alla prospettiva che questo accada e molto altro ancora.

    Il troppo stroppia sempre, anche in bene (e non è il discorso della volpe con l'uva ;) ...).

  • Non ho mai conosciuto una persona che desiderasse di volersi complicare la vita. 

    La finzione letteraria è appunto, finzione.

  • Anonimo
    1 mese fa

    Credo che la vita facile non esista,la vita è difficoltà da vivere,dobbiamo imparare a vivere le difficoltà nei miglior modi possibili,con cuore e intelligenza.Non serve a nulla piangersi addosso e sperare l'impossibile,basta saper affrontare ogni giorno la nostra croce con equilibrio e "sapienza.".

  • Saul
    Lv 7
    1 mese fa

    Più facile possibile, la vita difficile fa già parte del mio quotidiano. 

  • Che ne pensi delle risposte? Puoi accedere per votare la risposta.
  • Anonimo
    1 mese fa

    Più che altro ne vorrei una tranquilla senza pretendere tanto senza pensieri giornalieri che portano a insonnia preoccupazioni ecco solo questo 

  • Anonimo
    1 mese fa

    Forse per vita difficile intendi una vita avventurosa

  • 1 mese fa

    Nessuno si vuole complicare la vita quindi ti dico che la vorrei facile

  • Anonimo
    1 mese fa

    Che bello, c’è ancora qualcuno che usa le emoticon vecchie, tipo -.- e ^_^ ahahaha che ricordi 

  • 1 mese fa

    A parte persone masochiste e sofferenti, che nel dolore hanno trovato un nido confortante, nessuno "sano" desidererebbe avere una vita difficile, complicata.

    Eppure capita che tanti affermino che tramite le difficoltà si cresce, si impara, si migliora... Ma sfido una sola di queste persone a non cambiare immediatamente idea se venisse loro offerta una (magica) opportunità di farlo, all'istante.

    Semplicemente si cerca di andare avanti e di trovare del buono anche in quello che ci è capitato, perché ammettere che il dolore e le difficoltà siano insensati è troppo difficile.

  • 1 mese fa

    Avere la vita soprattutto sana e serena gia' appare un buon compromesso...credo tutti anelino a cio' che e' buono e bello...ma e' anche importante saper apprezzare quello che si ha senza vivere in perenne frustrazione ed insoddisfazione ( ci sara' sempre qualcuno piu' bello di noi o con la villa piu' magnifica😉)....insomma tendere sempre al meglio per noi i nostri cari ed il mondo...con la saggezza di apprendere un po' e sorpassare le difficolta'.

  • 1 mese fa

    Secondo me un minimo di difficoltà deve esserci altrimenti la vita non avrebbe niente da insegnare e poi tutto è difficile prima di diventare facile.

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.