Anonimo
Anonimo ha chiesto in Scienze socialiPsicologia · 4 sett fa

Come fidarsi dei medici di base?

Ho perso la fiduca in queste figure che sono i medici di base a causa della perdita della fiducia nel mio medico. Il mio amico ha un medico che spesso indovina le diagnosi al telefono prima ancora di visitarlo!!!! Poi conferma con la visita o con qualche esame obiettivo. Io invece sono sfiduciato perchè il mio non mi risolve i problemi. Fisso l'appuntamento vado lì per avere un riscontro oggettivo (di persona è ancora più facile che azzecca la diagnosi) e dopo un colloquio mi liquida dicendo che non è niente. Poi però per quel "niente" sono costretto a tornare piu volte dato che non va via e comincia a dire che rischio di diventare ipocondriaco! Ma che cavolo!!!!! Se non mi dice che diavolo ho è normale che devo tornare!!!!! Poi devo sborsare quattrini per andare dal privato e sapere che era una banalità e mi danno la cura! Insomma il mio amico le risolve prima ancora di andarci mentre io mi trovo con una non-diagnosi pur essendo là di persona!!!! Quello del mio amico però è pieno e non posso fare il passaggio. Come recuperare la fiducia in questa figura?

5 risposte

Classificazione
  • Anonimo
    4 sett fa
    Risposta preferita

    Non sei l'unico ad avere questo problema, io stesso ho vissuto un rapporto conflittuale con il medico di famiglia. Non ci ho mai litigato ovviamente, ma mi ero accorto che ogni volta che mi vedeva storceva il naso e aveva fretta di concludere il consulto, mi dava addirittura la diagnosi prima che io finissi ti parlare. Vuoi sapere come ho recuperato la fiducia? Non l'ho mai recuperata, preferisco chiedere consigli al mio amico infermiere o mio cugino fisioterapista, il medico non lo caco più da anni, non so neanche se lavora o si è pensionato

  • Anonimo
    4 sett fa

    Non ti devi fidare devi fare la cura che ti dice e basta   

  • Mario
    Lv 5
    4 sett fa

    Sfondi una porta aperta con me. Semplicemente... non farlo. Ma il problema non sono solo quelli di base, altrimenti noi perennemente malati ci potremmo rivolgere direttamente ai privati, soldi permettendo, e avremmo la soluzione ai nostri malanni. L'incompetenza e il menefreghismo dei medici è dilagante a ogni livello, danno medicine come se non ci fosse un domani, non ascoltano il paziente, non tentano cure conservative, hanno spesso la tendenza a sottovalutare il problema finendo col fartelo aggravare proprio a causa loro che fanno passare del tempo deleterio, non approfondiscono e i privati sono talmente ladri da rubarsi 100€ di prima visita per qualcosa che dura al massimo una decina di minuti, pure senza fattura.

    Insomma, la difficoltà è più generale e consiste nel trovare un medico affidabile, che sia uno specialista in ossa, nel cuore, nei polmoni... bisogna affidarsi un po' al passaparola e un po' cambiarne, anche 10, fino a individuare il meno peggio.

  • 4 sett fa

    Io sono stata fortunata col medico di base che ho avuto fino allo scorso anno...

    quando purtroppo ho dovuto cambiarlo perchè è andato in pensione.

    Personalmente ritengo che un bravo medico sia quello che evita di prescrivere medicine con troppa facilità, come se fossero caramelle...

    Dovrebbe cioè prendersi a cuore i problemi dei suoi pazienti, senza liquidarli con medicine che magari fanno più male che bene.

  • Che ne pensi delle risposte? Puoi accedere per votare la risposta.
  • Anonimo
    4 sett fa

    I medici sono bravi... è il tuo che è un imbecille a quanto pare. Cambialo e si risolverà

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.