Anonimo
Anonimo ha chiesto in Scienze socialiPsicologia · 1 mese fa

Siamo sicuri che il giudizio della gente è superfluo? ?

Davvero il giudizio della gente è inutile? Certo, sicuramente il giudizio altrui non deve condizionare le nostre vite, ma in realtá sotto sotto il giudizio altrui ci influenza un può... Poichè viviamo in una societá... Immaginate che tutta la gente vi odi, non vi sentireste male? Non vi sentireste inadeguati? Non vi sentireste male sapendo che tutta la gente non vi voglia vedere, non potendovi fare una chiacchierata con loro o una semplice giro in cittá? Io credo che il giudizio altrui in una parte sia utile...

Aggiornamento:

Io credo che un po' tutti agiamo per piacere alla gente...

Aggiornamento 2:

Anonimo non sono un idiota perchè a 30 anni non la faccio la fine del solitario come te senza amici e ragazze stai ucciso

6 risposte

Classificazione
  • A me non interessa per nulla "piacere", e se succede è perchè è un comportamento insito nel mio vissuto che non riesco a rimuovere (non è affatto voluto), o una caratteristica della mia cortesia innata. Se una persona è onesta, valida e di spessore riconosce il tuo valore sia che sia pro che sia contro nelle sue idee (uno che sa andare veramente al di sopra delle parti, ma purtroppo non se vede nemmeno uno...), se per piacere intendi come fanno i like stupidissimi delle masse o tutti i servetti di gente ricca, che con la loro ruffianeria fingono di voler piacere (sui SSSSSSocial fingono anche di più) per ottenere profitti personali o popolarità da gregge allora a me viene il voltastomaco....

    Comunque io sono un pensatore di un'altra epoca, rientra nell'usuale che uno raro e molto anticonformista come me la veda cosi'.

    In genere quelli che vogliono piacere a tutti sono servili, banalissimi e non hanno nulla di autodeterminato. Se mi comporto bene in mezzo alla gente è perchè è un Dovere che esigo da me stesso verso me stesso in tale situazione, non perchè me lo impone qualcuno (infatti se non lo ritieni giusto o necessario puoi anche dirgli in faccia cose che a loro non piacciono, o tacere, invece di acconsentire come al solito). Con gente troppo stupida e limitata è tempo perso conversare, se non fingi, ma questo non vuol dire che uno voglia piacere, se un rapporto rimane convenzionale e uno finge di voler piacere ma senza dare nessuna confidenza non significa voler avere un responso positivo dall'altro, è semplice educazione.

    L'altro non conta nulla di per sè, il suo giudizio è ininfluente (siamo sempre noi a farlo prevalere al nostro e dargli peso, anche se fossero milioni di persone con un giudizio diverso dal tuo o addirittura in contrasto) se davanti a te stesso ti ritieni mediocre o addirittura una persona brutta, servile e cattiva. Avere empatia per amore di se stessi questo conta, ma se non ami te stesso innanzitutto non puoi avere empatia verso niente e nessuno, anzi aspetti l'altro solo per scaricare i tuoi cattivi umori e far del male a lui e ottenere un consenso per te quando sei nel dubbio.

    Fonte/i: Isolato che ama se stesso
  • Anonimo
    4 sett fa

    In questa situazione a cosa serve? Secondo me solo a stare male. 

  • Non è solo superfluo ma addirittura inutile

  • Anonimo
    1 mese fa

    il giudizio serve perchè noi capiamo quanto male sia giudicare, se comprendi il male comprendi anche il bene.

    supericialità,ignoranza,paura ed egocentrismo creano giudizi...

  • Che ne pensi delle risposte? Puoi accedere per votare la risposta.
  • Anonimo
    1 mese fa

    Io mi devo godere la mia vita, non ci penso nemmeno a cosa pensa la gente, idiota

  • Anonimo
    1 mese fa

    Ci interessa a tutti in realtà

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.