asso
Lv 7
asso ha chiesto in Scienze socialiScienze sociali - Altro · 4 mesi fa

Sull’amarezza?

Vi propongo un mio piccolo sfogo, se vi va, ditemi la vostra, vi leggo volentieri. 

Dunque io ho una bella e brava figlia di 16 anni e mezzo. È una ragazza davvero a modino, molto dolce, bella come il sole, affettuosa, comprensiva, è spiritosa, divertente, io non riesco a trovarle un vero difetto, ne sono troppo innamorata. Lei ha un ragazzo di 18 anni, ci è fidanzata da 2 anni. Conosco bene il ragazzo perché spessissimo è a casa mia, assieme ad altri loro amici, si mettono in camera, ascoltano musica, parlano, passano il tempo. 

Il fatto è che questo ragazzo non sa parlare in italiano, si esprime quasi sempre in dialetto, è il classico ragazzo che (vuoi per una famiglia assente, vuoi per una scuola senza basi), è impacciato, arranca nello strutturare una frase. Per il resto, io lo vedo affidabile, serio, gentile e soprattutto innamorato di mia figlia. Quindi, mettendo sul piatto della bilancia i due pesi, a me sta bene la loro frequentazione perché per il momento io la vedo felice.

Il vero problema è un altro: gli zii, ovvero i miei cognati. Una coppia senza figli che sta col dito puntato da 2 anni contro questo ragazzo. E dalle e dalle, alla fine mia figlia ieri ha sfogato in un pianto tutte le offese rivolte al suo ragazzo e alla sua storia d’amore che ha dovuto subirsi da due anni a questa parte, senza mai rispondere a queste critiche. Gliene dicono di ogni, senza ritegno, senza rispetto per i suoi sentimenti. 

Aggiornamento:

Ovviamente io sto con lei, ci mancherebbe e ieri (ed anche oggi) è successo l’irreparabile. Questi giudicano pesantemente un ragazzino che non sa parlare (certo, è un dato di fatto, lo vedo anche io), ma ci rendiamo conto che nessuno si può mettere in mezzo ai sentimenti degli adolescenti? Ma poi perché offenderlo ripetutamente? Mi dicono che è sbagliato il mio incentivare questa storia, che dovrei guidarla verso ragazzi più “strutturati” (cit.), farle frequentare chi è “meglio” di lei. 

Aggiornamento 2:

Io so solo che questo ragazzo ha la mia totale fiducia, non beve, non si droga, non ruba, le sta vicino, ha un buon cuore, e poi parliamo di una storia giovane, è tutto in divenire, non è che stanno per sposarsi. Se finirà, amen, ma non sarò di certo io a farla finire, cavoli non è un delinquente!!

Aggiornamento 3:

L’unica cosa buona è che ho avuto modo di dire loro tutto quello che penso: ovvero che sono classisti, discriminatori, presuntuosi e soffrono di gravi complessi di superiorità verso tutto il creato.  

Ovviamente di tutta risposta mi è stato detto di essere fautrice della rovina di mia figlia perché avallo una storia che limita la sua formazione e la sua crescita culturale. 

Aggiornamento 4:

Ma io dico: è giusto da parte mia frappormi tra due adolescenti che per ora si vogliono bene e hanno scelto di stare insieme? Perché mai dovrei soffermarmi sul lessico del ragazzo ed ignorare la serenità di mia figlia? 

Mi sento abbattuta, davvero 

E Grazie per aver letto fino a qui! 

Aggiornamento 5:

Ci mancava solo l’anonimo dimmerda, e vabbè 

Aggiornamento 6:

Hairball, a volte la realtà supera il trollaggio. 

Aggiornamento 7:

Cassy leggi meglio però prima di sparare risposte inutili 

Aggiornamento 8:

Cassiopea non mi sto sfogando su di te, ti sto invitando a leggere meglio quello che ho scritto, perché la tua risposta mi lascia intendere che non hai compreso bene la mia posizione verso questa storia, tutto qui 

Aggiornamento 9:

Grazie mille a tutti. Mi piace particolarmente quello che scrive l’anonimo,perché mi fa riflettere e soprattutto avrei voluto sentire dagli zii queste stesse parole, se proprio devono dare un consiglio.Una riflessione a lungo termine, non offese e basta. Ma comunque queste riflessioni possiamo farle a 30-40 anni, a 16 di certo non lo sai e non mi credi se te le faccio presente.È giusto che si renda conto da sola e nel frattempo che sia serena così e si goda le emozioni di questa storia.

Aggiornamento 10:

Ciao Fil!! È  sempre prezioso per me leggerti :-) grazie per la tua risposta 

10 risposte

Classificazione
  • Anonimo
    4 mesi fa
    Risposta preferita

    è molto difficile esprimere un parere perchè si è combattuti da una parte per l'aspetto umano, dall'altra per le faccende più pratiche.

    Quei ragazzi quali spunti potranno maturare dal loro confronto? E soprattutto come riusciranno ad integrarsi in una società che è fortemente selettiva e competitiva?

    Di sicuro tua figlia è molto giovane. Essendo alle prese con le prime esperienze sentimentali è attratta dal fascino della novità. .

    Quindi secondo il mio parere, dovresti farle capire che alla base di ogni relazione ci deve essere una condivisione di interessi e non il solo piacere di stare insieme.

    Fruire insieme di eventi culturali, come ad esempio andare al teatro, ad una mostra o ad un concerto, oppure fare un viaggio a due in un paese straniero, non solo aumenta la comunicazione fra i partner, ma accresce anche la fiducia reciproca. Tutti aspetti che contribuiscono a creare un buon equilibrio di coppia facendo sì che essa sia meno incline a scoppiare.

    Probabilmente lo capirà da sola con il tempo, però quantomeno non dovresti alimentare questa loro frequentazione. Perché rischi di rafforzare la loro unione, e ciò frenerà tua figlia qualora un giorno deciderà di darci un taglio.

    (Chiamami Anon se vuoi rivolgere un commento a me).

  • 4 mesi fa

    Eh....non è facile esprimere un parere se non la si vive questa situazione.

    Ti dico onestamente come la penso: non ti deve ferire il parere di persone che poi alla fine, non c'entrano niente.

    Se il ragazzo è sincero ed è una persona corretta, perché non accettarla per come è?

    Se tua figlia è felice, ben venga. Magari, questo ragazzo potrebbe anche cercare di "migliorarsi", almeno per un suo futuro.

    Vero è che mi metto anche dalla parte degli zii, perché io sono una zia e spesso sono dovuta intervenire quando è stato necessario farlo,senza essere invadente.

    Ad esempio.

    A me non piace la ragazza che frequenta il mio nipote del cuore. E se dico che non mi piace, ho le mie ragioni che non sto a spiegare. Purtroppo lui ne è innamorato, e non mi azzardo a dire nulla, ma nemmeno faccio la falsa che  faccio finta che mi piace,quando in realtà non è vero. Il problema è che mio nipote è troppo altruista e non conosce il senso della misura e c'è chi se ne approfitta. Che dire? Spero che un giorno incontri una ragazza che lo meriti veramente.

  • Blu.
    Lv 7
    4 mesi fa

    Hai fatto benissimo a dire a loro quel che pensi di loro anche perchè immagino che non sia la prima volta che sputano sentenze

    E hai fatto ancor meglio a difendere tua figlia

  • wanial
    Lv 7
    4 mesi fa

    rispondo anche se hai chiuso e spero non ti dia noia......fevi capire che i due non sono superficiali ecc. ma invidiosi hai una figlia che come dici bella, brava, dolce e loro non ne hanno, non ti pare un mettersi in mezzo non per bonta'' ma contro chi ha figli cui vuole un bene enorme e questa figlia ricambia in tutto?..hai fatto bene a dire quello che pensavi ma avresti dovuto aggiungere che non sei né tu e tanto meno tua figlia deficienti, per cui il cervello vi funziona bene e sapete cosa fare senza che '' chicchessia'' e insisto chicchessia, non ha la capicita'' di capire e neanche il permesso di mettersi in mezzo...quando e se avranno figli  faranno  la loro parte , sempre che riescano, per adesso la piccola ha i genitori che sanno ben guardarla e crescerla...punto, senza rammaricarti e rimanere male,,sta a loro rimanere male che senza titoli si arrocano il diritto di mettere bocca  sulle faccende di due adolescenti educati e per bene......

    ciao e scusa se mi sono permessa

  • Che ne pensi delle risposte? Puoi accedere per votare la risposta.
  • Fil
    Lv 7
    4 mesi fa

    I tuoi parenti non hanno diritto di parola, questo è il punto fondamentale. Siete stati sin troppo gentili a sopportare per due anni.

    A mio avviso , non avendo figli, non sanno come ci si comporta verso gli adolescenti (ed anche con quelli grandi) -

    A tua figlia piace quel ragazzo? Va bene così !

    Se ci pensi bene  augurarle    un "letterato" anziché un semplice bravo ragazzo renderebbe tranquilla te e lei sarebbe infelice   .... a volte le scelte dei figli possono non piacere ma la vita è loro..(dillo a quegli zucconi) -

    sei una brava mamma  :-)

  • ?
    Lv 6
    4 mesi fa

    Credevo di aver già risposto, hai fatto bene a prendere le difese della ragazza, i primi amori sono dolci e se lei ti sente al suo fianco tene sarà grata, brava mamma da 10 e lode

  • 4 mesi fa

    Ai parenti incontentabili che ne dici di offrire uno Jägermeister? In fatto di amarezza ne batte...parecchi!

  • 4 mesi fa

    Penso di riuscire a entrare  nel problema, conoscendo uno degli aspetti meno accettabili di una certa usanza che sopravvive nella cultura in meridione. Si sa che a  sud i legami parentali hanno un valore determinante, dato che per "famiglia" non si intende solo quella di appartenenza, ma anche il contorno  fino a non saprei quale grado di parentela.  Non tutte le famiglie meridionali (per fortuna) si compongono di personaggi invadenti e retrogradi  per cui non sempre la confidenza col parentato si traduce con l'ingerenza. Ma in molti casi purtroppo  funziona cosi'. Potrei parlare delle zie di mia moglie, quando a lei da ragazza capitò di ricevere una  dichiarazione dal figlio del farmacista. A lei non piaceva il tipo, ma le zie la criticarono non so per quanti anni. Di fronte a una "tribu' " di quel genere, la migliore reazione e' l'indifferenza e la migliore risposta forse sarebbe il silenzio. Questo insopportabile parentato va trattato per come merita, dato che in tanti casi troverebbe sempre e comunque la scusa per impicciarsi e per criticare. Nella migliore ipotesi sono degli ipocriti, oppure arrivisti, vivono per l'esteriorita' e non danno valore  ai sentimenti altrui,  probabilmente perche' da parte  loro non  sarebbero  in grado di provare sentimenti veri. Ultimamente  ho coniato addirittura una definizione che descrive benissimo questa tipologia di parenti che vorrebbero spacciarsi per affettuosi. Loro sono " Gli Apparenti". 

  • 4 mesi fa

    Tu e gli zii dovreste farvi una vita e lasciarle fare le sue esperienze.   ☺️

    --------

    Sfogati pure su di me! Madò!!!

    --------

    State giudicando le scelte di questa ragazzina, tu stai con lei e gli zii stanno contro. Mi riferivo a ciò.

  • 4 mesi fa

    La figlia che scrive fingendo di essere sua madre o suo padre...o meglio, il troll che finge di essere una figlia che finge di essere sua madre o padre. Lo stile che per metà pare un  romanzetto rosa  degli anni   '60  e per metà una parodia mi suscita un déjà vu. Chi trolla dovrebbe seriamente stare attento agli stilemi, perché non siamo tutti fessi.

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.