Anonimo
Anonimo ha chiesto in Scienze socialiInterpretazione dei sogni · 3 sett fa

perchè faccio incubi da mezzo sveglio?

ciao, recentemente mi capita qualche notte dove chiudo gli occhi e dopo pochi secondi mi addormento e faccio incubi, una volta che mi risveglio d'impatto succede un'altra volta, e ancora, e ancora. Fortunatamente non mi capita ogni notte ma vorrei capire la motivazione di questa cosa. faccio incubi un po' raccapriccianti e senza senso. Nell'unico incubo che ricordo, ero dentro casa mia e osservavo la porta della mia camera con una canzone anni 80 con il disco incantato (stile film horror) dopo circa 10 secondi mi sono risvegliato. tutto quello che ricordo è che ho continuato a fare incubi ma non ricordo quali. qualcuno sa darmi una risposta scientifica? mi sta torturando..

1 risposta

Classificazione
  • 3 sett fa
    Risposta preferita

    Allora, per prima cosa ti spiego subito come fare a non avere incubi, che è la cosa più importante.

    Di solito, andando a letto, ci si augura di non avere sogni, appunto perché si spera di non risvegliarsi con la sgradevole sensazione che lasciano gli incubi. Questo però è l’atteggiamento più sbagliato, perché i sogni sono messaggi e la parte di noi che crea il sogno, che non è quella mentale, si vedrebbe costretta a riproporre il messaggio che non è stato recapitato.

    Bisogna invece andare a letto con carta i penna sul comodino e appena ci si sveglia cercare di ricordare e buttar giù tutto quello che si è sognato, in questa maniera si eviterebbe che i sogni siano così emotivamente impattanti.

    Che poi i sogni non siano belli questo è naturale perché la parte di noi che li crea attraverso di loro manifesta tutto il suo disagio per vedere come la vita lentamente ci abbandoni e questo per colpa nostra, anzi, della nostra mente. sogni vogliono informarci sulla presenza di energie inquinanti che vanno a deteriorare una parte energetica di noi stessi, ma, non essendo prodotti dalla nostra mente, come i pensieri, non possono parlarci in maniera razionale, quindi, attraverso delle metafore, ci espongono la situazione di disagio nella quale si trova la parte di noi che li produce che è l’anima.

    I personaggi o gli animali che appaiono nei sogni rivestono un ruolo energetico, per esempio la madre, la sorella o persone che amiamo particolarmente rivestono il ruolo dell’anima, che è l‘energia consapevole che, oltre a produrre i sogni, ci mantiene in vita facendoci pulsare il cuore, respirare mentre dormiamo, digerire i cibi che mangiamo, ecc. ecc. ecc. ecc.

    L’anima ha una parte invisibile che corrisponde all’aura e i sogni hanno lo scopo di farci conoscere come l’aura subisca un inquinamento da parte dell’energia mentale che inconsapevolmente emettiamo durante il giorno attraverso i pensieri.

    Il pensiero non è connaturato al genere umano, infatti quando siamo nati non sapevamo pensare eppure siamo sopravvissuti poppando il latte materno perché eravamo guidati dalla nostra anima e quando avevamo bisogno di ulteriore cibo l’anima ci ha fatto piangere perché sapeva che così saremmo stati accuditi e lei poteva raggiungere il suo scopo che è quello di farci diventare adulti per poter procreare e avere scambi energetici con anime incarnate nel corpo di un alto sesso.

    L’energia mentale possiede una minore frequenza vibratoria rispetto all’aura e quindi finisce per destabilizzare la sua frequenza, ma l’aura, per difendersi, cerca di ingabbiare l’energia mentale con la propria, questo lavoro però la costringe a sacrificare inevitabilmente parte della sua forza.

    All’interno dell’aura si formano così delle “bolle” ricolme di energia mentale, ma l’energia mentale finisce per lacerare l’involucro di energia/aura che la avvolge, con conseguente fuoriuscita di energia inquinante che costringerà l’aura a riavvolgerla con un lavoro estenuante e grave perdita energetica.

    Tutti i sogni molto comuni nei quali non riusciamo a venire a capo di una situazione, come non riuscire a dare un esame, non sapere guidare, non ricordarci di una certa cosa, non riuscire a telefonate ecc. ecc. vogliono farci presente di questa drammatica situazione vissuta dall’anima/aura.

    Il travaso di energia mentale all’interno dell’aura viene rappresentato nei sogni in vari modi, per esempio con i sogni catastrofici, con i denti che cadono dalla bocca che li racchiude, ma anche con il morti che tipo bare rotte ecc ecc.

    Prendi sempre nota appena ti svegli dei tuoi sogni sforzandoti di ricordarli anche quando pensi di non avere sognato . Se il sogno non viene preso in considerazione il suo messaggio si può somatizzare dando luogo ai disturbi psicosomatici o, addirittura, anche alle malattie autoimmuni, ma ricorda i sogni non vanno mai messi in relazione alla realtà quotidiana, nè passata, nè futura, perché la parte di noi che li produce ci chiede di rimanere nel presente.

    Se vuoi capire meglio leggi questo articolo

    https://www.fisicaquantistica.it/salute-ed-aliment...

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.