Anonimo
Anonimo ha chiesto in Scuola ed educazioneUniversità · 4 sett fa

Dove sarebbe la sicurezza nella riapertura delle scuole?

Tralasciando il fatto che molte scuole non si sono ancora attrezzate e i docenti, alunni e genitori sono scesi in piazza... vedendo quelle scuole che invece si sono attrezzate con gel igienizzante, distribuzione di mascherine e ingressi scaglionati sorge la domanda: in che modo queste misure dovrebbero tutelare dal covid se il rischio maggiore è nel raggiungere la scuola con i mezzi pubblici? Mantengono le distanza in aula e si lavano le mani con il gel... e allora? Lavare le mani serve a qualcosa se lo studente è stato su un autobus pieno di passeggeri che respirano la stessa aria e non possono mantenere le distanze? Ovviamente no! È solo una finzione... il virus infetterà gli studenti sui mezzi pubblici e porteranno il virus in aula e a casa

6 risposte

Classificazione
  • Anonimo
    4 sett fa
    Risposta preferita

    Posso confermarlo. Io Vado alle superiori e nel ritorno prendo il treno e sia nella stazione chr nrl treno cè gente che si toglie la mascherina e stanno in gruppi numerosi. Dividendosi persino la merenda alcune volte

  • Errore
    Lv 6
    4 sett fa

    Chi ha deciso di riaprire le scuole sa benissimo che questo farà diffondere il coronavirus a macchia d'olio. Il lockdown ha abbassato un po' troppo il numero dei contagiati e ora hanno bisogno di farli risalire altrimenti lo stato d'emergenza sarebbe ingiustificato.

    Per incrementare il numero dei contagiati (ridotto drasticamente dal lockdown) hanno permesso agli italiani di andare in vacanza all'estero così potevano re-importare il coronavirus in Italia. Questo però non basta perché c'è ancora gente responsabile che vuole stare alla larga dal virus che sono rimaste a casa anche dopo il lockdown, hanno ridotto le uscite al necessario e non sono andate in vacanza. Come far entrare il virus nelle case di questi? Unica possibilità è "costringere" i figli a uscire per andare a scuola (cosa che si potrebbe fare online in sicurezza), così si infettano sui mezzi pubblici e portano il virus direttamente dentro casa.

    Inutile scendere in piazza a protestare, tanto non ascoltano! Ancora più inutile se si va a protestare e poi appena suona la campanella abbassano la testa ed entrano in aula! Vera protesta non è quella in piazza, ma quella fatta di comune accordo tra studenti, genitori e docenti di non andare a scuola. Vogliono le scuole aperte? E voi fategliele vedere vuote! Così saranno costretti a dare la dad. La protesta non si deve fare a parole ma con i fatti! Intere classi vuote farebbero più notizia di una marmaglia che si lagna in una piazza 

  • 4 sett fa

    Nessuna sicurezza! Hanno deciso di riaprire per far salire un po i contagi e stabilire poi un nuovo lockdown

  • 4 sett fa

    mascherina FFP2 e vaffancùlo! io mi sono rotta di usare la mascherina chirurgica se gli altri la levano sui mezzi...sono dei maleducati,è una vergogna!

    quindi mi sono fatta la scorta di quella che è più filtrante e oltre a proteggere solo gli altri (che se ne sbattono altamente di me) proteggo me stessa!

  • Che ne pensi delle risposte? Puoi accedere per votare la risposta.
  • Anonimo
    4 sett fa

    non sono sicure le scuole. autobus - treni - classi sono tutti luoghi di assembramento da evitare. da quando la scuola ha riaperto non ci ho messo piede. non è sicuro. bisogna aspettare un altro pò che i contagi salgono oltre i 2000 al giorno così chiudono e si puo fare lezione online

    Fonte/i: genitori che mi vogliono bene. la salute è più importante del diploma
  • 4 sett fa

    Guarda che anche sull’autobus si usa il gel e la mascherina.

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.