Anonimo
Anonimo ha chiesto in Politica e governoLegge ed etica · 1 mese fa

Avvocati, privacy, sanità, Covid, legge. Se vado dal barbiere, piuttosto che dal cardiologo, questi prende il mio nominativo con numero di?

telefono e lo conserva per 15 giorni. Se qualcuno che è stato nell'esercizio commerciale o dal professionista risulta essere positivo al Covid e dichiara di essere stato in quel posto, il proprietario o il professionista viene contattato dall'ASL ed è costretto a cedere i dati delle persone che nei successivi 15 giorni hanno frequentato il locale. A questo punto, cosa ci fa l'ASL con questi dati? Se io fossi fra quelle persone, una volta che l'ASL è in possesso del mio nominativo cosa succede? A cosa può obbligarmi? Su cosa invece non ha alcun potere, ed un eventuale richiesta configurerebbe un abuso? Sono gradite fonti. Vorrei capire esattamente la legge che disciplina il tutto, dato che i soggetti protagonisti dicono di non sapere come funziona, e gli avvocati nemmeno. Vorrei capire quali sono i limiti di sta cosa, e le conseguenze. Grazie.

1 risposta

Classificazione
  • Anonimo
    1 mese fa

    La dabbenaggine e la sciocca ingenuità politica di Conte che rasenta la stoltezza sta facendo precipitare l'Italia in un burrone mortale

    Grazie ai governatori di Lombardia, Friuli, Piemonte, Liguria, Veneto, Sardegna e Sicilia in aperto conflitto con le direttive governative, la lotta al Coronavirus ha avuto riscontri positivi.

    Perchè Mattarella non scioglie le Camere e manda a casa questo gruppo di incompetenti che si è insediato al Governo.

    Ma vi sembra ragionevole avere alla Sanità un sempliciotto come il Ministro Speranza che di salute pubblica non capisce una mazza e a Premier uno sprovveduto dilettante allo sbaraglio  come Giuseppe Conte 

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.