Anonimo
Anonimo ha chiesto in Scienze socialiStudi di genere · 4 sett fa

Studi di genere,domanda per cultori del combattimento reale da strada?

ciao,quali sono i punti principali che dirigono il vostro modo di combattere quando purtroppo non vi è altra soluzione?

per quello che mi sento di dire....ci sono diversi punti che menziono...ovvero.

1 anticipare,2 intercettare distruggendo gli elementi offensivi dell'opponente,3 creare pressione costante chiudendo la distanza,4 finalizzare e concludere il combattimento mediante l'uso di gomiti,ginocchia e testate,5 correre nella direzione opposta per levare le tende e poter tornare a casa. 

il mio fine non è fare del male ad un mio simile ma è la mia autopreservazione e quella delle persone a me care....non mi interessano per esempio le gare sportive in quanto odio combattere.....lo faccio qual'ora non vi sia altra soluzione,ma solo in quel caso e non per vincere la coppa de esibire in bacheca. ciaooo.

Aggiornamento:

Good Guy....ho sempre cercato di evitarle le risse per strada,ho lavorato come sicurezza in una grossa discoteca a padova ed in noto night club...mi è successo quindi di vederne diverse di scene violente. Senza strategia alcuna in strada le buschi....riguardo all'uso delle testate si tirano quando l'opponente è nel tuo clinch..quindi hai il controllo del suo corpo.....nessuno sano di mente parte da 2 metri di testata. sennò si piglia i pugni sul grugno come dici tu. ciao.

5 risposte

Classificazione
  • 4 sett fa
    Risposta preferita

    Hai violato le prime due regole del Fight Club.

  • Ma hai mai fatto una maxi rissa per strada? Lo sai che la gente vomita? Ragazzini che non ne hanno mai fatte magari si tengono lontani ma per la frenesia e altro li ho visti vomitiare? Tu mi dici “intercettare” “distruggere gli elementi offensivi dell’avversario” “creare pressione costante” io ho fatto anni e anni di boxe, ma le risse di strada sono diverse e soprattutto se la gente è pazza. In quelle situazioni neanche pensi tanto a fare quello che dici tu, prendi un arma e pensi solo a fare male. Per strada chi mena per primo mena due volte si dice, perché chi incassa il primo colpo nella maggior parte dei casi viene messo sotto, quindi non esiste aspettare di essere colpiti per primi. Poi hai detto testate, non si danno mai le famose “testate” dato che se tu mi vieni contro per darmi una testata primo se io abbasso la testa ti rompi tutto quanto tu, secondo io ho tutto il tempo da prenderti come voglio con un destro e tu finisci giù. Si sta comunque in guardia per una questione di velocità e preparazione dei pugni, che in guardia hanno un tempo di reazione più rapido. 

  • Io giro le braccia dietro la schiena delle persone e le butto a terra.

    Algernop Krieger 

  • Anonimo
    4 sett fa

    fatti meno film di serie z...

  • Che ne pensi delle risposte? Puoi accedere per votare la risposta.
  • 4 sett fa

    non mi metto a combattere

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.