Anonimo
Anonimo ha chiesto in Scienze socialiPsicologia · 4 sett fa

Qual è il senso di fissare un uomo da quando entra a quando esce, tutte le volte, ripetutamente e con un certo coinvolgimento ma?

Non avvicinarsi, non avvicinarlo. E poi quando te lo ritrovi di fronte osservare sempre nella sua direzione, tenerlo d' occhio, vedere tutto ciò che fa. Oppure fissarlo direttamente negli occhi per vedere se ti guarda o comunque guardarlo. Perché sta benedetta ragazza fa così tutte le volte? Sono due anni che va avanti questa cosa. 

Prima mi salutava di sua iniziativa, in un certo periodo si era anche avvicinata: veniva apposta dove ero io, veniva apposta a salutarmi, era gentile. Strane frasi vagamente interpretabili come complimenti. Del tipo che sono alto, o che sono forte, o che ho una certa presenza. Robe piuttosto indirette, non so neanche se realmente interpretabili così. Cose così, niente di più. Ma questa cosa di spiare e guardarmi, ogni volta. Avere i suoi occhi addosso, lei ci lavora ed io sono cliente. L'ho osservata, lo fa davvero e di proposito. E per giunta solo con me. Che ne pensate?

Ancora nessuna risposta.
Rispondi prima di tutti a questa domanda.