La falsità delle persone è inevitabile?

Troppo spesso mi capita di vedere cambiamenti di personalità della stessa persona in contesti sociali differenti. Dite che è una cosa inevitabile?

È necessario per socializzare o uno può essere onesto con se stesso e comportarsi coerentemente di volta in volta? Voi come vi comportate? Cosa consigliereste di fare in una situazione del genere:(?)

Uscita con tre amici più un ragazzo che non conosco, una di questi tre amici non mi sta simpatica da qualche mese ormai e di solito la ignoro quando posso, ma anche nella scorsa uscita mi sono sentita ipocrita a fare finta di niente e fingermi amica, cosa dovrei fare? Continuare a fare finta di niente? O ignorarla del tutto? Come comportarmi con le altre due persone che pensano siamo un gruppo? Dovrei dire loro che questa ragazza non mi piace?

Se le persone vanno e vengono siamo veramente tutti soli? Voi che esperienza avete a riguardo?

8 risposte

Classificazione
  • 3 sett fa
    Risposta preferita

    c'è falsità e falsità.

    Prima di tutto, che ci si adatti ai contesti sociali è normale e perfettamente sano. Questo non significa essere disonesti con se stessi, ne significa che si deve per forza fare qualcosa controvoglia per soddisfare le aspettative del gruppo o di altri individui.

    Ma chiaramente ogni ambiente ed ogni situazione richiede un certo tipo di comportamento. Se ribaltiamo la situazione, dubito molti penserebbero di essere disonesti se trattengono una sonora risata durante un funerale.

    Certo, se ci si finge un altra persona al punto di farsi del male, quello non va bene.

    In una situazione come quella che racconti, se si è fuori in gruppo non c'è nulla di male nel trattare con cortesia tutti quelli che ne fanno parte, che siano i nostri migliori amici o meno. Chiaccherare al tavolo del locale è un atto di amicizia talmente superficiale che c'è poco da fingere.

    La vera amicizia poi la si porta avanti individualmente al di fuori dell'ambito della "serata". E allora li, si, faresti male a fingere.

    Le persone vanno e vengono nella vita perchè è normale. Improbabile che a 30 anni avrai gli stessi amici dei 15 e dei 50 anni. con pochissime eccezioni. Questo non significa assolutamente che si è soli, è semplicemente un fatto della vita. si cresce, si cambia, ci si sposta, e si socializza.

  • 3 sett fa

    A me chi cambia personalità quando gli pare non piace. 

  • Anonimo
    3 sett fa

    io mento sempre. Anche ora mentre ti sto dicendo questo.

  • 3 sett fa

    Odio i cambio di personalità, ma purtroppo penso che sia un problema psicologico perché ne ho beccate così è ti garantisco che fa male!

  • Che ne pensi delle risposte? Puoi accedere per votare la risposta.
  • 2 sett fa

    Beh, dipende che tipo di falsità. Se è un tipo di falsità che danneggia gli altri allora è meglio evitarla. Se invece una persona si mostra falsa perché non può essere sé stessa a causa di situazioni sociali, li è da comprendere.

  • Anonimo
    3 sett fa

    Purtroppo si lo è

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.