Anonimo
Anonimo ha chiesto in Politica e governoPolitica e governo - Altro · 4 sett fa

Come si fa a non essere di sinistra?

23 risposte

Classificazione
  • Anonimo
    4 sett fa
    Risposta preferita

    È facile.

    Basta non odiare il proprio paese. 

  • Anonimo
    4 sett fa

    Se non hai il cervello nel cullo è naturale non esserlo

  • Anonimo
    4 sett fa

    Basta avere un cervello. 

  • 4 sett fa

    Come si fa ad esserlo!

    E' molto più naturale non esserlo che esserlo.

  • Che ne pensi delle risposte? Puoi accedere per votare la risposta.
  • Bisogna stabilire cosa si intende 'essere di sinistra':

    - Se si tratta di un pensiero socialista veramente democratico, dove gli ideali sono quelli di far crescere le classi sociali meno abbienti e meno acculturate, col sostegno dello stato e delle capacità imprenditoriali di persone capaci e rispettose, e portarle ad un livello economico e culturale dei cittadini più fortunati, credo che tutti, o quasi, siamo di sinistra; 

    - se invece si tratta di combattere con ogni mezzo per conquistare il potere e servirsene come hanno fatto i 'COMUNISTI' del passato, uccidendo e derubando i benestanti dei loro paesi e, poi, sacrificando il popolo che gli ha sostenuti, rendendoli schiavi, all'unico scopo di poter avere in mano lo scettro di comando ad esclusivo loro interesse, allora sono soltanto degli assassini allo stesso livello dei nazionalsocialisti di vecchia memoria e non possono certamente essere considerati di 'sinistra'.  

  • Anonimo
    4 sett fa

    Già il fatto che tu lo chieda, significa che tu sei un demente. 

    Mi fermo quanto, onde evitare di infierire. 

  • 4 sett fa

    in italia ? non puoi o sei di sinistra o secondo loro sei un fascista ma ti dirò la verità non sono di sinistra manco quelli di sinistra 

  • Anonimo
    4 sett fa

    Ma non esiste piu' la "sinistra"!

  • 3 sett fa

    Non lo sanno nemmeno quelli di sinistra. Non venirmi a dire che questa in italia è una vera sinistra....

  • Anonimo
    3 sett fa

    Da persona ideologicamente progressista o comunque prevalentemente progressista (seppur apolitica ed apartitica), dico che la sinistra italiana, o almeno, parte di essa (tipo PD, Italia Viva e simili) è un pò una mèrda in quanto pro-tasse, ipocrita, serva delle banche, classista, fredda e abbastanza distaccata dalla gente del popolo, un pò snob ed oserei dire quasi menefreghista (almeno all'apparenza) verso la gente bisognosa, disastrata e malata che soffre.

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.