Anonimo
Anonimo ha chiesto in Società e cultureReligione e spiritualità · 4 sett fa

Ma i fedeli delle varie religioni non hanno mai avuto il dubbio che se ci sono così tante religioni è certo che nessuna sia quella giusta?

Cioè la probabilità che quella che il fedele di turno segue sia quella vera e assolutamente giusta è pari allo 0

Aggiornamento:

@anonimo dio è così tanto amorevole che nella bibbia massacra tutti, nel corano massacra tutti, nella torah massacra tutti, devo andare avanti?

21 risposte

Classificazione
  • Anonimo
    4 sett fa
    Risposta preferita

    Un fedele non ha senso logico.

    Ti basta leggere certe risposte, alcuni credono alla Bibbia come fosse inerrante, idem per il Corano.Altre fedi hanno altri testi sacri che sono ancor più assurdi e comici.Gente a cui è stato fatto il lavaggio del cervello e non se ne rendono conto, che vogliono partire da un punto di vista scientifico, magari, per discutere della vericidità dei testi sacri.

    Tempo perso, cercare di spiegare.

    Ulixes, dire che non avete senso logico, in religione, è anche poco, non vi rendete conto di tutte le contraddizioni che ci sono per poter tenere in piedi la vostra idea di religione, qualsiasi essa sia, partite da presupposti che non hanno nessuna logica sensata.

  • Nick
    Lv 7
    4 sett fa

    non è certo un ragionamento razionale che interessa chi segue una religione, ma il dovere di appartenere a un gruppo o branco e questo si fa unendosi al coro, la religione è uno dei riti di comunità, qualunque sia il suo contenuto

  • 4 sett fa

    Alcune sono pure sparite, chi prega oggi Odino o Giove? Se sparisce una civiltà sparisce anche il dio di quella civiltà, strano, Tutankhamon dovrebbe esserci lo stessto...se domani spariscono i cristiani sparisce pure Cristo. Niente apparizioni della Madonna, niente sangue di San Gennaro boh 

  • 4 sett fa

    C'è la possibilità che nessuna sia giusta ma c'è anche la possibilità che tra le tante ce ne sia una giusta. La vita è una continua ricerca della VIA da seguire e, se pensi di averla trovata, del MODO in cui seguirla...

  • Che ne pensi delle risposte? Puoi accedere per votare la risposta.
  • Anonimo
    4 sett fa

    Non ci si può attendere un ragionamento razionale da parte di chi è religioso.

  • 4 sett fa

    Ogni fedele crede che la sua religione sia la sola vera, e le altre tutte false.  In questo hanno tutti ragione:  sono tutte false.

  • 4 sett fa

    QUELLA  GIUSTA ??!!

  • 3 sett fa

    Anche le emozioni hanno una certa logica e chi crede in Dio prima di crederci ha sperimentato certe emozioni che l' hanno portato alla fede.

    Io ho visto lo Spirito Santo in azione dentro di me. 

    È più logico avere fede per chi ha sperimentato tali cose. 

    Per chi invece non crede sarebbe logico pregare e chiedere a Dio se esiste, o provare ad amare le persone. E allora Dio darebbe loro la fede. 

    È più logico credere. 

  • 3 sett fa

    In questa mia domanda ... https://it.answers.yahoo.com/question/index?qid=20... trovi la mia risposta a questa tuo quesito.

  • Il dubbio è venuto. Tuttavia guardando i numerosi punti in comune tra le varie religioni e guardando alle parole dei mistici (pressoché uguali nel significato, nonostante le diverse Vie di partenza), mi è venuto da pensare che gli antichi avessero ragione a ritenere che le religioni avessero una base comune che si declina in modo diverso presso le varie culture dei vari popoli ma che, se si guarda agli insegnamenti più profondi, tutto si accorda. Basta studiarle un po' e cercare di capirle. Poi che questa base sia una ispirazione comune (come mi suggerisce -a ragione o a torto non lo so- il mio senso logico, con buona pace dell'anonimo secondo cui i credenti non ne hanno -chissà perché è sempre l'altra fazione fatta di idiòti, gli consiglio di leggere qualcosa sulla categorizzazione sociale di Tajfel-) o che sia dovuta ad altro (ad es. Agli archetipi dell'inconscio collettivo di cui scriveva Jung) è un altro discorso.

    Comunque, concludo citando un antico che disse una cosa su cui concordo in pieno: "non si può giungere per un'unica Via ad un Mistero così Sublime".

    @Manu: veramente ci siamo ancora.

    @Anonimo: infatti la filosofia e la scienza (espressioni più alte del pensiero logico) non sono nate da religiosi, vero? Ti rinnovo l'invito a informarti sulla categorizzazione sociale, magari capisci il fenomeno mentale che ti porta all'equazione "credente=idiota". Per il resto, a parte generalizzazioni che lasciano il tempo che trovano la hai qualche argomentazione? O no? Perché se non ne hai non ha senso continuare il discorso.

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.