Anonimo
Anonimo ha chiesto in Società e cultureReligione e spiritualità · 4 sett fa

Perché i tdg rispondono solo alle domande in cui hanno la possibilità di criticare la chiesa cattolica?

Facendo una ricerca tra le recenti domande possiamo notare che i tdg evitano quelle sull'evoluzione e sull'esistenza di Dio (qui non hanno copia incolla) per entrare in quelle sulla chiesa o che offrono la possibilità di criticare la chiesa. Avete notato anche voi?

6 risposte

Classificazione
  • 3 sett fa
    Risposta preferita

    Il geovismo per sopravvivere ha bisogno di criticare le religioni cristiane. Un tdg non se ne accorge e non se ne accorgerà mai perché non gli è permesso criticare la sua fede, ma di fatto il geovismo va avanti con critiche alle religioni cristiane. Sono convinti di portare la salvezza! 

    Lo studio che fanno alle persone si fa strada partendo dall'insegnamento cattolico da smentire. Vuoi sapere cosa insegna il geovismo? Basta fare l'esatto contrario di cosa insegna il cattolicesimo. Un prete cattolico del GRIS con cui ho avuto a che fare tempo fa per questioni teologiche mi disse che "il geovismo non avrebbe niente da dire se non ci fosse la chiesa cattolica" e sono perfettamente d'accordo con lui. 

    La loro predicazione non è altro che una critica alla cristianità in particolare la chiesa cattolica. Inutile fare tanti giri di parole, bisogna dire le cose come stanno: il tdg prende valigetta e vestito elegante per andare in giro a criticare la cristianità. Lui è nella verità e deve predicarla agli altri che sono nell'errore. Il geovismo si fonda su questo. Le altre religioni (ma la preferita è quella cattolica) sono viste come Babilonia la grande e loro devono portare la verità, questo si può fare solo criticando e scardinando teologicamente le altre dottrine. Inutile dire che non è vero perché se si nega questo la predicazione dei tdg non avrebbe senso. Che senso ha andare in giro a predicare con la Bibbia se le religioni cristiane sono nella verità? Questa è la prospettiva di ogni predicatore.

    Ho potuto sperimentare sulla mia pelle che hanno come riferimento principale il cattolicesimo, quando mi è capitato di discutere con loro in passato mettevano sempre in mezzo la chiesa cattolica, la mettevano ovunque come il prezzemolo anche se all'inizio della conversazione premettevo sempre di NON essere cattolico (evidentemente le parole imparate a memoria sono sulla chiesa e non le possono cambiare). Se li ascolti una volta puoi anche non ascoltarli più perché gli altri diranno la stessa cosa, sembra di ascoltare degli audioclip! Non ne ho mai visto uno elaborare una riflessione propria, una riflessione critica, ma, al contrario, li ho sempre visti divulgare interpretazioni preconfezionate dal C.D.

    Guarda la risposta dell'utente Luciano il quale afferma che "Raccontare la verità dei fatti" con l'intenzione "di far aprire gli occhi" giustamente "non è mai criticare".

    Vediamo cosa dice il dizionario:

    Criticare v. tr. [der. di critica] (io crìtico, tu crìtichi, ecc.). – 1. Sottoporre a esame critico un autore o un’opera, esprimere su essi il proprio giudizio (e s’intende per lo più sfavorevole): c. un film, un dramma, una dottrina, un’opera d’arte. 2. Biasimare, censurare, trovar da ridire su qualche cosa: il tuo contegno è stato molto criticato; devi sempre c. tutto!; c’è poco da c.; farsi c., attirarsi il biasimo altrui. ◆ Part. pres. criticante, come agg. e sost. (poco com.), di persona che critica, che per abitudine trova sempre da ridire su tutto e su tutti. ◆ Part. pass. criticato, anche come agg.: un’opera molto criticata, su cui sono stati espressi dalla critica giudizi sfavorevoli; una donna assai criticata, mal giudicata, sotto l’aspetto morale. https://www.treccani.it/vocabolario/criticare/ 

    Secondo il dizionario è criticare, dice anche UNA DOTTRINA, ma secondo l'utente tdg non lo è. Tuttavia non ci spiega cosa sia. Ora, questo <<Non-è-mai-criticare>>, è ammesso solo nei confronti delle altre religioni per "cercare di far aprire gli occhi", è assolutamente proibito il <<Non-è-mai-criticare>> nei confronti della propria organizzazione: 

    "Un ostacolo all'ubbidienza e sottomissione è la tendenza degli uomini imperfetti di voler giudicare se le istruzioni ricevute siano più o meno appropriate. Invece di accettarle come da Cristo attraverso l'organizzazione, discutono dentro di sé o con altri ciò che dovranno fare” – La Torre di Guardia del 15/10/1959, p. 621

    Quindi è ammesso il <<Non-è-mai-criticare>> per cercare di far aprire gli occhi ad altri sulla propria religione, ma è un "ostacolo all'ubbidienza" il <<Non-è-mai-criticare>> sulla propria organizzazione per aprire i propri occhi. 

    Gesù chiederebbe "perché guardi la pagliuzza che è nell'occhio di tuo fratello e non ti accorgi della trave che è nel tuo?" (Luca 6,41)

    E poi se non vogliono che "le popolazioni rimangano nell'ignoranza riguardo a Dio e a Cristo" (cit.), a maggior ragione dovrebbero cercare di entrare nelle domande degli atei e confrontarsi con loro per "cercare di far aprire gli occhi" raccontando la verità dei fatti, ma questo non accade! Se vanno dai cattolici per cercare di far aprire loro gli occhi e non lasciarli nell'ignoranza riguardo a Dio e a Cristo, dovrebbero insistere ancor di più su chi ne nega addirittira l'esistenza, ma qui non possono farlo perché non hanno copia-incolla. Con l'ateo non possono saltellare da un versetto all'altro della Bibbia e incollare discorsi preconfezionati dal C.D. 

    Non puoi pretendere che il tdg entri qui su answers nella domanda di un ateo, che richiede ragionamento e segua un filo logico (come può il tdg seguire un filo logico se non riesce a cogliere neanche l'oggetto della domanda?). A volte però ci sono domande in cui c'è la possibilità di criticare il cattolicesimo, anche se la domanda è abbastanza chiara e precisa si nota che il tdg risponde a ciò che la domanda non chiede. Quella domanda viene vista solo come occasione per il <<Non-è-mai-criticare>> il cattolicesimo. Lo definirei trollaggio teologico.

    Ieri ho risposto a una domanda su "come si è giustificato il papa" e il tdg ha risposto ad altro senza fornire la risposta richiesta dall'utente! 

    Se ci fai caso i tdg qui chiedono raramente (e se lo fanno è solo a scopo divulgativo e iniziare polemiche dato che il vero tdg non dovrebbe chiedere ad altri e apprendere da loro elementi dottrinali) sembra quasi che "pattuglino" answers alla ricerca di domande in cui è possibile inserirsi (pur mancando completamente l'oggetto della domanda) per <<Non-è-mai-criticare>> il cattolicesimo oppure per difendersi quando c'è qualche domanda che smaschera le loro manipolazioni; per il resto non si scomodano neanche ad aprire alcune domande. Anche quando ci sono domande che fanno ilarità sui tdg difficilmente rispondono, ma rispondono sicuramente quando c'è la dottrina da difendere o se ci sta quella cattolica da confutare. 

    Detto questo spero tu abbia capito perché i tdg agiscono in questo modo. Se parli con un tdg ti dirà che non è così, che cercare di far aprire gli occhi agli altri "non è mai criticare", ma te lo dirà criticando non sapendo di criticare. Probabilmente questa mia risposta sparirà molto presto

  • 4 sett fa

    Perché sono indottrinati, ne ho alcuni come parenti, e sono di un'ignoranza impressionante

  • 3 sett fa

    @Luciano.9: Perché piuttosto non raccontate di quello che avviene tra di voi testimoni di geova.Tenete nascoste tutte le storie che vi descriverebbero per quello che veramente siete cioè dei falsi e degli ipocriti.Se Dio è in un modo voi siete l' esatto opposto.

  • Anonimo
    3 sett fa

    ho una cugina tdg ed è vero che parlano sempre della chiesa. comunque sono ignoranti sono poco informati sulla storia. se li metti alle strette con domande di storia ne vedrai delle belle

  • Che ne pensi delle risposte? Puoi accedere per votare la risposta.
  • Anonimo
    4 sett fa

    Lo sanno tutti che quelli hanno come bersaglio preferito la chiesa

  • 3 sett fa

    Raccontare la verità dei fatti per cercare di far aprire gli occhi a chi è spiritualmente nelle tenebre NON E' MAI CRITICARE. Preferisci forse che le popolazioni rimangano nell'ignoranza riguardo a Dio e a Cristo ancora per secoli?

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.