Anonimo
Anonimo ha chiesto in SaluteSalute mentale · 2 mesi fa

Paura a fare sesso?

Sono un ragazzo, ho 19 anni e dentro di me sento come una scissione, da una parte vorrei tantissimo fare sesso, dall'altra sono terrorizzato per le conseguenze, a causa dei preconcetti religiosi.

HELP!

11 risposte

Classificazione
  • Anonimo
    1 mese fa
    Risposta preferita

    Ei. Ciao :)

    Anche io come te avevo questo problema. Preciso che sono atea, ma i miei genitori super credenti, super bigotti, mia madre mi vorrebbe vergine fino al matrimonio e in casa mia non si è mai discusso di queste questioni, ma nemmeno delle cose più semplici come ciclo mestruale. Ho imparato tutto da sola. Ti dico solo che una volta mia madre si incazzò perchè frugando nella mia borsa (e già qui, una madre che fruga di nascosto nella borsa della figlia maggiorenne...) trovò un pacchetto di assorbenti interni, non mi ha parlato per tre giorni e mi ha urlato in faccia dandomi praticamente della poco di buono. Già. Perchè lei pensa che gli assorbenti interni 'tolgano la verginità'. Okay, la situazione è questa. 

    Ora ho 19 anni come te, ho avuto la mia prima volta l'anno scorso col mio attuale ragazzo, i miei genitori ovviamente non sanno nulla, se ne parlassi farei danni, oltre al fatto che non ho un bellissimo rapporto con loro. Quando mi sono messa col mio ragazzo, lui non mi ha mai messo pressione, anzi, mi è sempre stato vicino. Al contrario, la fortissima pressione la sentivo da parte dei miei genitori, della mia famiglia. Che non volevano dormissi da lui, quindi dovevo inventarmi scuse su scuse per poter passare una notte con la persona che amo. In questo contesto, quindi, ogni volta che mi mettevo a letto col mio ragazzo sentivo addosso un'ansia terribile, come un peso forte allo stomaco, un pensiero assillante che ripeteva nella mia testa 'Sara, stai sbagliando. Stai sbagliando a mentire ai tuoi, ad essere lì, stai sbagliando tutto. Rovinerai tutto'. Ovviamente tutta questa ansia poi si ripercuote a livello fisico, poiché non riuscivo 'ad eccitarmi', ero agitata, il mio ragazzo lo notava, e pensava fosse addirittura colpa sua. Quando ho deciso di farlo, ammetto, è stato tutto bellissimo, il mo fidanzato è un amore, però dall'altro lato,  questo senso di oppressione e questo senso di colpa nel fare una cosa che poi è normalissima ha influito molto su questa mia prima volta che doveva essere un momento intimo, solo mio e del mio ragazzo. Per questo motivo anche il dolore fisico al momento della penetrazione è stato straziante, perchè appunto non ero rilassata, e così è stato per molto tempo, almeno per i primi tre mesi ho sempre provato dolore, finché poi non ho iniziato a mettere me al primo posto e a fregarmene. Perchè la vita è una, è mia e non voglio stare male per due persone bigotte e retrograde che mi hanno messo in testa l'idea del sesso come una cosa sporca, innaturale, che va assolutamente vietata influenzandomi psicologicamente anche nel rapporto col mio ragazzo. Ricorda a te stesso che il sesso è una cosa naturale, un momento piacevole da passare in intimità con la persona che ami, lo fanno tutti e i preconcetti religiosi, sia che provengano dalla testa di altri sia che vengano dalla tua, non ti devono impedire di fare quanto ci sia di più naturale e bello.  Baci.   

  • È  perfettamente  normale  in un paese bigotto  come questo che tu abbia delle inibizioni.

  • 1 mese fa

    Adesso vogliono fare sesso anche i sacerdoti...

  • 1 mese fa

    segui il tuo cuore

  • Che ne pensi delle risposte? Puoi accedere per votare la risposta.
  • Anonimo
    2 mesi fa

    le frottole religiose son nulla, è evidente che ti hanno tenuto nell ignoranza di malattie veneree, impegni in caso di gravidanza (sai cosa sono i contraccettivi?), e peggio di tutto il costo in termini economici e di vita che gestire una femmina comporta.... (in effetti con un altro maschio è tutto meno oneroso.., poi fate voi eh?)

  • 2 mesi fa

    Va dove ti porta il cuore

  • Anonimo
    2 mesi fa

    E invece il Padre che ha creato ogni cosa per la gioia dei suoi figli e figlie. vorrebbe sentire lodi e ringraziamenti.. 

    Lodè a Te perché hai creato le donne così belle, l'amore, l'attrazione. Grazie Padre. 

    Ha creato l'uomo e la donna proprio perché si uniscono, si amino e stiano insieme.. 

    A sua immagine... Uno e Trino... 

    Perché gli uomini e donne imparino a donarsi e diventare perfetti nell'amore. 

    Combatti l'egoismo piuttosto ... Un amore egoistico non è amore. 

  • 2 mesi fa

    Ma non dire minkghiata

  • Anonimo
    1 mese fa

    grande trolllllll

  • 2 mesi fa

    Ma ficca quel fagiolino da qualche parte che potrebbe seccarsi

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.