???
Lv 4
??? ha chiesto in Scienze socialiPsicologia · 2 sett fa

Come state vivendo la storia del covid 19?

Premetto che io personalmente non ho mai creduto alla storia del Coronavirus. Ho sempre pensato che fosse un bellissimo complotto criminale ideato per mettere paura alle persone, per vedere quanto ci posso manipolare, per metterci gli uni contro gli altri e per finire fare soldi su soldi. Mi dispiace dirlo, ma io la penso e la vivo così e non ho mai avuto paura di niente. Forse, qualcuno penserà che sono pazza, a qualcun'altro urterò la sensibilità perché ovviamente o ha avuto il covid oppure ha avuto un familiare o un amico strettissimo in terapia intensiva. Mah, sarà che io ho una visione distorta delle cose ma non credo più a nulla di quello che mi dicono gli altri o di quello che leggo in televisione. In tanti mi dicono: "ma quale complotto? Non vedi che è coinvolto tutto il mondo". Che dirvi? Io penso che in campo umanistico non esistano verità assolute. Quindi, se fosse stato vero, non tutto il mondo avrebbe vissuto questa esperienza. Ci sarebbe stato il paese che non ha avuto nulla e che non si è preso nulla. Quindi, mi dispiace ma non ci credo e vivo serenamente la mia vita. Avendo fede e non paura. Però, questa storia del covid mi sta proprio scocciando. Non ne posso più di tutte queste cavolate e sicuramente questo stato di emergenza verrà prolungato ancora di più oltre al 31 gennaio 2021 :(( questo per me è un periodo insensato della mia vita. 

Voi come lo state vivendo?

Grazie a chi risponderà ma anche a chi si limiterà a leggere ;-)

Aggiornata 2 sett fa:

Grazie davvero a tutti e grazie di cuore per le numerose risposte. 

Grazie a tutti e un grazie speciale a Regina ^-^

Aggiornata 1 sett fa:

Per Anonimo ti ringrazio della tua risposta. Ti dico che personalmente non credo nella storia del covid perché sono una persona che si è sempre interessata un po' di tutto. Sarà un difetto ma mi piace leggere più pareri di ogni genere, ma spesso l'ammetto ma è nell'introspezione, esperienza squisitamente personale che si trovano le risposte. Perché quando è in discussione l'uomo tutto ci si può aspettare ad eccezione di una risposta univoca. 

Aggiornata 1 sett fa:

Un esempio è proprio yahoo answer: hai mai trovato una risposta uguale o una domanda identica? Bè, secondo me no. Sono poche le verità assolute. Tutto questa premessa per dirti che secondo me se fosse stata vera la storia del covid non avrebbe coinvolto tutto il mondo e non a tutti sarebbe durato così tanto. Inoltre, già quando andavo a scuola io si parlava spesso che la televisione non era tutta questa bontà e spesso ci facevano il lavaggio del cervello. 

Aggiornata 1 sett fa:

Per la cosa che scrivi:"Come spieghi tutte le morti di covid" io ti rispondo che hanno manipolato la realtà che si inventano tutte queste cose per fare soldi su soldi. È così terribile che la mente umana si rifiuta di credere ad una cosa del genere. A loro non gli interessa la persona in sé, ogni paziente perso e un guadagno in meno, e la loro più grande paura è di avere una pandemia di persone che stanno bene. 

Aggiornata 1 sett fa:

Gli operatori sanitari sono persone che prendono un sacco di soldini per fare il lavoro che fanno e lo fanno per i soldini. Per carità ci sarà anche chi lo fa per vocazione con spirito di sacrificio ma il governo ci marcia su questo. Tu per avermi scritto una cosa del genere devi essere una persona molto giovane. Se ci pensi siamo mucche da mungere. Ci spremono fino all'ultima goccia. 

Aggiornata 1 sett fa:

Mi hai scritto che dovrei vergognarmi per dire quello che dico. Ma secondo me dovrebbero vergognarsi di più il governo e in special modo non vorrei stare nei panni di Conte. Il bene che si fa non sempre torna indietro ma il male torna eccome. Siccome mi dai l'idea di essere giovane ti consiglio di leggere due libri che mi hanno aperto gli occhi: il tumore è curabile adesso 

Aggiornata 1 sett fa:

E l'altro è Anti cancro. Spero di averti fatto riflettere un po'.

Aggiornata 6 giorni fa:

Grazie di cuore per le numero risposte che ancora ricevo. Mi fa davvero molto piacere leggervi, veramente ^-^

40 risposte

Classificazione
  • Regina
    Lv 4
    2 sett fa
    Risposta preferita

    Anche io la penso come te, e ti capisco quando dici "questo per me è un periodo insensato della mia vita", perché nonostante io sia piena di cose da fare quotidianamente, in fondo sono consapevole non di stare vivendo normalmente.

    Come la sto vivendo?

    Beh, un po' male, come te. Perché appunto questo tipo di vita che dà uno spazio quasi nullo alle interazioni personali non è piacevole, neanche per una persona introversa come me.

    Ma in realtà, a parte tutto il grande disastro sociale che questa "emergenza" sta provocando, ci sono 2 cose che hanno modificato molto la mia esistenza a partire da qualche mese a questa parte:

    1) Il fatto che praticamente tutte le mie amiche non la pensino come me (ovvero che tutto sia stato orchestrato): questo mi fa stare male perché io passo per la pazza/stupida, e non è piacevole. Ovviamente ognuno di noi è diverso, a me piace la pasta, a te piace la pizza, e abbiamo diverse opinioni, io sono pro all'aborto e tu sei contro all'aborto. Ma invece il fatto di pensare che tutto questo casino sia casuale è proprio un modo di pensare, di vivere, e nel mio caso ha influenzato l'andamento di certe amicizie.

    2) Pur non avendo la minima paura del virus in sè, a forza di sentire ogni giorno, anche contro la mia volontà, le parole "morti, decessi, fin di vita" deve essersi scatenato in me un brutto meccanismo che ora non mi fa godere la vita appieno, ma che mi fa pensare alla morte dei miei cari e a come sarà la mia vita senza di loro.

    Ormai penso alla morte ogni giorno e questa condizione psicologica è spiacevolissima...a volte penso a come sarebbe stata bella la mia estate senza questo perpetuo pensiero, che mi ha fatto disperare in momento nei quali avrei voluto semplicemente divertirmi.

    E che ora mi fa guardare avanti con ansia e preoccupazione.

    E niente, tutto questo senza contare l'enorme incertezza riguardo al futuro: che fine faremo? Dove andremo di questo passo? Siamo spacciati? 

    Beh, di certo la nostra vita sta cambiando e non poco.

    Scusate per la lunghezza, ma answers è forse l'unico posto dove posso dire la mia ed esternare le mie emozioni senza timori.

    Buona serata

  • Olena
    Lv 7
    2 sett fa

    Il covid19 purtroppo sta peggiorando la situazione sanitaria (che non era ottimale) nel mio Paese. Sta mietendo vittime tra le persone fragili che non essendo contagiati da questo virus, ma avendo altri problemi gravi di salute non ricevono più assistenza medica e sanitaria che avrebbero dovuto ricevere.

  • 1 sett fa

    Non ne ho paura, il virus deve avere lui paura di me!

  • Jim
    Lv 6
    1 sett fa

    Perdonami se intervengo a domanda già chiusa.

    Dunque, molto onestamente credo che il Covid esista, come del resto esistono migliaia d'altri virus. Semplicemente è stato strumentalizzato, come tutto del resto. 

    Cosa avrei fatto io? Nulla, assolutamente niente di niente. Chi sarebbe morto sarebbe morto e chi sarebbe dovuto sopravvivere sarebbe sopravvissuto. Amen e tanti saluti. Come qualunque malattia del resto. 

    Che facciamo, ci chiudiamo tutti in casa per eliminare i morti da incidenti stradali? Ovvio che non ha senso. La vita deve continuare. 

    Se ho paura? Per niente. Mai avuto paura. Di cosa? Di un virus che nel 99,9 % non mi farà mai nulla? Probabilmente me lo sono già beccato da un pezzo dal momento che ho continuato a stringere mani e baciare la mia fidanzata. 

    Se sono preoccupato? Certo che sì, per il futuro economico - sociale del mio Paese. Quello mi fa davvero molta paura. 

  • Che ne pensi delle risposte? Puoi accedere per votare la risposta.
  • Anonimo
    1 sett fa

    Non me ne può fregare di meno. È un virus come tanti altri. Certo bisogna stare attenti ecc. ma non è l'ebola.

  • 2 sett fa

    Condivido ciò che hai scritto.

  • 2 sett fa

    Oddio, leggo qualcuno fare la morale a tutta una generazione, o a più generazioni, da quale pulpito viene la predica? Dal pulpito di chi in pratica sta costringendo a crescere i ragazzi e i bambini in un clima psicotico che potrebbe segnarli per il resto della vita? Prima di dare più o meno sottilmente degli egoisti agli altri, cerchiamo anche di collocarci nell'ottica degli altri, a me personalmente sembra molto egoistico per non dire criminale l'atteggiamento che stiamo adottando nei confronti dei più giovani.

    Per quanto riguarda poi il discorso della mascherina, il fatto è che ci obbligano a indossarla perfino quando non serve a nulla dal punto di vista del contenimento dei contagi.

    Io non credo che questa storia sia tutta un complotto, per me il virus esiste, ma oltre a non essere più terribile rispetto ad altre cose che nel mondo non vanno e di cui non si parla più e per le quali non si è mai fatto nulla di nulla, primo potrebbe essere gestito in modo diverso (proteggendo direttamente le fasce più a rischio, invece che concentrarsi sul contenimento indiscriminato dei contagi), secondo lo stanno in qualche modo usando per far passare la linea "la situazione peggiora = sospendo un tuo diritto",(il concetto fondamentale di "organizzo le cose in modo da non far peggiorare la situazione senza sospendere un tuo diritto" sembra ormai non esistere più), è una linea molto ma molto pericolosa e che personalmente giudico inaccettabile. Non so se agiscano così per paura, per inettitudine, per chiusura mentale, perché abituati a mentire pur di restare al potere, o per arrivare a qualcosa di preciso, la mia impressione è che si sia iniziato con l'inettitudine e si stia pian piano arrivando a puntare a qualcosa di preciso.

    Questo è comunque irrilevante nel senso che a prescindere da quelle che sono le motivazioni di lor signori trovo gravissimo quello che sta succedendo. Dunque, questo periodo lo sto vivendo incavolato prima di tutto, poi preoccupato per il futuro non solo mio ma anche delle nuove generazioni, e anche ecco diciamo che sto cercando di trovare un modo efficace di poter nel mio piccolo fare qualcosa per combattere.

    Tutto ciò, in estrema sintesi. Per ogni punto che ho toccato dovrei spendere molte più parole per rendere chiara la mia posizione.

    Ciao :-)

    @Nonexistent

    Forse non dovrei permettermi di rivelare questioni private. Ma conosco personalmente l'utente che ha postato la domanda, l'ho pure vista in carne ed ossa, e posso assicurarti che non è una persona che va alle movide. Qui stiamo parlando anche solo del diritto di farsi una passeggiata da soli senza indossare la mascherina in situazioni in cui perfino a detta degli esperti non serve a evitare i contagi, il tutto mentre ad esempio i mezzi pubblici sono stracolmi perché coloro che avrebbero dovuto organizzare a dovere le cose non le hanno organizzate per nulla. Per coprire la loro incapacità ci mettono gli uni contro gli altri, favorendo modi di pensare come il tuo, sempre pronti a giudicare il prossimo senza nemmeno conoscerlo, sottovalutando l'impatto di certe misure prese a parole per tutelare la nostra salute proprio sulla nostra salute, ossia sul nostro stato di benessere complessivo psicofisico: in nome di una visione non solo limitata ma perfino ipocondriaca della salute ci stanno privando proprio della nostra salute, oltre che della dignità di cittadini di uno Stato non dico democratico, ma addirittura di diritto. Come molti altri nostri concittadini stai cadendo nella loro trappola.

    Personalmente non condivido appieno la posizione dell'utente che ha postato la domanda trovandola troppo estremistica. Meno ancora condivido però atteggiamenti come il tuo. Andando avanti di questo passo si arriverà a introdurre la psicopolizia di orwelliana memoria...

  • 1 sett fa

    Hai ragione da vendere.

    Il coronavirus è solo una banale influenza. 

  • 1 sett fa

    come la vivo? Male, malissimo, anche piu' male di certi che frignano per delle cazzate alla fine. Io ho 20 anni premessa, il covid mi ha portato via gran parte della mia salute mentale. Facevo ingegneria, ho mollato perchè non ero in grado ma vabbè questo può capitare; Avevo degli amici, ora sono scomparsi tutti perchè mollando l uni ( che hanno mollato anche loro tra l altro); Cerco lavoro, lavoro che non trovo e in piu'? Sai la cosa che piu' mi fa male? Sono le persone che hanno una vita sociale, quelle persone che alle fine della giornata, nonostante tutte le loro lagne hanno un motivo per sorridere, ecco cosa mi fa star male. Star rinchiuso dentro casa perchè non ho un buon motivo di uscire e se esco sto per far commissioni per i miei...sempre da solo cmq. Sto male perchè intorno a me c'è vita, dentro di me c'è solo tanto desiderio di sfogarsi e piangere a dirotto. Lo so, non è la fine del mondo ma questa situazione mi sta destabilizzando parecchio e non tutti siamo poco sensibili.

  • 1 sett fa

    Io la sto vivendo male perché domani mi scade il contratto di lavoro stagionale e sarà faticoso trovarne un altro vista la situazione. Sto cercando già da mesi, ma mi sembra che tutti usino la scusa del covid per non assumere 

  • 2 sett fa

    Tu sarai una di quelle che è andata a farsi la movida e che ad oggi va alla disco senza alcuna protezione.

    Che dio li abbia in gloria, quelli come te: rientrate perfettamente nella definizione di 'poveri di spirito'. E per colpa tua, e di quelli come te, sempre più persone dovranno morire, e lo stato di emergenza verrà prolungato fino al 2030. Ma a voi che ve ne frega. Vi secca stare dentro! Idioti.

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.