Anonimo
Anonimo ha chiesto in ViaggiStati UnitiUSA - Altro · 2 mesi fa

Perchè la sezione viaggi è piena di adolescenti che sognano di "vivere in AmERIkA!?!?!?"?

Ormai New York pare essere diventata La Mecca degli occidentali, se non vai almeno una volta nella vita lì non sei figo per la gente di oggi! Poi per caritá, gli USA offrono paesaggi naturali ben superiori alla sopravvalutata New York... Però socialmente e politicamente parlando non mi piace proprio come stato in cui vivere. Non mi sono fatto bere il cervello dai film di Hollywood che esaltano lo stile di vita statunitense: vedi sempre la famigliola che vive  nella classica casetta con giardino sul retro e magari al suo interno ci sono delle stanze enormi! Peccato che quello se lo possono permettere solo gli statunitensi più agiati economicamente! Ho un amico statunitense che vive a San Francisco e mi ha raccontato del degrado di alcuni quartieri pieni di barboni che hanno perso casa dopo aver avuto un minimo disagio economico; tra questi mi ha citato il famoso quartiere di Tenderloin che è anche molto sporco. Ho visto video di youtuber che non hanno peli sulla lingua e hanno confermato questa dura veritá, soprattutto quelli che vivono nelle realtá di provincia dove la crisi economica si fa sentire più forte. Ogni paese ha un suo pro e un suo contro, è vero... Non tutti i paesi sono perfetti. Però non capisco perchè gli occidentali esaltano così tanto lo stile di vita statunitense come se fosse il più conveniente e quello più "figo" e in questa sezione con gli adolescenti che fanno la solita domanda "vivere in AmErIKa????" ne abbiamo una dimostrazione.

Aggiornamento:

@Pintupi scelta mia, come tu sei libero di scegliere se rispondere col tuo nome o in anonimo.

3 risposte

Classificazione
  • 2 mesi fa
    Risposta preferita

    Scusa ma perché scrivi in anonimo? 

    Beh, la mia era una domanda semplicemente perché non mi sembra una domanda da fare in anonimo, comunque non discuto.

    La risposta alla tua domanda è arrivata subito: ci sono purtroppo persone che vivono di stereotipi, la maggior parte sono adolescenti, ma ci sono anche parecchi post-adolescenti, vittime spesso della totale mancanza di conoscenza dell’argomento.

    Ci sono persone che si ritengono profondi conoscitori di un Paese dopo averci trascorso 15 giorni da turistelli e finiscono per dire delle boiate pazzesche frutto appunto di stereotipi o semplicemente mancata informazione. Queste persone in  realtà non sono molto diverse dagli adolescenti che criticano perché anche loro ha una visione tutta distorta degli USA. In paesini di provincia (la provincia esiste eccome in USA, basta conoscere il significato della parola! Purtroppo qui in Italia l’analfabetismo funzionale è una triste realtà!)  se uno dovesse viverci senza esserci nato si suiciderebbe dopo 15 giorni. A meno che non sia un sempliciotto altrettanto provinciale. Da turista è sempre tutto bello, anche le case di legno che costano 5 volte di meno perché valgono 5 volte di meno: spendi il triplo a riscaldarle, sono isolate in maniera pessima, usano moquette a profusione ( con la conseguenza scarsissima igiene), sono calde d’estate e fredde d’inverno. Non a caso non ce n’è una che non abbia l’aria condizionata perché d’estate sono dei forni. E d’inverno riscaldamento a manetta, tanto che gliene importa a loro dell’ambiente? Bisogna consumare, consumare per far girar la ruota. 

     L’isolamento acustico poi è osceno, tanto è vero che ricordo una volta ero ospite di un amico e le discussioni dei vicini si sentivano benissimo. Bisogna provare a viverci in quelle case per capire perché costano così poco! Se poi si trovano in zona uragani vengono rase al suolo in pochi attimi visto che gli stud ai quali sono ancorate non hanno sufficiente resistenza. Ovviamente se uno ha un quadro un po’ pesante deve appenderlo in corrispondenza dello stud perché al di fuori trova solo tavole di legno e materiale plastico! Proprio come da noi! 

    Questi personaggi sono quelli che quando viaggiano in provincia e vedono le roulotte parcheggiate agli ingressi dei Paesi pensano che siano dei depositi attrezzi e manco immaginano che dentro ci vivono delle persone. Sono personaggi che vivono nel mondo dei sogni e pensano che al di fuori delle città vivano tutti come nelle favolette, tutti si comprano la villetta da 50.000 dollari (sono così ingenui da credere che in un Paese dove il costo della vita è mediamente più alto che in Italia una casa da 50.000 dollari abbia un valore intrinseco da villetta...  è bello vivere un sogno da bambino!) e la povertà non esista. Strano, perché quasi un terzo della popolazione USA vive sotto o vicino alla soglia della povertà. 

    Ed è proprio vero quello che ti ha detto il tuo amico, la provincia non è risparmiata dalla crisi! 

    Fonte/i: Sono Australiano, ho diversi amici in USA, dove sono stato diverse volte e sono entrato in quelle “meravigliose villette”
  • 2 mesi fa

    Per la maggior parte della risposta ok, ma su una cosa proprio non ci siamo: tu dici che "la crisi" (quale crisi?) si sente sopratutto "nelle realtà di provincia", ma non so di cosa stai parlando perchè le province in USA non esistono.

    Esistono gli stati e le contee, le contee possono essere urbane, suburbane o rurali.

     

    Io invece sono convintissimo che si viva molto meglio in molte zone rurali e suburbane (NON tutte) rispetto ai ghetti delle grandi città, sai perchè? Perchè li le case costano pochissimo!

              

    Sono stato nel 2017 ad Idaho Falls, una cittadina dell'Idaho dell'est rurale, come mi spieghi che era PULITISSIMA, CURATISSIMA, e tutti hanno la villetta?

    Barboni non ne ho visto neanche uno, tutti in giro col pickup ford, eppure stiamo parlando di una zona in cui l'attività economica principale è la coltivazione delle patate.

    Com'è possibile?

     

    Ho anche amici via internet a Cheney (Kansas), anche li è tutto perfetto per essere un paesino di 2000 abitanti nel Kansas rurale.

    Puoi andarci con street view se non ci credi.

         

    Puoi anche misurare la metratura delle villette, che sono minimo minimo 150/200 metri quadri.

    Lo sai quanto costa una villetta da a Cheney, KS?

    Da 50mila $ a 100mila $, ed è anche bellissima, in legno come da stile americano.

    In Italia quanto la paghi una villetta da 200 m^2? Facciamo 5 volte tanto? 10 volte tanto? Ed è pure brutta perchè è un osceno blocco di cemento senza stile.

           

    Il tutto piu curato del 99% dei paesini italiani, e anche dei ghetti di los angeles ovviamente.

          

    NON È VERO che solo gli americani piu agiati si possono permettere la casa grande, forse a ny funziona così, ma per fortuna gli usa non sono solo new york, los angeles e miami, esistono anche posti vivibili.

           

    Questa è l'america che preferisco. Lontano dai ghetti e dai nеgri delle grandi città, nella mia bella villetta in legno in pieno paesaggio folk, con la bandiera CONFEDERATA esposta fuori e il totem nella foresta locale.

    "Country roads, take me home, to the place I belong!"

    Ben lontana anni luce dall'ammmerica gniu iorc los engeles emmaiemi palme caldo mmare attrici hollivud selfi instagram lgbt global dei bimbiminkia italiani, sia chiaro

  • mohini
    Lv 6
    2 mesi fa

    per lo stesso motivo per cui noi abbiamo barche piene di disperati che sbarcano ogni giorno pensando che i loro problemi finiranno una volta raggiunta la terraferma. Poi certo, uno su mille ce la fa, ma gli altri? 

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.