Anonimo

La telepatia fa parte della scenza o di un fenomeno paranormale?

8 risposte

Classificazione
  • Anonimo
    4 sett fa

    Negli anni passati è stato detto più volte, da persone che hanno vissuto le proprie dirette esperienze con questi fenomeni, classificati nell'ambito del paranormale!

    Tu, non l'hai mai accettato che la telepatia è quel fenomeno che usano i Maghi, Sensitivi o Medium, per rivelare le cose future che accadranno sulle persone, o i pensieri stessi che vengono svelati, per via della rivelazione degli spiriti dei Demoni.

    Le persone che usano queste pratiche sono in contatto con gli spiriti, ecco perché possono sapere tante cose.

    Tra l'altro, vi è stato detto a voi Atei di fare una prova, dopo aver consultato i Veri Mediatori su quello che ho già detto sopra, per scoprire la veridicità su quello che i credenti hanno vissuto personalmente.

  • Anonimo
    1 mese fa

    Non si ha ancora certezza che il fenomeno telepatia sia possibile

  • exProf
    Lv 7
    1 mese fa

    L'insieme vuoto è sottinsieme (improprio) di qualsiasi insieme, compreso l'insieme vuoto.

  • Anonimo
    1 mese fa

    A mio avviso, la telepatia esiste, ma non è un fenomeno universale e assoluto.

    Mi spiego meglio: la trasmissione e ricezione del pensiero da parte di due o più individui è per me fattibile solo se si è tanto predisposti all'emissione quanto alla percezione di stimoli mentali, quindi di pensieri. In pratica, le persone in questione devono essere mentalmente aperte ad ambedue la parti (trasmittente e ricevente), altrimenti ritengo che la telepatia non possa avere luogo.

    Per citarti un piccolo esempio, potrebbe darsi di essere in comunione tanto mentalmente quanto caratterialmente e spiritualmente con i propri amici più stretti, talmente tanto da percepire con anticipo ciò che vorrebbero affermare, oppure ricevere le loro riflessioni.

    Di fronte a ciò molti potrebbero parlare di casualità o di una conoscenza così profonda da suggerirti parole e pensieri anche inespressi. È fattibile e non bisogna escluderlo a priori, ma penso anche che, in alcuni casi, sia abbastanza riduttivo catalogare il tutto come semplice "caso".

    A te, ovviamente, la scelta di quale ipotesi abbracciare.

    Fonte/i: Non per fare l'avvocato del diavolo, ma hai perso una I per strada...
  • Che ne pensi delle risposte? Puoi accedere per votare la risposta.
  • 1 mese fa

    I ricercatori escludono che possa esistere la telepatia in senso stretto, ovvero la possibilità di trasmettere informazioni da una persona a un'altra senza attività sensoriale o strumenti artificiali. La comunicazione tramite il solo pensiero è ancora relegata agli ambiti della parapsicologia e della fantascienza. In termini scientifici, invece, si parla di brain-to-brain communication (comunicazione tra cervelli) e alcuni esperimenti condotti negli ultimi anni dimostrano che è possibile mettere in connessione i cervelli di più individui attraverso un'interfaccia neurale computerizzata, chiamata BCI, cioè brain-computer interface. Questo strumento registra, codifica e decodifica impulsi elettrici, i quali possono essere trasmessi via radio, wi-fi, internet e via dicendo. 

     Nel 2014 la rivista PLOS ONE ha pubblicato i risultati di un esperimento condotto dai ricercatori di Starlab Barcelona. Il team, composto da neuroscienziati e ingegneri robotici, si è chiesto se fosse possibile mettere in comunicazione diretta due cervelli a distanza di migliaia di chilometri: utilizzando una BCI basata su elettroencefalogramma e internet hanno veicolato un breve messaggio da un mittente in India a un destinatario in Francia. Altri ricercatori sono riusciti a collegare il cervello umano a un computer tramite elettrodi e a decodificare alcuni semplici pensieri, arrivando a muovere per esempio una sedia a rotelle.

     La novità di questo esperimento è che all'altro capo della connessione c'era un altro cervello umano. L'esperimento è stato condotto collegando il cervello del mittente a un computer, che ha tradotto l'elettroencefalogramma in codice binario e ha trasmesso i dati a un secondo computer connesso, sempre in modo non invasivo, al cervello del ricevente.Un semplice ciao come messaggio. Tanto è bastato per dimostrare che la telepatia non è un concetto così lontano dalla realtà, almeno nella sua versione digitale.

  • Anonimo
    1 mese fa

    fa parte delle fantasie e allucinazinoi, quindi psichiatria e paranormale

  • Mars79
    Lv 7
    1 mese fa

    1 - si scrive scienza;

    2 - non saprei.

  • Un fenomeno inventato dai maghi per speculare 

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.