TICKETS TO MY DOWNFALL - Come resuscitare il punk?

TtmD sarà un album fondamentale per questo periodo storico. Il rock sta ormai morendo a livello mainstream globale, le nuove generazioni ormai neanche sanno più cosa significa vedere degli strumenti sul palco e musicisti che danno spettacolo.

In questo contesto, un rapper di modesto successo se ne esce con un album Pop Punk puro di memoria blink-182 (il batterista e producer è lo stesso Travis Barker, una bestia).

In una settimana #1 in classifica riportando in auge il genere. Da quanto tempo non succedeva? Sapete quanti ragazzini che fino ad ora non sentivano che trap ora prenderanno in mano una chitarra elettrica per cantare MGK? Per questo dico che è l'artista dell'anno.

Poi conoscendo la storia personale che dietro le canzoni diventa toccante. Abbandonato dalla madre, dipendenze, povertà, padre assente e alcolista con cui si riconnette solo poco prima di perderlo per lo stesso male che si porta via anche la zia che era la sua unica vera familiare, metà degli amici e colleghi scomparsi anche loro, "io e la morte continuiamo a limonare" dice in un brano.

I versi a chiusura dell'album sarebbero stati una lettera di addio alla figlia prima di farla finita. Ascoltare Lonely o Play This When I'm Gone dopo questi fatti fa tutt'altro effetto.

Per questo "Tickets to my Downfall".

Tutti vogliono vederti cadere quando dal baratro sali così in alto. Solo chi ha visto la morte negli occhi può superarla e così solo uno che tutti si aspettavano morto poteva resuscitare il punk. 

Aggiornamento:

Ciao Ya. (:

Diciamo che a livello mainstream secondo me il rock (e quindi il punk) sta facendo lo stesso percorso del jazz, da genere popolare a di nicchia, ha senso però la tua osservazione che tutti i generi si ritagliano una nicchia in realtà. Diciamo però che ogni tanto fa bene ad un genere essere rinvigorito, ogni tanto qualcuno fa frutto di ispirazioni passate e causa revival, che però sono anche un modo per far andare avanti e modernizzare un genere, lo conservi ma lo evolvi anche.

Aggiornamento 2:

comunque sì era una cosa che avevo scritto a caso ed era uscita bene così volevo metterla da qualche parte ahah

Gli Architects sono pesanti per chi non è abituato, a me pure all'inizio lo stile vocale non piaceva, però poi ho capito il senso e diciamo permette di esprimere intensità ed emozioni e non è solo brutalità gratuita come potrebbe sembrare molta musica del genere. Di loro in particolare apprezzo la capacità di fondere atmosfere pulite e pacifiche quasi ambient ad aggressività e potenza.

Aggiornamento 3:

ci sono varie versioni acustiche di brani loro, tipo A Wasted Hymn o Doomsday che mostrano la loro bravura anche in quel senso, il cantante ha una notevole capacità di passare da uno stile all'altro

Aggiornamento 4:

Ho capito il tuo approccio, ha un suo senso, anche se così sfrutta solo una faccia della medaglia. Grazie per il consiglio comunque, potrei farlo, a volte ci ho pensato anche tipo a fare un canale youtube o altro però mi stoppa il fatto che ho poca voglia di mostrarmi in prima persona (che sia visivamente o voce), invece scrivere mi piace ma devo ancora trovare un metodo per farlo, un format diciamo, qua lo faccio per hobby, aprire un blog potrebbe essere più sensato...

Aggiornamento 5:

ma ormai non so quanto abbia valore aprire un blog, se è un sito così sparso tra i migliaia di altri del genere non penso interessi a molti, anche perché ormai è un mezzo in disuso, con il prevalere di social, video e questi formati più "immediati" e diretti...

1 risposta

Classificazione
  • Ya
    Lv 7
    1 mese fa
    Risposta preferita

    sì ma devi fare un blog musicale! questo punk-pop non mi sembra così passé.., ma forse ragiono troppo a lungo termine, non sono aggiornato. in genere i "generi" sono ormai tutti di nicchia, nel mainstream rimangono solo i gruppi anziani che sono genere a sé, ovvero sostanzialmente gli acdc, sono l'unico genere musicale rimasto che fa numeri da mainstream... gli architetti dell'altro post, non sono riuscito ad ascoltarli, mi dà rigetto. ma questo punk-pop è un genere che mi è sempre piaciuto. i dollyrots sono un gruppo punk pop corrente che seguo, un po' più sul rock. salute a te. ----- come già ti avevo detto tempo fa, la musica per me è più una una pillola per l'energia e l'umore, o a volte estetica se classica, ma mai un linguaggio emozionale complesso da analizzare... (per la complessità preferisco la parola scritta), per questo il punk-rock sì, l'altro no... E comunque dico sul serio, fai un blog musicale, secondo me avresti molto seguito, si capisce che sai di cosa parli, e seguito o meno, ti permetterebbe soprattutto di esprimere te stesso e di uscire dall'eventuale isolamento... ----- non credo sia in disuso, i social sono per le chiacchiere da bar online e i leoni da tastiera e servono come "blog" per i vip, se sei una persona comune con qualcosa di originale e articolato da esprimere, e non solo delle foto da mostrare, il blog/sito è un'ottima forma espressiva. anche se è vero che se hai un interesse professionale, il formato video è potenzialmente molto più redditizio. 

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.