Voi come superate gli episodi di omofobia che non sono gravi ma colpiscono l'orgoglio?

Dovevo dare un esame e lì c'era anche una ragazza che doveva dare lo stesso esam. Nell'attesa ci stava provando spudoratamente con me. Io facevo il simpatico, non l'ho snobbata. Lei addirittura faceva delle battute come "il tuo cognome mi sta bene. Signora *mio cognome* suona proprio bene!". Cercava il contatto, mi accarezzava il ginocchio. Insomma, era evidente che le piacessi. 

Ad un certo punto è arrivato il mio migliore amico. Siamo entrambi gay. Noi ci abbracciamo e ci scambiano baci sulla guancia quando ci va. Io faccio l'esame, vado bene e all'uscita dall'ufficio del prof corro ad abbracciare il mio amico. Per noi quegli abbracci sono amicheboli, ma di solito i ragazzi non si stringono così. La ragazza avrà pensato che stessimo assieme come fidanzati e ha cominciato a dire un po' sottovoce "che schifo, che schifo, ho il vomito co' 'sti due". Me ne sono andato senza neanche salutarla. 

Non è stato chissà quale episodio drammatico ma mi sono sentito ferito. 

7 risposte

Classificazione
  • Anonimo
    1 mese fa
    Risposta preferita

    Non sono gay ma capisco esattamente ciò che provi, e niente, io penso che su miliardi di persone sulla Terra non ci si può aspettare che tutte le persone abbiano la stessa idea o siano educate a dovere. La domanda che ti faccio è:

    Se tu sei sempre nella "ragione" e gli altri nel "torto", allora perché ti fai tanti problemi? 

    Cioè i problemi se li dovrebbero fare chi non capisce che quello che ha fatto lei è sbagliato, non tu. 

    Ti senti ferito ok, però pensa ai milioni di gay che ci sono nel mondo, pensa al razzismo per le persone di colore, pensa a persone che vengono disprezzate per un naso un po storto o perché è basso... L' omofobia è solo la punta di tutto ciò, io vengo spesso preso in giro per alcuni miei difetti, ma ho imparato a fregarmene perché tanto io sono nella ragione 😌😌😌

  • Ci stai male è vero, perchè certe parole sono peggio di una pugnalata, oppure un pugno, perchè un livido passa, le parole restano. Ho imparato a fregarmene di quello che pensa oppure dice la gente dime, perchè non è colpa mia se c'è ignoranza è non si capisce che uno ferisce l' altro, anche con una sola parola.

  • Anonimo
    1 mese fa

    Io non sono gay ma a questa puttäna dovevi spaccarle la faccia. Ha parlato per invidia. Voleva il tuo cäzzo e ha supposto che il tuo cäzzo fosse per il tuo amico. 

  • Brian
    Lv 6
    1 mese fa

    Io l’avrei già mandata a fancülø solo con la storia del cognome, ma che càzzò vuoi, tro...vatella, ma non ti vergogni ad infierire sulla felicità altrui solo perché non ti è corrisposta.

  • Che ne pensi delle risposte? Puoi accedere per votare la risposta.
  • Anonimo
    1 mese fa

    la prossima volta gli passo accanto e sussurrando gli dici "che schifo, che schifo, ho il vomito co' 'sta tròìònà"

  • 3 sett fa

    beh ormai gente del genere esiste ma io alzerei il dito medio onestamente

  • 1 mese fa

    insomma se ti comporti schifosamente non puoi  pretendere di essere apprezzato. Come chi beve diarrea e si lecca i baffi, non può illudersi di essere considerato sano di mente.

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.