In Italia non si ha voglia di lavorare ma il lavoro c e?

11 risposte

Classificazione
  • Anonimo
    1 mese fa

    Ma per piacere. Vivo nel nord, ho 32 anni e sono disoccupato da febbraio pur avendo una magistrale col 110 e lode e la conoscenza di più lingue straniere. 

    Mi capita di mandare anche 20 CV al giorno e non ottengo risposta; chi mi considera mi dice che mi terrebbe in considerazione ma che "per ora è tutto bloccato". Capisco la situazione sanitaria, ma mi pare che la gente esca ancora a lavorare, e di certo non mi candido nei ristoranti, nei bar e nelle palestre (non so fare il cameriere perché non l'ho mai fatto e non sono personal trainer, quindi il problema non sussiste). 

    Tu dici che il lavoro c'è: con quali basi? Hai fatto una ricerca Istat? Gestisci un'agenzia di somministrazione e sai quante e quali aziende assumono ogni giorno? In tutti questi mesi sono riuscito ad avere un solo colloquio presso un negozio di elettrodomestici, pensa un po': l'annuncio diceva "titolo di studio: licenza media". Mi è andata male perché il negozio è lontano da casa mia, ma pur di lavorare ci sarei andato comunque. Ed eccomi qua invece, a rispondere alle scemenze postate su Yahoo. 

  • 1 mese fa

    OK, fuori i nomi delle aziende che assumono, il lavoro c è, certo, ti faccio un esempio, 4 ore settimana, due il lunedi una il martedi e una al giovedi, 20 km da casa e devi anche ringraziare????, di regola quelli che dicono che il lavoro c'è, offrono contratti come quello che ti ho descritto, se quello lo chiami lavoro, allora in Italia siamo pieni di lavoro.. SVEGLIAAAAA...

  • Anonimo
    1 mese fa

    Ti racconto la mia esperienza di ieri che mi ha depresso particolarmente.

    Invio il CV per un lavoro di segretaria. Io sono laureata, ho preso un master post laurea, ho fatto due corsi di formazione professionali con stage e avevo un'eperienza pregressa di un anno come segretaria.

    La persona che mi ha valutato era spocchiosa e non ha neanche letto il CV per bene. Mi ha fatto pesare che prima della laurea ho fatto dei lavoretti poco qualificati per non restare ferma e che non ho lavorato per qualche anno (perché non ho trovato niente). E poi mi ha rifiutato con un'arroganza incredibile e tutt'ora non capisco cosa volesse di più visto che ero più che qualificata per il lavoro che offriva che era comunque semplice.

    Poi negli ultimi anni mi sono sbattuta mandando CV, facendo colloqui e lottando per un posto di lavoro che nessuno vuole darmi.

    Ho anche discusso con la navigator del reddito di cittadinanza perché avrei voluto aiuto per trovare un tirocinio e iniziare a lavorare mentre lei vuole ( e non ci si può opporre) che io faccia l'ennesimo corso di formazione mentre io voglio lavorare.

    Quindi no, il lavoro non c'è e quando lo trovi devi accettare condizioni becere pur di tenerlo.

    Tra l'altro spesso ci sono falsi annunci di lavoro nel senso che ti presenti ad un lavoro di segretario e vieni "rapito" e coinvolto nel porta a porta o ti ritrovi in strutture piramidali dove per entrare devi dare i contatti di amici e parenti a cui quell'azienda cercherà di vendere i prodotti. Poi vieni pagato su proviggione e quindi non riesci a viverci e c'è un ricambio continuo di persone che loro sfruttano per avere altri nominativi che potrebbero diventare loro clienti.

    Quando è successo a me mi sono rifiutata di dare i nomi e loro hanno preso a ignorarmi e atrattarmi come se avessi un problema. E' stato umiliante ed è dura continuare a lottare per lavorare nonostante queste brutte esperienze.  

    Quindi non è come dici tu.

  • Anonimo
    1 mese fa

    Ma dove scusa? Dimmi quali aziende stanno cercando. Io è da più di un anno che sono diplomata e non ho ancora trovato nulla

  • Che ne pensi delle risposte? Puoi accedere per votare la risposta.
  • Violet
    Lv 7
    1 mese fa

    Non c'è lavoro, ma c'è sfruttamento e le persone hanno voglia di lavorare, ma non di fare gli schiavi. 

    ciao

  • Paolo
    Lv 7
    4 sett fa

    VOGLIA O NO........IL LAVORO SCARSEGGIA MOLTISSIMO.............!!!!!!!

  • Anonimo
    4 sett fa

    Lo ha detto anche il più grande scrittore e portiere di tutti i tempi Rintronello Arkamunni, spariamo azzat e andiamo avanti, i datori di lavoro vorrebbero comprare il lavoro di altri ma senza pagarlo o pagarlo molto molto molto poco

  • Lucia
    Lv 5
    1 mese fa

    Lavoro poco

    Condizioni pessime.

    Poca assicurazione 

  • Anonimo
    1 mese fa

    C'è molto lavoro specializzato (c'è carenza di personale), poco lavoro non specializzato.

  • 1 mese fa

    6 milioni di stranieri lavorano al posto di altrettanti nostri giovani connazionali fannulloni o GENTE CHE CERCA LAVORO DOVE NON CE N' E

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.