L'accontentarsi è l'unica via per poter apprezzare il poco che questa realtà ha da offrirci?

E mettersi l'animo in pace, in qualche modo.

8 risposte

Classificazione
  • 1 mese fa

    Felicità è...accontentarsi di quel che si ha.

    Il vero miracolo accade nel momento in cui l'accontentarsi non presuppone

    alcun sacrificio.

  • 1 mese fa

    Se il nostro approccio con la realtà (o con la nostra vita) si basasse sin da principio ed esclusivamente  sull'accontentarsi, trascorreremmo un'esistenza all'insegna  della rassegnazione.

    Il nostro confronto con le opportunità che la vita offre, si deve basare invece sul ruolo attivo di chi tenta, lotta, scommette, spera, cercando ogni volta anche di superare i propri limiti e di realizzare i propri sogni. Soltanto dopo aver compiuto e superato tutti questi passaggi, avendo sperimentato  attraverso i risultati raggiunti, quali siano le proprie possibilità,  ha un senso apprezzare con soddisfazione i risultati ottenuti, sapendosi anche  accontentare. 

  • 1 mese fa

    E' utile a poter dire di non essere completamente a mani vuote, ma se non è quello che vuoi non ti renderà felice.

  • Anonimo
    1 mese fa

    guarda che anche accontentarsi comporta un grande impegno.

    Non credere che nell'arco di una vita, o anche solo per un ventennio, non sia richiesto un grosso contributo, nonostante si consideri solo l'indispensabile.

  • Che ne pensi delle risposte? Puoi accedere per votare la risposta.
  • Rivoglio gli anni 2000

  • Anonimo
    1 mese fa

    Dipende con che cosa ci si accontenta. Sono molti casi. 

  • Anonimo
    1 mese fa

    Si è così, se non ti accontenti invece manco quel poco si ha si apprezza

  • 1 mese fa

    Esattamente.            

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.