Elio ha chiesto in Affari e finanzaImmobiliare · 1 mese fa

Disdetta contratto affitto?

Buongiorno vorrei chiederle se il proprietario di un appartamento affittato con un contratto 4+4 che si trova al 6 anno di locazione può mandare via gli inquilini prima della scadenza del l'ottavo anno e se si come. Tenga presente che sul contratto c'è scritto : La parte che, allo scadere del secondo termine di quattro anni,intenda rinunciare al rinnovo del contratto,deve darne comunicazione all'altra parte con lettera raccomandata da inviare almeno sei mesi prima della scadenza. Grazie 

2 risposte

Classificazione
  • Luca
    Lv 7
    1 mese fa

    La frase che riporti è corretta, 

    RISPOSTA BREVE : NO, non può farlo

    RISPOSTA LUNGA:

    CASO A  - SCADERE DEI 4 ANNI

    Significa che se ad esempio il contratto riporta la data del 15 maggio 2017, e quindi i primi 4 anni ( = rinnovo automatico) scadono il 14 maggio 2021, se il proprioetario intende esercitare il suo legittimo diniego al rinnovo automatico, DEVE farti pervenire una raccomandata o una PEC ENTRO E NON OLTRE sei mesi porima, cioè entro e non oltre il 14 novembre 2020. ATTENZIONE : PERVENIRE, non spedire. Significa che in questo caso NON conta la data di spedizione, ma la data in cui ti viene conegnata.

    Tutto questo può essere fatto SOLO allo scadere del primo rinnovo, e non ad esempio al secondo o al sesto anno.

    ATTENZIONE PERO'.

    DEVONO sussistere delle particolarissime condizioni. Significa che non può mandarti via per un motivo qualsiasi o per un suo capriccio, ma  solo in pochissimi e ben determinati casi  molto circostanziati e previsti dalla lìegge, quelli e non altri "simili". E' troppo lungo per me descriverteli qui , ma li puoi trovare facilmente in rete.

    NON SOLO

    Se entro un anno quelle condizioni NON si sono verificate o attuate, l'inquilino ingiustamente sfrattato può far causa al proprietario e, se il giudice gli dà ragione, può scegliere tra: (a)  tornare nell'appartamento alle stesse condizioni contrattuali precedenti; (b) essere risarcito economicamente con una somma pari a 18 ( o 36, adesso non ricordo bene) mensilità.

    CASO B  - SCADENZA DEGLI 8 ANNI E SUCCESSIVE (8, 12 16 etc)

    Le parti possono liberamente decidere cosa fare, ma la loro decisione deve essere comunicata alla controparte entro 6 mesi dalla scadenza con le modalità sopra descrittre. Se nulla è stato fatto  il contratto si intende tacitamente rinnovato alle medesime condizioni

    CASO C - AL DI FUORI delle scadenze dei 4 anni  (4, 8, 12 16 etc) e quindi, come nel tuo caso, al 6° anno, NON E' POSSIBILE FARE  NULLA

    NOTA

    L'inquilino può invece SEMPRE andare via quando vuole, con l'unico impegno di rispettare (e pagare) i mesi di preavviso

  • 1 mese fa

    Può disdire il contratto alla seconda scadenza sempre che abbia fatto disdetta almeno 6 mesi prima della scadenza stessa. E lo dice chiaramente ciò che hai scritto sopra.

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.