CineMAN ha chiesto in Musica e intrattenimentoCinema · 1 mese fa

#HalloWeek | NELL'ERBA ALTA, di Vincenzo Natali | #NetflixConsigli |?

https://www.youtube.com/watch?v=12v60RECBXY

Youtube thumbnail

Continuiamo la nostra HalloWeek con l'ultimo film di Vincenzo Natali, regista di The Cube (film della Madonna) e Splice (molto molto carino): molto molto interessante questo "Nell'erba alta", prima di tutto non sapevo che fosse tratto da un romanzo di King però mentre lo vedevo dicevo tra me e me "ammazza com'è Kinghiano" pur non avendo letto nessun romanzo di King ho comunque visto tantissimi film tratti dai suoi libri, qui infatti troviamo Shining, Grano rosso sangue, 1408, The Mist, tornano molti suoi temi, questa erba alta sembra quasi il labirinto di Shining, a un certo punto uno dei personaggi impazzirà cercando di uccidere tutti, alla Jack Torrance, ah non ho detto la trama: questi due che sono fratello e sorella stanni viaggiando in macchina, a un certo punto si fermano e sentono un bambino gridare e chiedere aiuto, entrano in questa selva praticamente, questa erba altissima, però una volta entrati non riescono più a uscire, oltre al ragazzino incontreranno questo tizio (Patrick Wilson) e la sua famiglia e anche loro tentano di uscire ma non sarà così semplice; il film mi ha ricordato anche "La foresta dei sogni" di Gus Van Sant (film in cui questo entra nella foresta dei suicidi di Aokigahara per suicidarsi però poi ci ripensa ma non riesce più a uscire, ecco qui come in quel film la situazione sembra quasi un mcguffin per entrare nella psicologia dei personaggi, verranno vuori vecchi rancori, insomma il classico [...]

Aggiornamento:

@BASTA e Mandrake, se avete pazienza ricarico la domanda stanotte visto che Noack mi ha segnalato la continuazione, sintonizzatevi stanotte dale 23.00 in su XD. Comunque sì, mi piace Natali e Splice è davvero bellino, hai ragione BASTA, comunque The Cube è il suo film migliore, è il padre di Saw se vogliamo dirla tutta, Saw ma soprattutto i suoi seguiti che alla fine sono dei The Cube dei poveri 

3 risposte

Classificazione
  • 4 sett fa

    Anche a me è piaciuto tanto. Regala perfettamente il senso della tensione, della precarietà, l'imprevedibilitá, l'ansia c'è sempre, sia grazie alla messa in scena che alla sceneggiatura. L'espediente narrativo del "loop" una volta tanto non è scontato, banale, ma usato nel giusto modo per interessare lo spettatore e incatenarlo alla vicenda. La storia come al solito e stupenda e devo dire.. persino il finale non è per niente lecchino o scontato, ma secondo me a metà strada tra un lieto fine e un finale amaro. Non sai se esser contento per il superamento del loop e di tutti quegli ostacoli oppure restare in pena per lei che non avrà mai la vita felice che vorrebbe realmente. Ti appaga, ma al tempo stesso ti lascia l'amaro in bocca. Fantastico!! 

    Son contento che natali piaccia anche a te, cube anche io lo adorai.  Speriamo solo che gli daranno più spazio in futuro!

  • BASTA
    Lv 7
    4 sett fa

    Piaciuto un sacco anche a me. 

    Natali è uno di quei registi che si trova lievemente al di sopra della metà strada fra un regista passabile e un regista competente,  situazione che lo porta a creare film che piacciono a tutti, ma che rimangono di nicchia, un po' come anche Duncan Jones. 

    Spero gli diano un'occasione per creare qualcosa di più. 

    Splice è un grandissimo film, anche scientificamente sensato, peccato non sia stato capito a pieno.

  • mario
    Lv 5
    1 mese fa

    Ma quanto ti paga Netflix?

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.