Lo stacanovista è per forza un egoista, che attira l'odio delle persone che gli stanno attorno?

Soprattutto quando le altre persone sono costrette a giungere allo sfinimento per poter reggere e soddisfare i ritmi pretesi da tale persona. È una persona egoista, perché non si rende conto che non tutti sono uguali (a lui), e non riescono a tenere il passo, generando in essi un forte disagio? Alla fine è inevitabile lasciarsi sopraffare dall'odio verso tale soggetto?

Aggiornamento:

Nello specifico, mi riferisco a un capo stacanovista. Chi fa lo stacanovista da solo senza coinvolgere altri, non mi dà alcun fastidio.

4 risposte

Classificazione
  • 1 mese fa
    Risposta preferita

    Certo, perché il suo unico obiettivo è fare bella figura attraverso il raggiungimento di uno o più obiettivi; LEI/LUI. 

    E di conseguenza, pur di far bella figura, sempre LUI/LEI, vessa i propri collaboratori. 

    C'è chi lo fa con più classe, magari mentendo con promesse fasulle. 

    C'è invece chi lo fa con "violenza" quasi. Ed in questo caso, almeno a me scatta questo meccanismo di difesa, mi viene da lavorare con la metà dell'impegno. 

  • Anonimo
    1 mese fa

    Il capo è strònzo per natura. O almeno un po' dev'esserlo per assumere la posizione di comando.

  • Anonimo
    1 mese fa

    Avevamo già capito da un pezzo che non hai voglia di combinare un razzo nella vita

  • 1 mese fa

    HAI PIENAMENTE RAGIONE, È QUELLO CHE DICO DA ANNIIIIII

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.