Anonimo
Anonimo ha chiesto in Scienze socialiSociologia · 4 sett fa

L'uomo contemporaneo si è  smarrito; vorrebbe negare la morte, il male, nell'illusione di una vita senza ferite e senza traumi. Perché?

Che cosa ha insegnato il Covid se non che bisogna imparare a non negare il male ma a sostare di fronte ad esso, a sopportare il suo peso?  È una forma mentale ma è anche un'altra tremenda lezione di questo virus, precipitarsi verso l'uscita della crisi essendo ancora dentro la crisi rende i nostri comportamenti scomposti e irrazionali. 

2 risposte

Classificazione
  • 3 sett fa
    Risposta preferita

    L'uomo contemporaneo si è illuso che per ogni male esista un rimedio, solo per la morte non c'è rimedio ma quella preferisce esorcizzarla non pensandoci. E così trascina inconsapevole la sua esistenza convinto di poter trovare sempre un modo per uscire dai guai. Quando, come oggi con il Covid, si trova di fronte ad un evento nuovo, allarmante, che non può controllare con i consueti metodi si trova disorientato e si lascia sopraffare da una irrazionale paura e a quel punto il suo modo d'agire diventa ancor più sconclusionato.

  • Serena
    Lv 7
    4 sett fa

    L'unica cosa che ha insegnato il Covid a me è ad aver paura. 

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.