asso
Lv 7
asso ha chiesto in Scienze socialiScienze sociali - Altro · 4 sett fa

Sulle cose che non ti spieghi ?

Oggi è il compleanno di mia madre. Bene, la chiamo, le faccio gli auguri, parliamo di questa giornata un po’ particolare per noi giacché ricorre il secondo anno della morte di mio padre, e poi lei mi chiede di non passare a casa sua, perché sai il virus.. meglio evitare.. non è necessaria la presenza fisica, ecc. Bene, le chiedo se ha preparato comunque un dolcino per lei e mio fratello che vive con lei. Mi risponde candidamente che ha fatto la torta perché comunque nel pomeriggio arriverà l’altro mio fratello con la fidanzata. Ma vuoi vedere che ora il virus sia solo di mia competenza? Bah, mi sento circondata da sciocchi. Meno male che alla fine me ne fötto, però prima che arrivi la fine, un po’ ci resto male. 

Tu come ti regoli con la sciocchezza dei tuoi familiari? La superi a piè pari o ti ci tormenti senza trovare spiegazione? 

Aggiornamento:

Anonimo, hai ragione, infatti io sono sicura che qualora mi servisse un aiuto, si donerebbe al 100%. Però ha questo modo di fare che le consente di non prendere in considerazione il fatto che io possa restarci male, però ha tutta la soggezione del mondo nel negare l’invito a mio fratello! È sempre stato così, scema io che ancora me ne meraviglio!! Infatti non le ho detto nulla, per evitarle l’imbarazzo di accampare scuse 

Aggiornamento 2:

Ciao Lola, grazie mille per la tua risposta, lei “discrimina” in base a chi (ai suoi occhi) reagisce meglio, io ho capito questo in 40 anni che la conosco. Più ha confidenza, più si sente giustificata a togliere, “perché tu mi capisci” ! Sono cose che si saranno stabilite in fasce, e crescendo non possono che confermarsi. Grazie per l’abbraccio, ricambio!! 

Aggiornamento 3:

Cassy 😅😅🤗

15 risposte

Classificazione
  • 4 sett fa
    Risposta preferita

    Mi sembra di vedere mia madre, per caso la tua è siciliana come la mia?

    Se è come la mia, allora segue delle logiche che non hanno nulla a che fare con la razionalità. Agiscono sulla base di preconcetti o esperienze del passato, ormai superate per luoghi e tempi.

    Non badarci, qualora in futuro ti servisse un aiuto non esiterebbe a donarsi completamente. Però a certe fisime non riescono proprio a rinunciare.

  • Blu.
    Lv 7
    4 sett fa

    Io glielo avrei fatto notare :lui si e io no?

    Non mi sarei potuta trattenere

  • 4 sett fa

    Secondo me, avrà fatto quel ragionamento che i ragazzini (o bambini) non fanno attenzione ecc. per cui portano il virus da scuola ecc... quindi c'è più probabilità che tu sia stata contagiata dai tuoi pargoli, in pratica, ai suoi occhi, tu sei un pericolo ambulante.

    Tuo fratello e la fidanzata sono grandi e responsabili, rispettano le misure restrittive quindi sono sani ecc. Lo fa per prudenza, ma ti ama. ☺️

    --------

    ☺️

  • Che misera situazione, meriterebbe chiudere con la famiglia. No, non vivo questo clima di discriminazione/disagio con i familiari più vicini.

    PS: forse non tutto è perduto dato che non hai, alla fine, ben sondato tutte le strade percorribili. Falle una sorpresa: presentati alla festa comunque. Così lei capirà che esisti anche tu e tu avrai modo di ritrovare l'unità della famiglia incontrando i tuoi fratelli. Chi sa essere sorprendente è anche colui che vince perché sa creare, dal nulla, un bel momento di "vitalità".

    PPSS: i tuoi fratelli ti hanno almeno contattata per condividere con te il loro reciproco disagio in questa situazione di palese favoritismo ? Anche loro in fondo partecipano a questa matassa di affetti familiari e dovrebbero sentire una precisa responsabilità nei tuoi confronti.

  • Che ne pensi delle risposte? Puoi accedere per votare la risposta.
  • Anonimo
    4 sett fa

    Ti capisco e mi dispiace,cerca di chiarire è sempre meglio,a volte tacere e rimuginare fa molto male.Prova,forse la risposta sarà innocente e banale.Un abbraccio ciao :)))

  • 4 sett fa

    Quando leggo situazioni come quella in cui ti stai trovando,

    ringrazio Dio di essere figlia unica.

  • 4 sett fa

    Mi dispiace Asso :(((

    Nonostante mia madre fosse l'unica persona con cui abbia mai litigato, non ha mai discriminato tra me e i miei fratelli e ha dato sempre in modo equo a tutti, anche se devo dire che io ero la più viziata dal punto di vista alimentare, perché ero molto magra, e la "mission" della sua vita dalla mia nascita era quella di farmi ingrassare.

    Per cui se a pranzo avanzava un po' di lasagna o una cotoletta ero io che portavo il bottino a casa per la cena. 

    Era molto ansiosa - ecco da chi ho preso - e non oso pensare, se fosse ancora viva, come avrebbe passato questo anno di coviddi.

    Un forte abbraccio :)

    Per tornare alla domanda, le "sciocchezze" dei miei familiari mi fanno stare male, quando non sono proprio sciocchezze, e devo ancora imparare a fregarmene, perché dopo la morte dei miei genitori, che hanno sempre cercato di tenere unita la famiglia, essa si è spaccata. 

    @

    Io sono sempre stata male perché mamma non mi ha mai detto brava, hai fatto bene, a volte ancora oggi cerco mentalmente la sua approvazione 

    Qualsiasi cosa facessi, anche cose che pensavo che lei avrebbe approvato, aveva sempre da criticare.

    E poi non era per niente affettuosa e se io cercavo di abbracciarla si divincolava dicendo "lasciami la testa", era la sua frase preferita.

    Con il tempo ho capito che noi mitizziamo i nostri genitori e nella nostra continua ricerca di affetto e approvazione dimentichiamo che non sono super-eroi, ma persone normali come tutti, con i loro pregi e difetti e il loro carattere si è formato in anni e da esperienze di cui noi sappiamo poco o niente, a loro volta influenzati dai loro genitori.

    Non era che non mi volesse bene, ma il suo modo di esprimerlo non era in gesti affettuosi, ma era nel preoccuparsi per me/noi e il suo risparmiare fino allo spasimo ha lasciato a tutti e 4 una casa dignitosa, perché era in mutui che tutto il suo stipendio finiva.

  • 4 sett fa

    Mah...non saprei.

    Mi viene in mente una cosa: voi in famiglia siete in quattro giusto?

    Tuo fratello e la fidanzata,sono in due.

    Non sarà magari questo il motivo: evitare l'assembramento?

    O magari,tuo fratello è diverso tempo che non lo vede...

    Secondo te,tua mamma non aveva piacere di stare con te?

    Secondo me, ma farei queste due domande,prima di saltare alle conclusioni.

  • 4 sett fa

    Essere considerato il figlio benestante solo perché abbiamo lavorato in due per tutta la vita e siamo stati aiutati da mio suocero. Mio fratello abita gratis in un loro appartamento privandoli di 40 anni di canoni di affitto che avrebbero potuto aiutarli, ma lui è poverino a vita... Comunque gli voglio bene.. I genitori non sono sempre imparziali 

    Ciao asso!! 

  • 4 sett fa

    Anche io mi sento nella tua stessa situazione, mi sento sempre diversa, quindi ti mando un grandissimo cuore ❤

    Non sentirti mai inferiore da qualcuno 

  • Paolo
    Lv 7
    4 sett fa

    ARMATI DI CRISTIANA PAZIENZA E SOPPORTAZIONE.................!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.