Anonimo
Anonimo ha chiesto in Matematica e scienzeBiologia · 1 mese fa

mi dareste una mano con scienza rispondendo dettagliatamente alla domanda?

Nelle cavie, il tratto “lunghezza del pelo” è dovuto al locus genico “elle”, tale che, l’allele l determina pelo lungo ed è recessivo rispetto all’allele L che determina pelo corto. Il colore del pelo è determinato dal gene “enne”, caratterizzato da una dominanza incompleta per cui l’eterozigote è grigio. Scrivi la F1 e la F2 di un incrocio tra LLnn e llNN.

grazie

1 risposta

Classificazione
  • 4 sett fa

    Ciao! innanzitutto un allele di un gene è una sua variante, il cui prodotto è simile ma diverso, in questo caso si parla del gene del pelo, le cui varianti alleliche si differenziano in corto e lungo. dato che a ciascun gene è associato ad un locus, ovvero una posizione nel cromosoma, per ciascun cromosoma ci sarà un locus, ed essendo le cavie organismi diploidi avranno due alleli; ogni cromosoma quindi ha la sua combinazione di alleli diversi, in questo caso su un cromosoma potremmo avere lN e sull'altro Ln, che durante la segregazione porterà ad un corredo aploide contenente un cromosoma con una sola combinazione di alleli di geni diversi. Fatta questa premessa, ciò che salta a primo impatto è che nella F1 sicuramente, essendo un incrocio tra due omozigoti, il gene "enne"darà sicuramente eterozigote, per cui il fenotipo sarà automaticamente grigio. Per quanto riguarda gli altri due, corto domina su lungo, quindi L>l, e nella F1 si avrà il seguente fenotipo: pelo corto e grigio. 

    la tabella per LLnn X llNN sarà la seguente:

              lN      lN   

            Ln    LlNn   LlNn                                 } da ciò si evince che nella F1, i 4/4 degli individui presenterà Ln    LlNn   LlNn         pelo grigio e corto.

    nella F2 la tabella sarà la seguente:LlNn X LlNn    (pongo l'attenzione sul fatto che "elle" e "enne" appartengono allo     stesso  cromosoma e pertanto segregano assieme, quindi la combinazione precedente rimane la stessa nell'incrocio successivo; se prima avevamo che Ln rimangono uniti, altrettanto uniti rimarranno nella generazione successiva).         Ln  lN

    Ln  LLnn  LlNn                             } da ciò invece si evince che la linea parentale (LLnn/llNN) è                                             tornata a  manifestare il fenotipo e parte della F1 si è mantenutalN   LlNn   llNN         (LlNn). quindi F2= 1/2 LlNn, 1/4 LLnn e 1/4 llNN.

    il fenotipo della F2 quindi sarà misto: metà individui saranno uguali alla F1, pelo corto e grigio, un quarto presenterà pelo corto e bianco (suppongo) e l'altro quarto pelo lungo e nero (altrettanto supponendo)

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.