Anonimo
Anonimo ha chiesto in Scienze socialiPsicologia · 1 mese fa

Devo sperare in un ragazzo?

In 20 anni non ho mai avuto una vera amicizia. Nessuno sa niente di me, non ho mai dato fiducia a nessuno nemmeno per delle cose piccole.

Ora sono senza amici e mi sembra qualcosa di impossibile aprirmi con qualcuno, non avendolo mai fatto se non in chat, e con pietosi risultati. 

Resterò sola tutta la vita? Ci sarà mai qualcuno che proverà curiosità nei miei confronti e mi spingerà ad aprirmi per poi restare con me e non andare più via? 

Sembra che tutto questo meccanismo sia dettato da una paura tremenda del fallimento, del non piacere alla gente, dell'essere traditi dopo essersi fidati... 

14 risposte

Classificazione
  • Anonimo
    1 mese fa

    Le tue amiche non sono amiche se ti lasciano da sola

  • 1 mese fa

    Io non so socializzare, per questo mi sta passando la voglia di uscire perchè faccio fatica ma ci provo comunque. È davvero brutto quando magari ricevi un invito e ti fai mille complessi su te stessa. Troverai un ragazzo, ne sono sicura. Hai solo 20 anni, io ne ho quasi 22 e ti posso capire. 

  • 1 mese fa

    E tu apriti al mondo, creati interessi, ci sono tante persone che cercano compagnia. Indica la tua email e magari qualcuno/a si farà avanti, tira giù il ponte levatoio, il mondo è fuori da casa 

  • 1 mese fa

    Cara ragazza, posso darti solo un consiglio, rivolgiti ad uno psicologo/a per capire meglio te stessa.

    Non ti dico ciò perché sei malata o fuori di testa, ma solo perché hai bisogno di trovare la chiave, che ti aiuti a decriptare te stessa ed uscire dal bozzolo che ti sei creata.

    La vita va’ vissuta, le paure combattute, l’ansia vinta... devi però iniziare a lavorare un po’ su te stessa, per questo t’invito a seguire il mio consiglio.

    In bocca al lupo 

  • Che ne pensi delle risposte? Puoi accedere per votare la risposta.
  • Anonimo
    1 mese fa

    Per un attimo avevo letto "Devo sparare ad un ragazzo". XD

  • Anonimo
    1 mese fa

    Confidati tranquillamente con gli uomini, hanno una struttura mentale diversa, non ti invidiano, non sono in competizione con te, e non godono della tua rovina   non amano sparlare e non vanno dalla parrucchiera un giorno si e un giorno no.

    L'uomo e affidabile, fedele, corretto non ti tradirà. 

    L'unico problema è che ha sempre la vagina in testa. 

    Ma trovare un amica donna.... Mhhh... Piu facile che un cammelli passi da una crua di un ago.  Invidie, gelosie, doppiezza, rancori, ci andrei con i piedi di piombo. 

    Forse unvamica del cuore.. Ma che ti porto dalla tenera infanzia. 

    Non fidarsi è giusto.. Sarebbe stolto raccontare tutto... Imparare a parlare di meno. 

    E confidati solo con uno che ti fidi. 

    Perché la gente è cattiva... O meglio dietro la cattiveria c'è una mente divisa, distrutta, ferita, tormentata che la porta al male. 

    E quindi se le avrai raccontato cose personali le dirà a tutti alle tue spalle. 

    Ma il problema non è tuo che ti sei fidata... Il problema è che quella si è rivelata squilibrata. 

    Fai attenzione alle persone che hai intorno, impara a riconoscerle. 

    Costruisci una vita sociale con belle persone... E taglia con persone malvagie. 

    Ps non farti prendere da stupidi pietismi! 

    Se qualcuno ti fa star male, taglia taglia taglia. 

  • Anonimo
    1 mese fa

    Sei giovane, hai una vita davanti per trovare qualcuno non avere fretta  

  • Anonimo
    1 mese fa

    Gli amici veri veri non esistono per quasi nessuno al mondo, quindi si ti direi di puntare direttamente alla ricerca di un partner

  • 1 mese fa

    Speranze mal riposte. Non deve essere una persona il fulcro della tua felicità, in realtà devi essere tu a determinare la possibilità di realizzare delle situazioni positive che ti portino al successo. Il resto viene da sé, se tu lo accogli nel momento opportuno.

    Certo non bisogna nemmeno sperare in vano che accada tutto passivamente. Semplicemente quando capita, sfrutta l' occasione. Se senti che questa è la situazione migliore per far avverare questa indicazione. Nel caso che anche solo c'è un ombra di dubbio, fermati a riflettere. Sembri una persona emotiva, dunque avrai bisogno di tempo per ragionare lucidamente. Prima deve passare tutta la foga iniziale. Ma troppo spesso è comunque ribadibile il fatto che il corpo sa già quello che tu devi ancora capacitarti. Consicamente prima di comprendere un pensiero, te ne devi rendere conto del suo significato. 

    Penso che fra di noi c'è molta similitudine. Tu vivi come io ho vissuto e so quanto questo possa essere deludente. Ma tu sei artefice della tua vita e se non ci pensi te a migliorarla, nessuno potrà farlo al posto tuo. A meno che tu non voglia cedere alle esche di chi vorrebbe approfittarsene. Per esperienza posso dirti che Online di significativo si crea ben poco. 

  • 1 mese fa

    C'è un vecchio detto che recita: chi non risica non rosica. Chi non accetta il rischio non ha possibilità di avere delle opportunità.

    La vita è fatta di successi e insuccessi, da entrambi questi tipi di esperienze si impara a gestirle. Dagli insuccessi si impara a rimodulare i comportamenti, ma se si continua a evitare le esperienze per il timore della sofferenza, si continua solo a soffrire.

    Ogni fallimento non è il fallimento della vita, ma solo il fallimento in quella specifica esperienza. 

    Temi di poter essere tradita? È possibile che possa accadere, ma è anche possibile che possa accadere il contrario: Prova ad aprire la mente alla possibilità che le cose o certe cose possano andar bene. Certamente se pensi sempre negativo nella tua mente si profilerà sempre e soltanto la certezza del fallimento e la paura che ne consegue. 

    Se ti approcci alle esperienze con pensieri previsionali negativi, ciò condizionerà,  pesantemente e inconsciamente, il tuo comportamento, le tue emozioni, e i pensieri, per cui il fallimento diventa scontato.

    Se le persone ti percepiscono distante, se ne stanno distanti da te. Se ti percepiscono chiusa nella tua armatura, indosseranno anch'esse un'armatura.

    La paura tremenda del fallimento, del non piacere alla gente, dell'essere traditi dopo essersi fidati, discendono da convincimenti inconsci che definiscono il sé, il sé con gli altri, e gli altri. Forse è il caso che tu prova a mettere ordine nel tuo inconscio.Hai provato con la psicoterapia cognitiva comportamentale? Oppure prova con un manuale di auto terapia per le ansie sociali.

    https://www.addio-timidezza.com/2019/08/i-pensieri... (I pensieri strutturali del sistema cognitivo e loro gerarchia)

    https://www.addio-timidezza.com/2019/09/invalidazi... (Invalidazione, riscrittura, conferma e rinforzo delle credenze)

    https://www.addio-timidezza.com/2019/09/le-credenz... (Le credenze di base)

    https://www.addio-timidezza.com/2019/09/le-credenz... (Le credenze strutturali intermedie)

    https://www.addio-timidezza.com/2019/09/i-pensieri... (I pensieri automatici)

    https://www.addio-timidezza.com/2019/11/pensiero-e... (Pensiero emotivo e pensiero oggettivo)

    https://www.addio-timidezza.com/2020/09/la-paura-d... (La paura dell’abbandono nella timidezza)

    https://www.addio-timidezza.com/2020/10/timidezza-... (Timidezza scopo e antiscopo)

    https://www.addio-timidezza.com/2020/11/per-un-pen... (Per un pensare in modo possibilista)

    https://homomentis.it/paginedivendita/addio_timide... (Addio Timidezza - Manuale di auto terapia per la timidezza e le ansie sociali)

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.