Axel
Lv 5
Axel ha chiesto in Scienze socialiStudi di genere · 3 mesi fa

Ogni volta che mi arrabbio ho torto, anche se il torto è tutto di quelli che mi fanno arrabbiare, Ma ho torto io! ? ?

E guardate che quell’arrabbiatura, non parlo dell’arrabbiatura col pugno sul tavolo perché quella è superatissima, ma dell’irritazione che pur rimanendo calmi e sorridenti, sentiamo dentro di noi: quella è la stessa cosa che arrabbiarsi.

Perché ho torto io?

Ho torto perché quella arrabbiatura riguarda me.

Il torto che mi fa quell'essere riguarda me: per l'ennesima volta io vengo messo alla prova perché io debbo attingere ad una forza di conoscenza dell'altro che viene mosso da molle di cui non si rende conto. L’altro è mosso dal Karma, l’altro è mosso da forze che lo dominano, egli mi sta facendo del male perché soffre, sta subendo qualcosa che è più forte di lui.

Egli non lo sa, mentre io lo so, e se io riesco a mantenere l'assoluto distacco, se riesco ad avere compassione di lui, l’arrabbiatura è vinta perché egli non può più farmi del male.

Ed io divento invulnerabile, è una legge magica, questa.

4 risposte

Classificazione
  • Anonimo
    3 mesi fa
    Risposta preferita

    tutto giusto, e poi serenamente riprendi in mano la tua esistenza.

    La sola accortezza è godere di un certo benessere, fisico, mentale e spirituale, altrimenti il significato della tua "calma" prende tutta un' altra piega..

  • 3 mesi fa

    E tu quindi sei sempre la vittima che si arrabbia...se tu imparassi a prendere le pillole napoletano : nume pass manc po c...apo..vivresti molto meglio

  • 3 mesi fa

    È importante essere attenti a sé stessi 

  • 3 mesi fa

    Stessi identici deliri chimici e mentali avvengono anche in me. Saremo sintonizzati sulla stessa frequenza.

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.