Il sito di Yahoo Answers verrà chiuso il 4 maggio 2021 (ora della costa est degli USA) e dal 20 aprile 2021 (ora della costa est degli USA) sarà in modalità di sola lettura. Non verranno apportate modifiche ad altre proprietà o servizi di Yahoo o al tuo account Yahoo. Puoi trovare maggiori informazioni sulla chiusura di Yahoo Answers e su come scaricare i tuoi dati in questa pagina di aiuto.

?
Lv 5
? ha chiesto in Scienze socialiPsicologia · 5 mesi fa

Non lo so, forse sono sbagliato io, che cerco sempre di non disturbare gli altri, quando io da loro non ricevo altro che torture?

I vicini che urlano, schiamazzano, alle sette di mattina. Picchiano contro il muro di notte. Passano l'aspirapolvere alle sei di mattina la domenica. Lasciano i cani fuori con negligenza, facendoli abbaiare tutto il tempo. Continuano a fare rumori assordanti con i motorini attorno al quartiere. E io sono l'unico fesso che preferisce camminare a piedi nudi la sera tardi, perché crede di far troppo rumore con le scarpe, verso quelli di sotto, che quasi neanche conosco. Sembro l'unico che si preoccupa dell'effetto negativo che potrebbero avere sugli altri le mie azioni. Sarò anche stupido, ma sono sempre più convinto che questo mondo non faccia per me. La mia anedonia probabilmente è dovuta a questa consapevolezza, del trovarmi nella forma materiale sbagliata. Non mi sento nel posto giusto, non dovrei essere costituito da carne. Il mondo cerca di liberarsi di me, di una scoria tra gli ingranaggi del suo meccanismo.

Aggiornamento:

Anonimo, io abito al nord

Aggiornamento 2:

Nonexistent, ho appena speso tutti i miei risparmi per questa casa, non posso semplicemente andarmene. E non posso neanche venderla a breve altrimenti perdo le agevolazioni. Interpretazione persecutoria? Sai perché l'ho presa? Perché in quella precedente, mi sono ammalato a causa di un vicino negligente, grazie a torture di privazione del sonno. Ora ho anche la misofonia, mi è passata la voglia di esistere.

Aggiornamento 3:

Quando ho provato a chiedergli gentilmente di risolvere, ha minacciato di denunciarmi. Per un paio di mesi sono stato sereno qui, speravo che la vita mi avesse concesso un minimo di tregua, ma ho avuto la conferma che per me non è previsto, perché è ricominciato tutto. Non ho i soldi né le energie per continuare a cambiare casa ogni anno per colpa degli altri.

Aggiornamento 4:

Rocco B, non prendiamoci in giro, in Italia quelle cose non funzionano, sono tutte chiacchiere. Gli danno una tirata di orecchie e poi torna tutto come prima.

4 risposte

Classificazione
  • 5 mesi fa
    Risposta preferita

    Caro "@Granello di polvere", non importa se non ti conosco, ma non sai come posso capirti. Mi permetto di immaginare già attraverso lo pseudonimo che hai scelto, quanto tu possa essere una persona che non vuole pesare sugli altri. Magari non ci crederai ma qualche problemino col vicinato ce l'avrei anch'io, forse non a quel livello di disturbo e di problematiche che accusi tu. Vivo con la mia famiglia in Lombardia e abito in un condominio. Una volta io e mia moglie siamo stati aggrediti verbalmente, solo perché abbiamo fatto notare che la pulizia delle scale (che per quel piano toccava a turno) non veniva fatta regolarmente. Poi i nostri vicini di pianerottolo hanno un grosso problema: uno dei figli spaccia, per cui il padre non  lo accetta e non vuole che dorma in casa, la madre è più tollerante. A volte, per via del problema descritto, litigano, urlano, si sentono rumori, sembra che da un momento all'altro ci scappi il morto. In più di un'occasione, uscendo di casa al mattino, ho trovato il ragazzo a dormire per terra nel pianerottolo, di fronte al mio portone. Hanno l'abitudine di parcheggiare scarpe e scarponi fuori dal loro uscio e di sera, il padre attacca a fumare in casa sua come una ciminiera, al punto da fare giungere la  puzza  nella mia sala. Non mi resta che aprire il balcone e cambiare aria. Non penso di essere comunque l'unico a sopportare problemi simili, ma malgrado tutto faccio si che tali disturbi restino isolati e non pesino sulla mia esistenza, sul rapporto che ho con la vita e soprattutto faccio in modo che l'immagine di quanto ho raccontato, non corrisponda all'idea che ho del mondo, in cui esistono anche persone a modo: amici, conoscenti e persino altri condomini del palazzo in cui abito. Ricorda che la "Realtà" è quella sulla quale ci soffermiamo e poi non possiamo pretendere di essere ben voluti o capiti  indistintamente da tutti. Il mio comunque non è un invito alla sopportazione incondizionata, bisogna sempre regolarsi e basarsi sui propri limiti. Forse non ti sembrerà possibile, ma io credo che i cosiddetti "limiti" siano dei confini superabili, se iniziamo a lavorare su noi stessi, sul nostro equilibrio, cercando di conquistare la serenità... Anch'io confesso di non avere in tutti i momenti la stessa capacità di sopportazione. So che dipende da me e sicuramente se sono nervoso o stressato in certi momenti potrei mal sopportare persino il volo di una mosca...

  • 5 mesi fa

    purtroppo le norme che regolano i rapporti di vicinato, non sono da tutti rispettati.....Vuoi sapere il perché ? perché ognuno pensa che in casa sua possa fare ciò che vuole senza preoccuparsi dei fastidi che possono arrecare agli altri....però esistono molte soluzioni legali, per esempio presentando un esposto ai CC o polizia, senza fare denuncia o processo civile. Chi disturba sarà chiamato in caserma e verrà ammonito e obbligato a tenere un comportamento diverso. 

  • Anonimo
    5 mesi fa

    Prima di prendere casa sarebbe meglio informarsi sui vicini da altri condomini che vivono lì.  Il proprietario potrebbe omettere questo particolare solo per vendere la casa quindi meglio informarsi dagli altri. Mi spiace che sei in questa situazione però gli incivili sono loro, ho sentito anche di altre persone che hanno questi problemi di vicinato, l'unica cosa sarebbe denunciarli se tu ci hai già parlato ma loro non accennano a voler cambiare comportamento.

  • Anonimo
    5 mesi fa

    Se vivi al sud è normale amministrazione questa.

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.